Arbore e Avati in musica su Rai Storia: ‘…Le chiamavano Jazz band’ in onda Martedì 20 dicembre 2016

I due grandi protagonisti italiani di questo genere musicale ne racconteranno le origini e l'età d'oro in uno Speciale culturale. Con loro anche Gegè Telesforo.

da , il

    Arbore e Avati in musica su Rai Storia: ‘…Le chiamavano Jazz band’ in onda Martedì 20 dicembre 2016

    Renzo Arbore e Pupi Avati presenteranno ‘…Le chiamavano Jazz Band’ su Rai Storia in onda martedì 20 novembre 2016 alle 21.10. Un racconto inedito condiviso dai due grandi protagonisti italiani del Jazz, il genere musicale nato a New Orleans all’inizio del ‘900. L’appuntamento proseguirà martedì 27 dicembre 2016 con Renzo Arbore in ‘Quando la radio…’ e martedì 3 gennaio 2017 con ‘Napoli Signora’.

    ‘Non si tratta di nostalgia, ma di amore per la memoria’. Queste le parole con le quali Renzo Arbore e Pupi Avati presentano l’età d’oro del Jazz attraverso il nuovo format firmato da Fabrizio Corallo. Assieme a loro anche il vocalist Gegè Telesforo che arricchirà lo speciale di Rai Cultura in onda su Rai Storia in prima serata.

    ‘…Le chiamavano Jazz Band’ sarà incentrato sul mondo del Jazz e sulla storia del genere musicale americano tanto diffuso in Italia a partire dagli anni ’20 e divulgato durante il fascismo quando Romano, figlio di Mussolini, divenne un affermato pianista Jazz. Verranno citati i più grandi nomi americani esponenti del genere che si esibirono in Italia nel corso degli anni come Louis Armstrong, Dizzy Gillespie, Miles Davis, Charlie Parker, John Coltrane, Charles Mingus ed Ella Fitzgerald, alcuni nomi che si affermarono dal 1940 al 1960 per poi proseguire con Fred Buscaglione e Jula De Palma.

    Secondo il regista bolognese Avati, il Jazz è ancora totalmente emarginato dalla televisione, è per questo che i due grandi esponenti hanno deciso di mettersi in coppia e raccontarlo al pubblico italiano: ‘Finalmente si sente un pò di musica in televisione’, ha affermato Arbore.

    ‘Sono un jazzista fallito: dopo quasi 50 film posso dire che il cinema è stato un ripiego, perché avrei voluto essere un grande musicista’, si è così espresso Pupi Avati durante la presentazione dello speciale a Roma seguito dalle parole dello showman pugliese, attualmente presidente del ‘Festival Umbria Jazz’ che tendono a sottolineare l’infinito amore per la musica ed in particolar modo per il Jazz: ‘Anche ora ho sempre il clarinetto vicino quando scrivo, ma la musica non mi vuole bene. Io invece gliene voglio tanto. Nel mentre ho invidiato Lucio Dalla che nella mia band bolognese mi mortificava facendo assoli meravigliosi’.

    Inoltre, Arbore e Avati stanno organizzando tre puntate da dedicare all’attrice Mariangela Melato mancata pochi anni fa sulla quale, durante la conferenza stampa di questo nuovo format, si sono divertiti a raccontare qualche aneddoto.

    L’appuntamento con Renzo Arbore, invece, proseguirà per ancora due martedì in cui il jazzista si racconterà attraverso le sue due grandi passioni: la radio e Napoli. Il 27 dicembre infatti andrà in onda ‘Quando la radio…’, mentre il 3 gennaio ‘Napoli Signora’.