Antonella Clerici resta alla Prova del Cuoco

Antonella Clerici smentisce l'addio alla prova del cuoco e la sua sostituzione con la balivo

da , il

    Antonella Clerici

    Arriva la smentita che gli appassionati di cucina, di televisione e di cucina in televisione aspettavano da giorni. Antonella Clerici resta fedele ai suoi telespettatori e da settembre la ritroveremo su Rai Uno dietro i fornelli della Prova del Cuoco. Nessuna sostituzione con Caterina Balivo.

    Sia chiaro una volta per tutte: non ho nessuna intenzione di rinunciare a La prova del cuoco, che è stato e resta il mio programma del cuore”. Più chiara e decisa di così proprio non poteva essere. In un’intervista pubblicata questa settimana su Tv Sorrisi e Canzoni, Antonella Clerici blocca così le voci del suo addio al fortunato programma del mezzogiorno di Rai Uno che prenderà il via il prossimo 15 settembre. “E poi perché dovrei? – aggiunge la Clerici –. Sono incinta, è vero. Ma da quando in qua la gravidanza è una malattia?”. Ciò significa che presto vedremo un altro pancione in tv, dopo quelli esibiti da Ilary Blasi e Ambra Angiolini.

    Anche i lettori di televisionando non avevano preso molto bene la notizia della possibile sostituzione della Clerici con Caterina Balivo alla conduzione della Prova del cuoco, che avrebbe poi innescato un giro di rimpiazzi notevoli. Già in molti ci avevano scritto per esprimere il loro disappunto.

    Allarme rientrato e tutti tranquilli dunque, almeno per ora. Eh già perché crediamo, ma è quasi una certezza, che prima o poi, nell’avvicinarsi del parto e subito dopo la nascita del suo bambino, la sostituzione della bionda conduttrice diventi inevitabile, a meno di una sospensione (impossibile) del programma. Anche perché come sottolinea la Clericivado avanti passo dopo passo con assoluta tranquillità. Per ora sto benissimo e continuo a lavorare. Poi si vedrà”.

    Intanto accontentiamoci di vederla tutti i giorni su Rai Uno con La Prova del cuoco e dal 16 settembre per cinque martedì col nuovo programma sulla storia della televisione italiana intitolato Tutti pazzi per la tele.