Amici, Valerio Scanu: ho tanto da imparare

valerio scanu, finalista e secondo classificato dell'ottava edizione di amici, ha rilasciato una intervista al tgcom in cui ha parlato della sua esperienza al talent show di maria de fiilippi e dell'uscita del suo primo ep

da , il

    Il suo primo album, la passione per il canto, la sua ragazza ideale, le critiche e il futuro. Valerio Scanu, secondo classificato alla finalissima di Amici 8, si è raccontato a tutto tondo in una intervista rilasciata al Tgcom in cui ha rivelato di voler “studiare con un bravo maestro” perché ha ancora tanto da imparare.

    Durante i cinque mesi dell’ottava edizione di Amici abbiamo imparato a conoscere tutti i ragazzi, ognuno ha individuato il suo preferito ma possiamo dire che l’allievo che più si è distinto per il suo carattere è stato sicuramente Valerio Scanu. La schiettezza del diciottenne cantante sardo o la si amava o la si odiava. È stato bersagliato dalle critiche per il suo atteggiamento sicuro: qualcuno l’ha anche accusato di essere spavaldo, durante la finalissima del talent show il giornalista Aldo De Luca gli ha persino detto senza troppi giri di parole di essere antipatico. Ma lui, fedele al suo “personaggio”, non si è scomposto più di tanto. Il motivo? Semplice: se la critica “è costruttiva la prendo in considerazione ma se non lo è mi scivola tutto addosso”, ha spiegato Valerio in un’intervista rilasciata al Tgcom.

    Dipende anche dal tono con cui si fanno le critiche! Ma molte cose sono cambiate durante il serale…”, ha voluto precisare il cantante facendo riferimento al voltafaccia dell’insegnante Grazia Di Michele. Finché ha studiato con lei, a suo dire, lo adorava, ma poi quando ha scelto Luca Jurman come maestro per il serale la Di Michele “sentendosi esclusa ha cominciato ad attaccarmi”, è la sua tesi.

    Non per difendere Grazia, lungi da me, ma in realtà è vero anche che l’insegnante, pur riconoscendo le sue qualità vocali, gli ha mosso sempre la stessa critica: quella di non emozionare. Poi è giusto anche che Valerio se la prenda nel momento in cui gli dà una insufficienza nella valutazione artistica.

    Penso che il suo atteggiamento fosse diretto alle persone che mi circondavano”, ovvero al rivale Jurman, “ero solo un paravento alla fine”, è la sua conclusione.

    Passando ora alle cose belle Valerio è molto emozionato per il suo primo Ep, Sentimento, in uscita domani 10 aprile. Il disco conterrà sei brani, tutti scelti insieme agli autori, ai suo maestri e al fedele Jurman, e tra questi ce n’è uno che lo rende particolarmente orgoglioso. Si tratta di Lontano, canzone che il suo amato idolo Alex Baroni aveva già inciso in un provino.

    Marco Rinalduzzi (ex produttore di Baroni, che faceva parte dell’orchestra di Amici, ndr) mi ha fatto ascoltare il brano e l’ho trovato subito bellissimo”, ha dichiarato.

    Sul fronte della vita privata Valerio ha infine confessato di essere single da cinque mesi e di non pensare troppo alle ragazze in questo momento anche se le occasioni non gli mancano (gli piacciono quelle con i capelli ricci e lunghi!). Preferisce concentrarsi sul lavoro, perché il suo futuro è cantare e ha ancora tante cose da imparare insieme a un bravo maestro.

    Non appena comprate il suo disco fateci sapere cosa ne pensate!