Amici, Serena salva il posto. Vince la Luna

Amici, Serena salva il posto. Vince la Luna

Lo speciale domenicale di Amici 8 ha visto la vittoria di Serena Carassai nella sfida per la conservazione del banco contro il ballerino di Hip Hop Mattia, proposto da Maura Paparo

    Lo speciale di Amici ha finalmente visto la sfida tra Serena Carassai e Mattia per la definitiva composizione della classe. Il ballerino di Hip Hop proposto da Maura è stato sconfitto dalla più convincente Serena. Sei prove hanno deciso la vittoria della Luna. Salvi Luca Napolitano e Alice Bellagamba (Sole) nelle sfide estemporanee. In alto un estratto delle prove di Mattia.

    Ovviamente il resoconto della puntata è stato reso possibile dalle indiscrezioni giunte da quanti hanno potuto assistere alla registrazione della puntata, conclusasi su Canale 5 prima dell’ultima e decisiva prova, il passo a due di contemporanea tra le coppie composte da Alice e Gianluca Lanzillotta (Sole) e da Adriano Bettinelli e Andreina Caracciolo (Luna). I telespettatori potranno seguire a partire da domani, nella striscia quotidiana, la prova finale della sfida interna e le sfide estemporanee degli sfidabili del Sole.

    Ma partiamo dalla sfida tra Serena Carassai e Mattia, che speriamo concluda definitivamente la lunga querelle che ha visto impegnate Maura Paparo e Alessandra Celentano fin dalla prima puntata. In particolare Maura si è da subito indignata dell’assenza di un banco di Hip Hop in classe e ha chiesto l’esclusione di Serena, poco portata per il suo stile, per permettere invece l’ingresso di un ballerino di Hip Hop. Ne sono scaturite settimane di discussioni senza fine (e con poco senso) sul concetto di danza (l’Hip Hop è danza? Il classico è la base di ogni stile? etc. etc.) che ha finito, la scorsa settimana, per coinvolgere anche Raffaele Paganini, protagonista di un duro scontro con Garrison. Il coreografo americano aveva ripetuto per l’ennesima volta che gli esercizi alla sbarra non sono ‘danza’ e da lì è successo di tutto. Un breve riepilogo c’è stato anche a inizio di puntata, quando Maria ha chiesto a Garrison e a Paganini, in commissione per giudicare la sfida di Serena e le estemporanee, se volevano mettere definitivamente fine al litigio. Considerate le posizioni inconciliabili si è rischiato un nuovo battibecco di fuoco, ma Maria ha preferito alleggerire i toni e far partire la sfida.

    Per ciascun concorrente era previsto il cavallo di battaglia e tre coreografie, una di Garrison, una di Steve e una di Astolfi. In giuria, oltre a Paganini, presenti Massimo Morricone, ballerino e coreografo di danza contemporanea, e Chris, uno dei maggior esponenti dell’Hip Hop in Italia.
    A metà sfida Maria De Filippi ha sentenziato: “Questa sfida non ha molto senso“. E in effetti la maggiore qualità di Serena è emersa fin da subito, nonostante una distorsione alla caviglia e il fisico non proprio longilineo. Alla base resta mal posta la domanda: chi è più versatile? Alessandra nota che se Mattia non avesse avuto alle spalle quattro anni di Rock & Roll fatta nella palestra dei genitori non sarebbe mai stato in grado di affrontare il passo a due tutto prese di Steve. “Se ci avessi portato un ballerino solo di Hip Hop allora se ne sarebbero viste delle belle” commenta ironica la Celentano. Alla fine tutti d’accordo: grandi complimenti a Mattia che in quattro giorni di preparazione ha fatto un miracolo e ha dimostrato di poter affrontare tutto, ma sul piano della danza vince Serena. Tutti d’accordo anche nel dire che sono entrambi versatili: è chiaro che a entrambi è necessario del tempo per perfezionare gli stili meno conosciuti.
    “E’ un confronto di fatto impossibile” dice Chris che mette in evidenza le differenze fisiche e di preparazione dei due. E ha ragione. In più cerca di far capire che l’Hip Hop è una cultura e non è un solo stile: tanti sono gli stili che compongono il movimento nato 40 anni fa e lo stesso Mattia li ha rappresentati male. Ma l’argomento sarebbe troppo complesso per una talent e si passa alla sfida interna.

    Cinque le prove inizialmente previste, cui se ne aggiunta una di spareggio alla fine.
    Si inizia con canto uomini tra Valerio Scanu (Luna) battuto ancora una volta da Luca Napolitano (Sole). Si prosegue con un passo a due di Maura vinto da Carlo di Martino e Alice Bellagamba su Adriano Bettinelli e Francesca Maiozzi che incassa un ‘non mi sei piaciuta per niente’ da Steve. Nella terza prova Martina Stavolo (Luna) supera Alessandra Amoroso che in True Colors è piaciuta solo a Luca Jurman, tra le polemiche di Martina. Sull’assolo donne di Steve, tutto incentrato su una certa ironia e una certa presenza scenica’ si scatena un mezzo pandemonio: in gara Daniela Stradaioli per il Sole e Francesca Maiozzi per la Luna, che alla fine porta a casa il punto. Ma Alessandra si astiene: “Nessuna di voi mi ha convinto. Qui ci voleva una strafiga (in tv non ha usato questo termine ma l’ha fatto chiaramente capire) e nessuna di voi due lo è”. Daniela la prende come un commento alla sua ‘rotondità’: in effetti Alessandra vorrebbe dirlo ma non può, non è molto politicamente corretto. Alla fine toglie tutti dall’imbarazzo Mauro Astolfi: “Qui non ci vuole sensualità o erotismo, che per me non sono sculettamenti, ma sguardi. Francesca è stata più naturale. Daniela ha recitato una parte che non le appartiene”.

    Due a due, ultima prova di spareggio. Si va di duetto con Francesco e Pamela per la Luna e Luca e Silvia per il Sole. Peppe Vessicchio si astiene: “Mi sono piaciuti Luca e Pamela, per cui difficile fare una scelta”, mentre il resto della commissione si divide. E scatta la polemica di Martina e Pamela: “Se noi caliamo non ci vota nessuno, se la fa Silvia si va in pareggio”. Ma la polemica riguarda soprattutto Jurman: non è oggettivo, dicono le due allieve in coro, e poi è rigido sul suo metodo. “Qui si fa così, io lavoro così e se non vi piace non ci posso far niente” pare abbia detto in aula. Si aggiunge anche Francesco che rivanga la questione sollevata ieri, ovvero che Luca gli ha detto di non avere le basi per fare il cantante. Insomma tutti contro Jurman, attaccato sul metodo, sulle maniere e sull’ipotesi di una scarsa oggettività. Una storia già sentita.
    Alla fine interviene anche Gabriella Scalise, che sembra ormai ricoprire il ruolo che fu di Grazia di Michele l’anno scorso: “Siamo noi docenti a dover andare incontro agli allievi non il contrario. E’ una questione pedagogica” dice a Jurman. Ovviamente le posizioni restano immutabili e inconciliabili: Jurman dovrà sorbirsi il solito carico di critiche e di antipatie da parte di allievi e insegnanti. Chissà che alla fine non torni a vincere un suo pupillo. La polemica non aiuta però Pamela, ultima in classifica, mentre primo è Arturo, l’ultimo entrato.

    La quinta prova viene annullata per parità: si passa alla sesta, danza contemporanea tra Adrano e Andreina per la Luna e Alice e Gianluca per il Sole. Vince la Luna, ma Alice e Luca, in sfida, hanno vita facile sui loro sfidanti. Ma l’appuntamento è rimandato a domani, con la striscia quotidiana su Canale 5.

    1350

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE