Antonella Clerici in ospedale: La Prova del Cuoco perde pezzi (ma non per molto)

Antonella Clerici ieri non era presente alla Prova del Cuoco: a sostituirla è stato Claudio Lippi, che non ha spiegato i motivi dell'assenza della collega

da , il

    antonella clerici la prova del cuoco ospedale

    Non si può certo dire che il 2012 sia un anno fortunato per Antonella Clerici, che, dopo aver passato intere notti in ospedale all’inizio di gennaio per via della figlia Maelle (ora in ottime condizioni di salute), è stata costretta al ricovero da uno shock anafilattico causato da un antibiotico; è stata proprio lei ad averlo raccontato su Twitter, dove ha manifestato tutta la sua paura per ciò che è successo, non senza ringraziare Claudio Lippi, che, come i più appassionati sapranno senz’altro, l’ha sostituita alla conduzione della Prova del Cuoco. ‘Che paura! – ha così esordito la presentatrice – Notte in osservazione al Gemelli. Grazie ai dottori e infermieri del Pronto soccorso… Adesso sto meglio domani spero di essere alla Prova del Cuoco… Il mio amico Lippi anche oggi mi ha dato una mano… Grazie!‘. In effetti, pur non essendo stato perfetto, ma solo perché siamo abituati a vedere lei e non lui tra i fornelli (e sempre con una forchetta in bocca per l’assaggio, tra l’altro), Claudio non è parso assolutamente fuori luogo.

    Il ricovero di Antonella è avvenuto tra il 6 e il 7 marzo. La conduttrice è stata portata al Policlinico Gemelli di notte; ecco perché la puntata del mercoledì è saltata. Si dice pronta a ricominciare, la simpaticona, ma non ha nascosto di avere avuto molta paura. Sempre su Twitter, infatti, ha scritto: ‘Mamma mia che anno con gli ospedali… A Capodanno Maelle ieri io… Meno male che adesso stiamo bene‘.

    L’ultima volta che abbiamo parlato di lei, lo abbiam fatto in riferimento a una presunta lite con Maria De Filippi, che né l’una né l’altra conduttrice si sono affrettate a smentire. Secondo voi, questa è stata l’occasione giusta per riavvicinarsi e fare pace? Non ci importa: l’importante è che Antonella sia ancora qui tra noi, con il suo sorriso e i suoi buffi modi di fare.