Annozero, Santoro polemico col presidente Napolitano

Michele Santoro se la prende col Presidente della Repubblica che non l'ha invitato all'incontro con la stampa nazionale, e con la Rai che ha spostato l'ultima puntata di Annozero a mercoledì 9 giugno

da , il

    Michele Santoro ha aperto la penultima puntata di Annozero (vincitrice della serata Auditel di ieri) con un’aspra frecciata al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, reo di non aver invitato la redazione del suo programma (e de Il Fatto Quotidiano) all’incontro organizzato dal Quirinale con la stampa italiana. E vede oscure manovre anche nello spostamento dell’ultima puntata da giovedì 10 a mercoledì 9, causa concerto di inaugurazione dei Mondiali di Calcio 2010 dal Sudafrica trasmesso proprio su RaiDue (e in effetti su RaiUno c’è SuperQuark, niente di inspostabile). Intanto torna a parlare del suo accordo con la Rai: “In queste settimane abbiamo avuto tante richieste di resistere, resistere, resistere. Ma contro chi?“. In alto il video.

    Contro chi dobbiamo resistere si è chiesto retoricamente Michele Santoro in apertura di Annozero ieri sera. E si inizia a dare una risposta sotto forma di ulteriore quesito: “Mi vorrei fare una domanda, per esempio perché il Presidente della Repubblica ha ritenuto di incontrare tutta la stampa italiana tranne Il Fatto e Annozero?” ha detto polemico Santoro rimandando una risposta alla prossima settimana, in occasione dell’ultima puntata (che andrà in onda eccezionalmente di mercoledì per far spazio giovedì sera al concerto di inaugurazione dei Mondiali di Calcio 2010 in Sudafrica alla vigilia del primo match). Un ‘cliffangher’ che serve, a suo dire, anche a far raccogliere le idee al pubblico, che può così formarsi una sua opinione sull’accaduto; ma il sospetto che fa aleggiare Santoro è, a dire il vero, piuttosto antipatico, insinuando una forma di ‘collusione’ tra il Capo dello Stato e il premier che, com’è noto, non è proprio tra i fan della sua trasmissione.

    Ne sapremo di più mercoledì prossimo: e a proposito dello spostamento, Santoro non l’ha mandato giù proprio ‘sportivamente’. Una decisione “inspiegabile” per il conduttore, un atto di autolesionismo per RaiDue, “unica rete – ricorda Santoro – che ha incrementato il suo share dello 0,5%, per un valore di circa 25 milioni di euro“. In effetti da questo punto di vista non ha tutti i torti: su RaiUno giovedì 10 va in onda SuperQuark, per cui non sarebbe stato così ‘assurdo’ lasciare all’ammiraglia l’onore di trasmettere il concerto inaugurale di Sudafrica 2010 e mantenere intatta la programmazione consueta di Annozero, considerato anche che il periodo di garanzia primaverile è terminato lo scorso 29 maggio e che sarebbe davvero difficile fare meno del 5,9% raccolto ieri in prime time con La Tosca di Lucio Dalla.