Amici, Marco Garofalo: La mia danza non è volgare

marco garofalo, in una recente intervista a Top ha voluto ribadire che la sua danza non è volgare

da , il

    Non che non si fosse capito o non fosse stato chiaro nei suoi focosi interventi ma Marco Garofalo ci tiene a precisare che checché se ne dica ad Amici 9 la sua danza non è volgare. Risulta più che evidente anche che le sue coreografie e quelle della “rivale” Alessandro Celentano rappresentino due mondi opposti, ma Garofalo, nell’intervista rilasciata a Top, vuole specificare pure questo. E alla fine non stupisce neanche che abbia qualcosa da dire contro Elena D’Amario, la ballerina della squadra Blu che si è “permessa” più volte di criticare lui come insegnante e di giudicare “hot i suoi passi di danza.

    Quello che però forse ci stupisce un po’ (ma ci fa ovviamente piacere) è sapere che Marco Garofalo dietro le quinte di Amici 9 vada d’amore e d’accordo con Alessandra Celentano, la severa insegnante di danza classica che davanti alle telecamere è stata la prima a criticarlo e con la quale ha avuto diversi battibecchi (ma nell’elenco ci sono anche quelli con Garrison e con Platinette), soprattutto durante il pomeridiano del talent show di Maria De Filippi.

    Io e la Celentano rappresentiamo due mondi diversi: lei è ‘La Scala’ io ‘Broadway’. Ma ci rispettiamo. Mi diverte molto la sua ironia. È una dote rara”, ha dichiarato Garofalo in una intervista a Top.

    Sulle colonne del settimanale il nuovo professore di ballo, entrato inizialmente nella scuola di Amici per tenere uno stage, sottolinea invece di non sopportare affatto chi, come l’allieva Elena D’Amario, giudica eccessivamente hot le sue coreografie: “Non vado d’accordo con chi dice che la mia danza è volgare. Ho portato qualcosa di diverso nel programma rispetto al passato. Non per questo è giusto criticarmi. E poi lavoro da 20 anni con le più grandi showgirl in Italia”.

    Garofalo infatti nel corso della sua lunga carriera ha avuto l’onore di ballare con Raffaella Carrà, “una vera star”, “instancabile e testarda”, per la quale ha poi ideato le coreografie di Carràmba, con Lorella Cuccarini, “una perfezionista” che “lavora 24 ore al giorno finché non è tutto a posto”, e con Heather Parisi, “un talento naturale” che “buca lo schermo come poche, ma è lunatica, come i grandi artisti”.

    Forte di questo suo successo è comprensibile che non abbia gradito “l’affronto” della giovane Elena, che a suo parere “non è pronta per il mondo del lavoro. Non esiste che un coreografo chiede una cosa e l’allieva si rifiuta di farlo”, ha spiegato Marco. Sarà senz’altro così ma la bella e brava ballerina della squadra Blu ha ricevuto un’offerta di lavoro dalla compagnia di David Parsons…

    Negli ultimi tempi Garofalo si è poi ricreduto sull’ipotetico condizionamento di Enrico Nigiotti nei confronti della fidanzata ed è arrivato a formulare un’altra teoria per spiegare perché Elena non fosse mai contenta di ballare le sue coreografie: “All’inizio ne ero convinto. Poi mi sono reso conto che Enrico non c’entra nulla. Elena è a disagio col suo corpo. La danza è movimento e il corpo va mosso. Non c’è nessuna volgarità in questo. E poi, se un ballerino si vergogna del suo corpo, ha proprio sbagliato mestiere”.

    Qualcosa che lo ha divertito in tutta questa diatriba con Elena però c’è: la coniazione di nuovi simpatici nomi per i suoi passi di danza: “Mi sono resoconto della potenza del programma. ‘Appoge’, ‘strusciao’, ‘sballotté’ sono termini entrati a far parte del linguaggio dei giovani”. Un punto a suo favore.