Amici & Sanremo 2009, gemellaggio su Canale 5

Amici & Sanremo 2009, gemellaggio su Canale 5

Paolo Bonolis è stato ieri sera ospite di Maria De Filippi ad Amici: prove tecniche di conduzione per il prossimo festival di Sanremo e consacrazione del gemellaggio Rai-Mediaset, benedetto da due volti celebri del Biscione

    Il Muro di Berlino è caduto” ha ripetuto gongolante ieri sera Paolo Bonolis sul palco di Amici, dove è giunto per consegnare, in qualità di direttore artistico e conduttore del 59° Festival di Sanremo, il primo disco di platino ai ragazzi per il cd ‘Scialla’.

    Il diaframma tra Rai e Mediaset si è definitivamente rotto? Non crediamo, mai come in questo caso la tv la fanno i personaggi. In alto la mini conferenza stampa di Paolo Bonolis stuzzicato dalle domande di Platinette, da cui emerge la presenza di Gabriella Pession, primadonna (?) per la terza serata del Festival.

    Tra la presenza di Maria De Filippi, primadonna nella serata finale del Festival, e la partecipazione di Marco Carta tra i Big e di Karima Ammar tra le Proposte 2009, questo Sanremo 2009 si era già presentato ai critici come un’edizione che guardava televisivamente a Mediaset. Ieri sera il sigillo finale, con l’ospitata di Paolo Bonolis giunto a consegnare ai ragazzi il disco di platino per Scialla. Uno scambio di cortesie tra due colonne della tv contemporanea, la fedele De Filippi, bandiera del Biscione, e il più volte transfugo Bonolis, alla ricerca di una indipendenza à la Fiorello.

    Un modo per testare la compatibilità tra Maria e Paolo, che divideranno il palco nella serata più importante: una coppia davvero particolare, con Maria intimidita ad ascoltare il fiume di parole di cui è capace Bonolis. “Andrà così anche a Sanremo: io dirò solo ‘canta’” nota Maria ma senza intento polemico, anzi con sollievo. Nono siamo certo di fronte a una diva capricciosa stile Loretta Goggi di Miss Italia 2007, gelosa dell’attenzione offerta da Mike Bongiorno all’amico Fiorello. Anzi, Maria si preoccupa dell’abbigliamento (“Devo venire per forza in lungo?“) e della scalinata, che la terrorizza.

    In basso l’ingresso di Bonolis.



    In questo clima di distensione l’osservazione più acuta la fa Platinette cha fa uscire il suo spirito giornalistico: in pratica fa a Bonolis la domanda da un milione di dollari, “Perché Maria De Filippi? Sanremo diventerà un Amici della Terza Età?“. Insomma l’accusa, non tanto velata, è che Bonolis voglia sfruttare la De Filippi come portatrice sana di audience e come locomotiva per il traino del pubblico giovane che da solo, nell’ultima serata, potrebbe sistemare gli ascolti di 5 giorni di kermesse. Beh, l’idea di Bonolis è buona, ottima, tanto da non essere osteggiata neanche dai vertici Rai: certo, Bonolis dice di averla scelta come eccellenza della tv, ma i conti sono presto fatti.

    Di certo con la presenza di Maria al Festival di Sanremo sono caduti due embarghi. Il primo riguarda l’ostilità che nei confronti del talent ha sempre mostrato il Festival sotto la direzione di Pippo Baudo, più volte critico sulla fucina di ‘falsi’ talenti rappresentata da Amici. La seconda novità è rappresentata dal gemellaggio di Rai e Mediaset, grazie al’extraterritorialità acquisita da Bonolis, per programmi di intrattenimento, anzi di più, in questo caso per un vero e proprio evento da sempre targato Rai. Esempi di crossover c’erano già stati in passato: ricordiamo agli inizi degli anni ’90 la staffetta tra Maurizio Costanzo, con il suo talk show, e Michele Santoro, allora in Rai, a reti unificate per uno speciale contro la mafia. Ma si tratta di situazioni davvero molto diverse.

    Siamo curiosi di vedere all’opera la coppia Bonolis-De Filippi: ormai manca meno di un mese.

    762

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI