Amici, il serale torna alla domenica. Si inizia il 3 febbraio

Amici, il serale torna alla domenica. Si inizia il 3 febbraio

Amici, al via l'edizione serale

    Amici, il serale torna alla domenica. Si inizia il 3 febbraio

    Il serale di Amici andrà in onda di domenica, come gli scorsi anni, e inizierà con tre giorni di anticipo su quanto precendentemente annunciato. Le squadre dei Bianchi e dei Blu, formatesi ieri (nel video il momento della “divisione” dei professori di cui abbiamo parlato), si sfideranno in prime time a partire da domenica 3 febbraio. Nuovo cambiamento nei palinsesti Mediaset, quindi, che mai come quest’anno sono in fibrillazione continua.

    In effetti la messa in onda dei promo del serale di Amici ancora con il “prossimamente“, senza indicazione della data del 6 febbraio – da tempo nota agli addetti ai lavori – aveva suscitato qualche sospetto. Evidentemente i responsabili di palinsesto stavano ancora vagliando l’opportunità di portare a compimento la strategia comunicata a dicembre. Gli annunciati spostamenti di Grande Fratello dal giovedì al lunedì e di Amici dalla domenica al mercoledì, proposti nella logica di contrastare la forza della fiction di RaiUno nel week-end a colpi di Dr. House (domenica) e GF8 (lunedì), avevano, di fatto, già creato qualche problema nella riorganizzazione della seconda serata infrasettimanale dell’ammiraglia. In virtù della presenza del GF8 al lunedì Matrix era stato, infatti, spostato al martedì: le lungaggini del GF8 (la cui prima puntata è finita alle 00.45) avrebbero reso impossibile la vita all’approfondimento giornalistico di Enrico Mentana; da qui la decisione di sacrificare al suo posto il Maurizio Costanzo Show. La programmazione di Amici al mercoledì avrebbe, però, creato identici imbarazzi nei confronti di Matrix, data la tendenza di Maria la Sanguinaria allo sforo. Solo un patto di ferro tra “gentiluomini” avrebbe potuto “garantire” il corretto svolgimento del palinsesto.
    Le scelte di Canale 5 avevano, poi, avuto immediate ripercussioni anche sulla programmazione Rai: XFactor, in nuovo talent show musicale che aprirà i battenti a marzo su RaiDue e che era inizialmente previsto proprio al mercoledì, era stato spostato al martedì, per un più semplice confronto con La Sai L’Ultima, che inizia martedì prossimo.

    Ora il dietrofront: Amici torna o meglio resta alla domenica, scalzando al momento la miniserie Questa è la mia Terra, che verrà portata al mercoledì probabilmente a partire da questa settimana: alla seconda puntata, in onda stasera alle 21.30, dovrebbe aggiungersi in settimana la terza, tramessa proprio mercoledì 30. Stessa collocazione che dovrebbe poi toccare alla quarta serie del Dr. House, il cui potere d’ascolto potrebbe essere minato dalla scelta di lanciarlo in anteprima su Premium Gallery, la nuova offerta Mediaset per il digitale terrestre. Il rischio di tale scelta, peraltro, era stato paventato da Antonio Dipollina su Repubblica nell’articolo “House & Co, quando l’Auditel non avrà più senso“: in esso, il critico tv aveva appunto evidenziato come “né House, né Nip/Tuck, né le altre serie in programma sono mai andate prima a pagamento che in chiaro. [...] Arriverà il giorno, quindi, in cui puntare sui dati d’ascolto non avrà il minimo senso (come non ne ha per Sky) visto che sono gli stessi attori in gioco a frammentare il pubblico“.

    Insomma una serie di elementi avranno portato alla decisione di lasciare le cose come stanno: da una parte la determinazione di Maria De Filippi, ben conscia che il pubblico affezionato e generalista non ama gli spostamenti e non va destabilizzato; dall’altra la necessità di poter contare su tempi più elastici, che l’incombenza di Matrix non avrebbe permesso; e ancora il maggior peso specifico di una trasmissione leader negli ascolti (la puntata del sabato pomeriggio raggiunge stabilmente uno share compreso tra il 30% e il 35%) versus un prodotto (Dr. House) depotenziato presso il pubblico di riferimento, che potrà goderlo in buona percentuale prima su Premium Gallery. A questo va probabilmente aggiunto lo scarsissimo risultato della prima puntata di Questa è la mia terra, che non ha raggiunto i quattro milioni di telespettatori, rimanendo sotto la soglia minima del 20% di share per il prime time domenicale di Canale 5.

    In quest’ottica trova una spiegazione la fretta di definire i finalisti e chiuderli nelle “casone”: a questo punto hanno scarsa una settimana per rodarsi nella loro nuova condizione e prepararsi al finale. In bocca al lupo… uno su mille ce la fa!

    1247

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI