Antonella Clerici: “Non sono la zarina di RaiUno”. E benedice Sanremo 2011

Antonella Clerici traccia un primo bilancio di Ti Lascio una Canzone, benedice Presta e Mazzi a Sanremo 2011 e invita Gabriel Garko in trasmissione

da , il

    In una lunga intervista al Corriere della Sera, Antonella Clerici fa un primo bilancio della nuova edizione di Ti Lascio Una Canzone e banedice Sanremo 2011 con Morandi, Belen e la Canalis. Ne approfitta anche per chiarire al pubblico (e soprattutto ai suoi detrattori) il suo ruolo in Rai dopo le mille polemiche dovute al suo contratto milionario: “Non sono una zarina, mi dicono sempre no”.

    Mi dipingono come una zarina, ma non è così: ho chiesto un premio di produzione e non me l’hanno dato (sebbene ne avesse ben donde dopo i risultati di Sanremo 2010, n.d.r.), ho chiesto di andare in onda nel week end e mi hanno detto no, ho chiesto di fare Ti Lascio una Canzone a Roma e mi hanno detto ancora no… come zarina non conto nulla“: così Antonella Clerici scherza – ma non troppo – sul peso che riveste in Rai, dopo le polemiche estive che hanno tenuto banco sulla stampa e nei corridoi di Viale Mazzini per la lunga e combattuta trattativa sul rinnovo del suo contratto con mamma Rai.

    Il rientro su RaiUno con La Prova del Cuoco e con la nuova stagione di Ti Lascio Una Canzone sta dando i suoi buoni frutti sul piano dell’Auditel, soprattutto dopo l’uscita di Gabriel Garko dal palinsesto di Canale 5, dove ha fatto incetta di pubblico prima con Il Peccato e la Vergogna e poi con Caldo Criminale nel prime time del mercoledì, giorno dei bimbi canterini di Antonella. “E’ il mio incubo – dice la Clerici di Garko - e colgo l’occasione per invitarlo in trasmissione: l’anno scorso per colpa sua ho chiuso Tutti Pazzi per la Tele, mi deve almeno una cena. E poì è simpatico, è bello è sempre nudo…“.

    Notazioni di merito su Garko a parte, la Clerici difende il suo operato: “Per il mercoledì i risultati ottenuti da Ti Lascio una Canzone hanno del miracoloso: è un programma da venerdì o sabato, al massimo da domenica, anche se la collocazione ottimale è quella del sabato perché il giorno dopo i bambini non vanno a scuola” dice Antonella, che svela anche un po’ dei retroscena legati allo spostamento del programma nelle prime settimane di programmazione: “Per proteggere il programma (da Gabriel Garko, n.d.r.) insieme con la Rai abbiamo deciso di farlo martire al venerdì, e infatti abbiamo avuto il 27% di share. Poi è iniziato I Migliori Anni e io ho chiesto il sabato, ma mi hanno detto di no: per la Rai l’importante è vincere il periodo di garanzia e hanno deciso di mettere la conduttrice più forte nel giorno più a rischio. Capisco e mi adeguo“.

    Intanto Antonella pensa già a qualcosa di nuovo per la prossima stagione tv da presentare a settembre: “I conduttori che giocano in serie A devono rischiare. Il fatto è che in Italia se sbagli un programma devi ricominciare da capo, ci si dimentica di quello che uno ha fatto“. Di certo però non ci si è dimenticati del suo Sanremo e ora che è stata ufficializzata (non senza polemiche) la squadra di Sanremo 2011 era inevitabile che le si chiedesse un commento: “La miglior squadra è quella di Mazzi e Presta” dice Antonella, difendendo il suo ex direttore artistico e il suo agente, oggetto di furiose critiche negli ultimi giorni da parte di Vesigna. “Morandi conduttore mi sembra una bellissima idea: è amatissimo, nazional-popolare, perbene; Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis sono le donne del momento e sono le più belle“.

    Elisabetta con il suo allure internazionale perché è la fidanzata di Clooney, Belen, oltre a essere al centro del gossip, ha il suo peso pubblicitario grazie agli spot. Le sue vicende private riguardano solo lei” chiosa la Clerici. E a proposito di spot, vedremo con la Wind, da anni tra i principali sponsor di Sanremo, prenderà l’arrivo sul palco dell’Ariston della testimonial di uno dei suoi principali competitor: lo sbarco della Incontrada al fianco di Morandi, ipotizzato da Sorrisi qualche giorno fa, non era poi così peregrino. Non sono solo le vicende legate al gossip e allo scandalo cocaina ad aver frenato la corsa di Belen a Sanremo 2011, siamo onesti.