Amici: introdotta la valutazione artistica, ma non cambia nulla

Amici: introdotta la valutazione artistica, ma non cambia nulla

Nuova regola per la commissione di Amici che da questa settimana ha sdoppiato il voto per gli allievi: i docenti sono chiamati a votare 'oggettivamente' per l'esibizione e 'personalmente' sulla valutazione artistica

    Garrison ad Amici 8

    Amici introduce una doppia votazione per tenere a bada i giudizi personali dei professori, ma non cambia molto. Garrison non capisce la differenza tra voto all’esibizione e valutazione artistica sul concorrente e continua a votare secondo il proprio gusto. Maria rinuncia a farglielo capire, ma a questo punto anche la tentata soluzione risulta vana.

    Andiamo con ordine: come annunciato nel serale di mercoledì, la Commissione da questa settimana è chiamata ad esprimere un doppio voto su ciascun allievo che si esibisce. Un primo voto si riferisce al contenuto dell’esibizione presentata, che dovrebbe tenere conto di parametri oggettivi (intonazione, musicalità etc per il canto, movimento, pulizia etc per il ballo), il secondo invece alla valutazione personale di ciascun docente sull’allievo. Insomma il giudizio personale va riservato al voto della valutazione artistica, mentre l’esibizione va giudicata su base tecnica.

    Sembra tutto chiaro, i docenti si sono anche riuniti per definire i dettagli della cosa: insomma la decisione e le modalità di voto sembrano essere accettati e condivisi da tutti.

    Ma i problemi si mostrano subito, quando Grazia attribuisce a Valerio un 4,5 in valutazione artistica: non interpreta, sempre uguale a se stesso per la Di Michele, che comunque non mette in dubbio le qualità vocali e tecniche. Cosa più o meno simile per Gabriella Scalise che dà un 5 in valutazione artistica a Valerio per il percorso didattico, nel quale non si è impegnato particolarmente: gli viene contestata soprattutto una mancata ricerca di nuovi aspetti interpretativi; insomma si è adagiato sugli allori della sua bravura.

    Persino Garrison gli dà 4 come valutazione artistica: “Sembri un sasso, non hai per niente presenza scenica” gli dice il coreografo. Ma interviene Maria, capendo che dietro c’è qualcos’altro, ovvero il rifiuto dei Blu di lavorare con lui e preparare il Musical. “È ridicolo che i Blu mi abbiano cacciato dalla mia sala” dice Garrison che in settimana ha girato per la scuola con una maglietta che recitava “I Blu mi hanno licenziato”.
    Hai 54 anni, non ti puoi offendere per le cose che dice un 18enne - dice Maria a Garrison- tu qui hai un’altra responsabilità: devi crescere”. Ma Garrison non ne vuole sapere e segue un pessimo scambio tra Valerio e Garrison a botte di battutine e di uscite a dir poco maleducate: i due si pizzicano per tutta la puntata, con continue frecciate soprattutto da parte di Valerio che continua a criticare l’incoerenza del prof.

    Ma questo è solo l’inizio: la sfida tra Blu e Bianchi questa settimana vede in palio il diritto di iniziare per primi nella prova staffetta. 5 esibizioni per i Blu, che aprono la puntata: l’unica cosa davvero piacevole, che riporta un po’ indietro nel tempo, sono le esibizioni canore di Pedro, che canta La Camisa Negra ricevendo un omaggio di José che entra nello studio per ballare accanto a lui, e la coreografia preparata da Alessandra. Proprio lei raccoglie in media i voti più alti in valutazione artistica: una candidata trasversale alla vittoria al di là degli schieramenti.

    Ma, come dicevamo, il disegno, già traballante, degli autori si sgretola davanti ad alcuni voti di Garrison che dà 4 a Pedro per un’esibizione giudicata da 7 per Maura, da 8 per Steve e da 9 per Alessandra. Non c’è rapporto tra il suo netto 4 e i voti dei colleghi nel giudizio che dovrebbe essere il più oggettivo di tutti. “Ma non mi è piaciuto! Che cosa devo farci?”. Maria cerca di farglielo capire, ma è inutile: Garrison non capisce – o fa finta di non capire –che il giudizio personale non deve influenzare la valutazione oggettiva dell’esibizione. E non è l’unico, visto che Alessandra Celentano dà ad Alice 6 per un’esibizione giudicata da 9 per Garrison e Steve e da 10 per Maura. E arriva a darle 3 come valutazione artistica: “Per me non sei un’artista, sei sempre artefatta” dice Alessandra che riceve le immediate critiche di Maura e di Garrison. Ma a questo punto ha ragione la Celentano: se la valutazione artistica è personale può mettere quello che vuole e sembra davvero che Garrison continui a guardare la pagliuzza nell’occhio di Alessandra e non la trave nel suo.

    5 esibizioni anche per i Bianchi, con due coreografie di Astolfi ballate da Alice, che ne dedica una a Carlo Di Martino e Serena Carassai, ex allievi ballerini che hanno dovuto abbandonare per infortunio
    E si va avanti così, senza dirimere la questione che avvelena da qualche anno Amici. Da notare che Vessicchio questa settimana non ha votato e la completa confusione sui mezzi punti, assegnati spesso da Grazia anche nelle Esibizioni, mentre sembra che siano ammessi solo nella Valutazione Artistica. Insomma, un gran papocchio anche sulle regole del voto. Di seguito la tabella riassuntiva dei voti.

    I voti della Commissione, Amici domenica 8 marzo

    Alla fine vincono i Blu, anche se la media delle due squadre arrotondata è di 7,5 per entrambe. Sono i decimali a far vincere i Blu, dice Chicco. Anche questa domenica folle è terminata: appuntamento a mercoledì per la nona puntata del serale di Amici.

    977

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alessandra CelentanoAmici 2017Primo PianoReality ShowTalent ShowValerio Scanualice-bellagambagarrisonGrazia Di Michelemaura-paparo