Angelo Marotta, da Amici al carcere: l’allievo di Maria finalmente libero

Angelo Marotta, da Amici al carcere: l’allievo di Maria finalmente libero

Dopo essere stato liberato, Angelo Marotta, concorrente di una delle prime edizioni di Amici di Maria De Filippi, ha voluto raccontare a Visto i bruttisimi giorni che ha passato ingiustamente in carcere

da in Amici 2017, Attualità, Personaggi Tv, Angelo Marotta
Ultimo aggiornamento:

    angelo marotta amici arrestato

    Il Serale di Amici 11 è finito lo scorso sabato sera con la vittoria di Alessandra Amoroso nella categoria dei Big; la trasmissione di Maria De Filippi, però, continua ad essere al centro dell’attenzione non soltanto per il talento degli allievi, ma anche per attività illecite e scandali che li hanno coinvolti direttamente. Due anni fa, per esempio, fu Catello Miotto, ballerino di una delle primissime edizioni del programma, a suscitare clamore e, a tratti, vergogna, per aver violentato brutalmente la moglie di un suo amico. Prima arrestato, poi liberato e costretto ai domiciliari, il napoletano ha continuato a combattere per difendersi da un’accusa infondata, visto che, secondo la sua versione, i fatti sarebbero andati diversamente: la sera dell’accaduto, il ragazzo avrebbe raggiunto la moglie su richiesta dell’ex-marito, un suo amico, tra l’altro, per accudire il figlio, che all’epoca aveva sei anni; ad aggredirlo sarebbe stato proprio il ragazzo, dopo averlo visto nel letto di lei. La vicenda è finita nel dimenticatoio nel 2010, ma le parole di Lello al settimanale Visto sono ancora scolpite nella mente e nel cuore dei famigliari.

    catello miotto amici 11 arrestato

    L’unica colpa che ho – raccontò all’epoca Miottoè quella di aver fatto l’amore con quella donna, sono stato uno scemo, ma non ho mai in nessun modo abusato di lei. Si è inventata tutto - proseguì poi – perché aveva paura del marito. [...] Non ho violentato quella donna, ho solo ceduto alle avance dell’ex moglie di un mio amico, ma poi è arrivato lui e lei ha ribaltato la realtà per paura‘.

    marianna scarci arrestata

    Il testimone, un anno dopo, è passato all’operazione anti-mafia ‘Octopus’, che ha visto implicata l’angelica Marianna Scarci. Anche lei ballerina di una delle prime edizioni, amata moltissimo dal pubblico, che comunque non è riuscito a farla trionfare, è risultata coinvolta in un giro di affari illeciti in un lido definito all’epoca ‘in odore di mafia’ e intestato a lei. A differenza di Catello, però, Marianna non volle rilasciare dichiarazione alcuna, forse per cercare di far passare inosservata una situazione che, invece, l’ha marchiata, se non a vita, quasi.

    Angelo Marotta esce dal carcere

    Ma non è finita qui. Agli inizi di aprile, l’arresto è toccato ad Angelo Marotta, attore di una delle prime edizioni del talent, distintosi per simpatia e solarità, e incastrato a causa di un coinvolgimento certo in un giro di droga piuttosto importante. L’inchiesta chiamata ‘Carte False’, che ha avuto come oggetto di indagine tutti i territori tra Catania e Agrigento, ha messo in evidenza che il ventiseienne rivestiva una posizione chiave nel contrabbando di cocaina, ecstasy, anfetamine, hashish e marijuana nelle discoteche della zona in cui si esibiva; accuse che lui ha sempre respinto e sulle quali, per fortuna, ha avuto la meglio.

    Angelo libero, ecco la verità
    A raccontarlo è stato proprio lui a Visto, spiegando non solo cosa è successo la notte prima dell’arresto, ma anche durante i giorni del carcere e, soprattutto, dopo la sua liberazione:

    Stavo dormendo – ha così esordito Angelo – quando hanno suonato alla porta. Ho chiesto chi era e ho sentito: Carabinieri! Ho pensato a uno scherzo. Poi ho capito che erano veramente le forze dell’ordine. Non capivo cosa volessero da me. Mi hanno sbattuto un incartamento da 600 pagine dicendo che sapevo benissimo perché erano lì e che dovevano perquisire la casa. Così per due ore hanno messo tutto a soqquadro.

    In caserma – ha spiegato Marotta – non facevano altro che prendermi in giro . Dicevano che grazie a Maria De Filippi avevo vinto un viaggio premio a Regina Coeli. Mi hanno portato nella cella 44 della settima sezione.

    Quando hanno aperto la porta mi è crollato il mondo addosso. Era uno spazio di tre metri per due. con me c’erano un tunisino e un romeno. Non pensavo certo che il carcere fosse una simile topaia‘.

    Alle 15 del 20 aprile – così inizia a raccontare la sua liberazione – il secondino ha aperto la cella gridando: Marotta liberante! Finalmente era finita. Il tribunale aveva creduto alla mia versione dei fatti. Quando sono uscito c’erano i miei genitori che mi aspettavano. Non mi hanno riconosciuto con i capelli corti. Erano più di cinque anni che li facevo crescere‘.

    Non tutti i suoi vecchi amici gli sono stati vicino:

    Giuseppe Salsetta, Andreina Caracciolo e Thomas Grazioso mi hanno dimostrato tutta la loro amicizia. Quelli della mia edizione invece mi hanno ignorato; è una cosa che mi ha fatto molto male. Invece so che Maria De Filippi si è interessata molto alla vicenda e le sono grato‘.

    Nonostante questa piccola ‘vittoria’, la gente continua a non vedere di buon occhio il ragazzo e, soprattutto, a creargli non pochi problemi in ambito lavorativo:

    La cosa peggiore, però, è che continuo ancora adesso ad avere danni nel lavoro. Ho perso alcune serate perché per alcuni ho addosso il marchio dello spacciatore. Una scuola di danza in Puglia ha disdetto una mia performance per non creare imbarazzi nelle mamme delle allieve. Andrò da uno psicologo perché sto male, quando suona il campanello salto sulla sedia, se passo vicino a un carcere o vedo i carabinieri mi viene la tachicardia. Mi sono salvato solo grazie alla fede e alla mia famiglia‘.

    La verità, per fortuna, viene sempre a galla.

    1050

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2017AttualitàPersonaggi TvAngelo Marotta
    ALTRE NOTIZIE