Anna Tatangelo si difende dagli Elii e dalle accuse di plagio

Anna Tatangelo, favorita alla vittoria del Festival di Sanremo 2008, si difende dalle accuse di plagio mossagli dai giornalisti alla ricerca di scoop

da , il

    Anna Tatangelo si difende dagli Elii e dalle accuse di plagio

    Essere i favoriti non sempre paga al Festival di Sanremo. Lo sta capendo Anna Tatangelo, la cui canzone è finita prima nel mirino del DopoFestival per i salti semantici e la sintattica “coraggiosa”, poi sottoposta a verifica dalla rubrica del Tg2, Il Punto, che l’ha messa impietosamente a confronto con Il mondo che vorrei di Laura Pausini. E le somiglianze si sentono. In alto gli audio dei due brani, tratti da Repubblica.tv.

    Essere favoriti attira l’attenzione, si sa, e come non aspettarsi che quei dissacratori degli Elii puntassero il dito contro la superfavorita, quell’Anna Tatangelo che ha esordito minorenne sul palco dell’Ariston nel 2002 e vi è tornata con un brano scritto dal suo compagno, Gigi D’Alessio. Grandi le attese sul pezzo dedicato all’amore gay, tacciato però fin da subito di aver offerto un ritratto stereotipato della “vita” omossessuale, capace magari di sensibilizzare il pubblico tradizionale della coppia ma non di soddifare i “diretti interessati”.

    Fin dalla prima puntata, complici il testo della canzone e la scollatura mostrata sul palco (che ha fatto “sospettare” un recente intervento estetico) gli Elii ne hanno fatto un tormentone, con la complicità della Mina di Lucia Ocone, che potete rivedere nella sua prima imitazione dedicata alla Tatangelo nel video in basso.

    A peggiorare la situazione ha contribuito la stessa Anna che per ben due volte ha disertato il Dopofestival e la reazione non si è fatta attendere.

    In basso la cover di Il mio amico fatta da Elio e le Storie Tese e l’annesso dibattito sulla costruzione grammaticale del testo, che ha molto divertito i giornalisti presenti nel salottino del Casinò.

    Le reazioni un po’ da diva di Anna, sentitasi offesa anche dalla battuta di Chiambretti che ha presentato lei e il suo compagno come i nuovi Al Bano e Romina, non hanno fatto altro che alimentare scherzi e battute. Ha colpito inoltre la presenza in prima fila, accanto a Del Noce, del suo Gigi D’Alessio nella serata di giovedì, quella dei duetti: se la Tatangelo dovesse vincere non saranno pochi coloro che attribuiranno la vittoria a qualche “accordo”.

    Di certo il duetto con Micheal Bolton ha contribuito a far alzare ulteriormente le quotazioni della canzone tra il pubblico e gli scommettitori, che da mercoledì danno per vincente la coppia Lola Ponce e Gio Di Tonno. A 24 ore dalla finale invece, Anna Tatangelo sale a quota 4,00, mentre si riducono le chance di vittoria per Sergio Cammariere, (passato da 5,00 a 6,00) e Fabrizio Moro,arrivato a 8,00. Lontani dalla vittoria i Tiromancino (20), Toto Cutugno e Max Gazzé (25).

    Risentiamo comunque l’esibizione in coppia di Anna Tatangelo e Michael Bolton in attesa di scoprire, tra poche ore, chi vincerà la 58° edizione del Festival di Sanremo.