Antonio Campo Dall’Orto direttore generale della Rai: chi è il manager ex MTV e La7

Antonio Campo Dall’Orto direttore generale della Rai: chi è il manager ex MTV e La7

Antonio Campo Dall'Orto direttore generale della Rai: biografia e curriculum del manager ex MTV e La7

da in Primo Piano, Rai
Ultimo aggiornamento:

    Antonio Campo Dall’Orto direttore generale della Rai: scopriamo insieme chi è questo manager che fece la fortuna di MTV e che ha lavorato anche a La7. Intanto cominciamo col dire che se il nome di Monica Maggioni (nuovo presidente Rai) è arrivato all’ultimo minuto, di Campo Dall’Orto – eletto all’unanimità dal nuovo Cda di viale Mazzini – si parla da giorni, ricordandone fortuna e sconfitte: per la nomina vera e propria a dg si attende la ratifica dell’assemblea degli azionisti Rai, ma niente dovrebbe impedirgli di succedere a Luigi Gubitosi.

    Chi è il nuovo direttore generale Rai Antonio Campo Dall’Orto? Il nuovo dg ha un curriculum di tutto rispetto, con molte luci e qualche flop: nato a Conegliano, è ex vice presidente esecutivo Viacom International Media Networks e direttore generale della stessa azienda per i Paesi del Sud Europa, Africa e Medio Oriente. Dopo una laurea in economia e un master in Publitalia, Campo Dall’Orto arrivò ai vertici Mediaset collaborando con Giorgio Gori, ma la sua fortuna è stata MTV Italia, caale nato nel 1997 e da lui lanciato come direttore generale. Proprio in virtù del successo riscosso (in quell’epoca MTV lanciò tra gli altri Victoria Cabello, Camila Raznovich, Andrea Pezzi, Marco Maccarini e Giorgia Surina, Enrico Silvestrin), due anni dopo Campo Dall’Orto viene nominato amministratore delegato di MTV Networks Southern Europe, Middle East and Africa, poi diventato Viacom International Media Networks Southern Europe, Middle East and Africa; oltre ad MTV Italia, ha diretto anche la versione francese, greca, spagnola, portoghese, turca ed africana e nel 2000 è arrivato a ricoprire il ruolo di amministratore delegato di MTV Italia e presidente di MTV Pubblicità.

    Meno fortunata l’esperienza a La7, dove viene ricordato per aver portato Daria Bignardi, Piero Chiambretti, Giuliano Ferrara, Gad Lerner, Ilaria D’Amico e Daniele Luttazzi… ma anche per aver chiuso Decameron, programma televisivo del comico reo di aver fatto uno sketch troppo pesante su Giuliano Ferrara.

    Luttazzi si rivolse al tribunale, che nel 2012 condannò (in primo grado) La7 a un maxi-risarcimento da 1,2 milioni per il comico; nel frattempo, anche visti i bilanci in rosso, Campo Dall’Orto se n’era andato a Viacom, dove assunse il ruolo di vicepresidente esecutivo. Prima di ricoprire il ruolo di direttore generale della Rai, Campo Dall’Orto è stato anche consigliere di amministrazione di Poste Italiane.

    450

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Primo PianoRai Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28/10/2015 17:16
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI