Amici è tornato e si prepara al serale

Amici torna e sceglie gli allievi finalisti per il serale

da , il

    Lo studio di Amici

    Finite presto le vacanze natalizie per gli allievi di Amici, tornati a scuola giovedì 3 per registrare lo speciale andato in onda sabato 5. Ancora sfida interna tra le squadre del Sole e della Luna, ma l’attenzione è rivolta soprattutto ai meccanismi che porteranno 13 allievi al serale. Tra le novità principali introdotte dopo la pausa festiva, l’ingresso ufficiale in commissione di Luca Jurman, adesso abilitato ad esprimere un voto per la valutazione delle esibizioni.

    Si è ripreso come si era finito, ovvero con le solite trite polemiche sulle caratteristiche fisiche della ballerina perfetta secondo Alessandra Celentano, categoria alla quale non appartengono Susy Fuccillo e la new entry Giulia Piana. Preferiamo evitare l’ennesima cronaca sulle posizioni diverse dei vari membri della commissione e di Maria De Filippi, che coinvolge l’incolpevole Anbeta da fisico statuario, e entriamo nella sfida, che si chiusa sabato sul 2 a 2 e di cui oggi abbiamo conosciuto l’esito finale, con la vittoria del Sole per 5 a 3.

    Non ci sarà un sfida esterna per gli allievi sconfitti della Luna, ma la possibilità per tre allievi del Sole di conquistare subito la “maglietta” del serale.

    Sono di fatto scomparsi gli esami di sbarramento: i finalisti verranno selezionati con un meccanismo, ancora poco chiaro, che combina la posizione in classifica e il giudizio dei professori. Data la classifica di gradimento, per ciascuna categoria (canto, ballo recitazione) l’allievo della squadra vincente più in alto in graduatoria riceve una “fascetta” che gli dà potenzialmente l’accesso al serale. A dire l’ultima parola sarà però la commissione, che dovrà valutare, tramite esame sulle materie di categoria, l’abilitazione al finale.

    Circola già su Internet la classifica ufficiale (in base alla quale la possibilità di andare in finale verrebbe data a Susy, Cassandra e Saverio), ma non andiamo oltre con le illazioni e aspettiamo di avere qualche certezza.