Anna dai capelli rossi su Netflix: la serie Tv dal 12 maggio 2017

Netflix lancia la serie Tv dalla trama rivisitata di Anna dai capelli rossi, la celebre storia tratta dall'omonimo romanzo di Lucy Maud Montgomery. Dal 12 maggio 2017 sarà, infatti, possibile riscoprire la magia del cartone animato improntato su alcune novità narrative: dalle forti e calde tematiche alquanto attuali al carattere dinamico ed incosciente della piccola protagonista.

da , il

    Arriva ‘Anna dai capelli rossi’ su Netflix sotto forma di serie Tv dal 12 maggio 2017. Tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice canadese Lucy Maud Montgomery, la piccola Anna è pronta a sbarcare sulla piattaforma streaming in una versione della trama ‘moderna’ o, semplicemente, più consona ad un pubblico medio – adulto. I temi trattati saranno, infatti, di grande impatto e riusciranno a coronare al meglio la storia della povera orfana, ritrovatasi a convivere con la fredda Marilla e l’anziano fratello Matthew. Al momento sono stati confermati i primi 8 episodi.

    Chi non ricorda la sigla del celebre cartone animato Anna dai capelli rossi? Ebbene, la piccola orfana sta per tornare con una serie Tv lanciata da Netflix. Uscirà a breve la rivisitazione della storia di Anna Shirley, ambientata nel lontano 1890 ad Avonlea, una cittadina dell’Isola di Prince Edward in Canada: brillante e determinata, la tredicenne mostrerà una forza d’animo alquanto differente rispetto alla personalità a cui eravamo abituati con il cartone animato. Nella serie Tv, Anna stravolgerà il paesino con la sua dinamicità ed incoscienza, coraggio e passione per la vita.

    Anna dai capelli rossi su Netflix: trama

    La trama di Anna dai capelli rossi è basato sull’omonimo romanzo del 1908 scritto da Lucy Maud Montgomery. Vissuta per mesi in un orfanotrofio dopo la scomparsa di entrambi i genitori, la piccola e vivace Anna viene adottata ‘per sbaglio’ da due fratelli, la fredda Marilla e l’anziano Matthew, desiderosi di avere un ragazzo maschio al fine di poter essere aiutati a lavorare i campi.

    Tutto, però, si rivelerà andare per il meglio: la loro vita verrà stravolta dalla vivacità e dinamicità della tredicenne dal carattere positivo, fortemente contrapposto a quello a cui tutti gli appassionati della storia erano stati abituati.

    Anna dai capelli rossi, le tematiche della serie Tv: dal femminismo al bullismo

    Nella versione riadattata di Anna dai capelli rossi, in uscita su Netflix sotto forma di serie Tv dal 12 maggio 2017, verranno affrontati caldi temi purtroppo molto attuali, al fine di rendere le vicende della piccola Anna adatti ad un pubblico più adulto: dal femminismo al bullismo fino alla costante ricerca d’identità. Nonostante l’anziano fratello di Marilla, Matthew, sia taciturno e misogino, la piccola Anna saprà travolgerlo con la sua sensibilità ed amorevolezza, così come scalderà il freddo cuore di Marilla e cambierà la vita a molti compaesani. Insomma, una versione nuova e modernizzata, fonte di riflessioni ma al contempo fresca, attuale e divertente.

    Anna dai capelli rossi su Netflix: il cast

    Nel cast di Anna dai capelli rossi spunta la dolce Amybeth McNulty, scelta appositamente da Netflix e dalla rete CBC per ricoprire il ruolo della protagonista Anna. Sarà, invece, Geraldine James a ricoprire il ruolo della fredda Marilla: l’attrice è già nota per aver preso parte a ‘Millennium: uomini che odiano le donne’, ‘Sherlock Holmes’, ‘Alice in Wonderland’ e molti altri film che l’han resa una delle attrici più gettonate nel panorama cinematografico internazionale.

    R.H. Thomson ricoprirà invece il ruolo dell’anziano fratello di Marilla, Matthew, impegnato a lavorare i campi: Thomson ha recitato in ‘Chloe – tra seduzione e inganno’ mentre negli anni ’90 ha lavorato alla serie Tv pluripremiata ‘La strada per Anvolea’, anch’essa basata sulla romanzo di Lucy Maud Montgomery.