Annozero 17/3/2011, l’anteprima con Adriano Celentano (video)

Annozero 17/3/2011, l’anteprima con Adriano Celentano (video)

L'anteprima di Annozero del 17/3/2011 è dedicata alla lettera contro il nucleare inviata da Adriano Celentano al Corriere della Sera, corredata con un'animazione inedita

    Nella giornata del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, Michele Santoro apre la consueta puntata di Annozero con un accenno a Mazzini, Garibaldi, Camillo Benso di Cavour domandandosi, retoricamente, se la classe dirigente di oggi può ‘vantare’ gli stessi grandi ideali e la stessa lungimiranza manifestata 150 anni orsono dai fautori del Risorgimento. Un modo per entrare nel cuore dell’argomento della puntata, ovvero il piano energetico atomico che il Governo Berlusconi intende portare avanti, Fukushima a parte. E l’anteprima è dedicata alla lettera inviata da Adriano Celentano al Corriere della Sera, accompagnato da un’animazione giunta dal ‘clan’. In alto il video.

    L’incubo nucleare approda ad Annozero: mentre le notizie che giungono dalla centrale di Fukushima sono sempre meno rassicuranti, da noi si riapre una ‘vecchia questione’, oggetto di un prossimo referendum dopo il No dichiarato dagli italiani nel 1987.

    La parola va subito ad Adriano Celentano, che in settimana ha inviato una lettera aperta al Corriere della Sera, nella quale non solo ‘prega’ il Governo di rivedere i propri piani sul Nucleare e gli italiani di andare a votare per il referendum, “anche se dovessero farlo slittare al giorno di Natale”.

    E l’intervista d’apertura, una chiacchierata telefonica con il prof.

    Uzi dell’Università di Tel Aviv, getta inquietanti interrogativi sull’effettiva situazione del Giappone e sulle sue conseguenze mondiali. C’è di che riflettere.

    258

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI