Ancora una denuncia per Corona, ha spacciato banconote false anche a Fiumicino

Dopo Arezzo, anche Fiumicino: sul capo di Fabrizio Corona, che da ieri si trova nel carcere di Orvieto, è appena arriva la denuncia del direttore di una società di ristorazione dell’aeroporto di Fiumicino, a Roma, secondo cui il fotografo ha speso (il 28 febbraio) due banconote false da 100 euro in due bar dell’aeroporto

da , il

    corona moric

    Dopo Arezzo, anche Fiumicino: sul capo di Fabrizio Corona, che da ieri si trova nel carcere di Orvieto, è appena arriva la denuncia del direttore di una società di ristorazione dell’aeroporto di Fiumicino, a Roma, secondo cui il fotografo ha speso (il 28 febbraio) due banconote false da 100 euro in due bar dell’aeroporto.

    Le due banconote, secondo quanto scrive l’Ansa, avevano lo stesso numero di serie ripetuto. L’imprenditore della capitale, titolare di vari punti di ristorazione nello scalo di Fiumicino,ha denunciato Corona ai carabinieri, che a loro volta hanno informato l’autorità giudiziaria: Corona è adesso indagato in stato di libertà. A Fiumicino, oltre ai carabinieri dell’aeroporto, si sono messi al lavoro anche i colleghi del comando Antifalsificazione Monetaria, secondo i quali le due banconote da 100 euro spese da Corona fanno parte di una ‘partita’ già nota alle forze dell’ordine. Quanto al fotografo, ha trascorso la notte in cella “tranquillamente”, senza fare particolari richieste. I legali di Corona, Giuseppe Strano Tagliareni e Tommaso Delfino, arrivati questa mattina ad Orvieto hanno consultato gli atti d’indagine, ma non hanno commentato accuse mosse al loro assistito, che incontreranno oggi pomeriggio.