Andrea Montovoli: “Bellezza arma a doppio taglio”

andrea montovoli, giovane attore emergente, dopo essersi classificato secondo alla quinta edizione di ballando con le stelle è ora impegnato sul fronte della recitazione con tre diversi film

da , il

    Ballando con le stelle ha portato davvero benissimo ad Andrea Montovoli, il giovane attore dagli occhi blu che ha fatto innamorare migliaia di ragazzine con le sue performance danzerine. Attualmente impegnato su tre diversi set Andrea ha spiegato a Vanity Fair come la bellezza sia un’arma a doppio taglio per chi come lui vuole affermarsi nella recitazione.

    Dalla pista di Ballando con le stelle a tre diversi set cinematografici. Dopo il secondo posto conquistato nella quinta edizione dello show del sabato sera di Rai Uno condotto da Milly Carlucci, dove ha ballato in coppia con la bella ballerina bionda Ola Karieva, Andrea Montovoli è stato super impegnato nel mondo della recitazione.

    Prima è stato chiamato da Federico Moccia per interpretare il rivale di Raoul Bova che seduce Niky nel film Scusa ma ti voglio sposare, sequel di Scusa ma ti chiamo amore in uscita nel 2010. Poi è entrato a far parte del cast di Ritmo, il film tv sulla danza con le star di Ballando e Amici diretto da Rossella Izzo che andrà in onda prossimamente su Canale 5. E presto inizierà le riprese di Avere 16 anni, la nuova pellicola di Marco Costa.

    Tre belle soddisfazioni per il 24enne emiliano, ex boscaiolo e pizzaiolo, che in una intervista a Vanity Fair ha rivelato il suo sogno più grande, comune a tanti attori italiani: “sbarcare a Hollywood”.

    Consapevole che il talento da solo non basti per sfondare è altrettanto convinto che la bellezza sia “un’arma a doppio taglio” in quanto “dall’altra parte della lama c’è la gelosia. E poi – ha spiegato Andrea – le donne pensano subito che chissà quante altre hai già e chissà quanto sei stronzo”.

    In ogni caso anche ai provini, e non solo nella vita, Montovoli punta decisamente sul suo magnifico sguardo e sulla sua semplicità per conquistare gli altri. E chi pensa che non sia mai stato rifiutato, considerato il suo innegabile fascino, si sbaglia di grosso. Ma anche questo non è un problema dato che come dice lui “i due di picche sono istruttivi”.

    Visti i numerosi impegni professionali per il momento comunque Andrea non ha molto tempo da dedicare all’amore: “sono troppo concentrato su me stesso – ha ammesso –. Non è una scusa: un rapporto toglie energie. Ma se arriva la principessa – ha continuato – io sono pronto con la scarpina, sia ben chiaro”. Mettetevi in fila, le aspiranti Cenerentola sono tantissime…