Amici, blogcronaca in diretta web della quarta puntata. Vincono i Blu ed esce Simonetta

Amici, blogcronaca in diretta web della quarta puntata. Vincono i Blu ed esce Simonetta

Amici, blogcronaca in diretta web della quarta puntata

    Il promo di Amici

    Ultima puntata domenicale per il serale di Amici, che dalla prossima settimana si sposta al mercoledì. Nuova eliminazione questa sera e scontro al vertice tra Cassandra e Roberta, l’un contro l’altra armate per il guanto di sfida. Chi vincerà stasera? Rimonteranno i Blu, portandosi consi in pareggio, o i Bianchi prenderanno la fuga?

    Intanto ricostruiamo la settimana, centrata per lo più sulla sfida tra Cassandra (Blu) e Roberta (Bianchi), che si contenderanno il televoto del pubblico sulle note di “Di sole e di azzurro“, di Giorgia. In realtà la Commissione non aveva previsto per questa settimana un guanto di sfida, ma Cassandra, irritata dalle continue provocazioni di Roberta, ha deciso di servirsene, lanciandolo all’indirizzo dell’ex amica (ed compagna di squadra del Sole) Roberta. L’impressione è che le due, in realtà, si vogliano molto bene e che, proprio in virtù di questo, nessuna delle due accetti la “trasformazione” avvenuta con la divisione tra Bianchi e Blu, che ha caratterizzato l’inizio di una serie di affermazioni poco lusighiere da parte di entrambe. Morale della favola, Cassandra ha scelto di sfidarla su un brano consigliato dall’onnipresente Luca Jurman. Roberta non sembra molto preoccupata della canzone scelta, anche se brucia ancora la sconfitta patita la scorsa settimana con Marta nella sfida proposta proprio da Roberta sul brano Rehab di Amy Winehouse. Rivediamo in basso il video della sfida.

    Confidiamo, intanto, che si abbassino i toni della polemica tra docenti e docenti, docenti e allievi, e allievi e allievi, insomma il continuo “tutti contro tutti” dopo la reazione isterica che ha avuto Marco Carta nella scorsa puntata: alle ennesime dure critiche della maestra Di Michele, il ragazzo ha abbandonato lo studio in preda ad una crisi di pianto e di rabbia che l’ha portato a dire “Io la odio“, sentito da tutto lo studio dato che il suo microfono era aperto. Nessuna pietà da parte dell’insegnante, che ha invece ribadito la necessità, per stare su quel palco, di avere nervi saldi e carattere deciso. Rivediamo, in basso, un estratto del momento.

    Chissà se in puntata si riprenderà la vicenda dello “Yes we can” cantato la scorsa settimana dai Bianchi contro Alessandra Celentano e che ha irritato Alleanza Nazionale. Della questione abbiamo parlato in un precedente articolo, nel quale potrete trovare il video dell’esibizione, giudicata da Il Secolo d’Italia un grande spot elettorale a favore di Walter Veltroni, che ha ripreso lo slogan del democratico Barack Obama (Yes, we can, appunto) e ne ha fatto la sua parola d’ordine per le politiche 2008.

    Ma manca poco alla quarta puntata: seguitela con la nostra blogcronaca in diretta, a partire dalle 21.30.

    21.30
    Si entra nello studio di Amici, come sempre pienissimo in ogni ordine di posto (con apparente preminenza di palloncini bianchi) mentre parte la sigla. Come sempre, nelle file della commissione siedono Platinette e Gheorghe Iancu, l’inesorabile coreografo chiamato a stroncare le carriere degli allievi.

    21.35
    L’abbiamo già detto che questa sigla non ci piace? Platinette è vestita da Arlecchino e Maria di nero. Ma la prima sfida è pronta, canto su I Giardini di Marzo, contro Marco e Giuseppe. E parte un rvm su Marco, forse vogliono testare subito la tenuta dei suoi nervi dopo la crisi isterica dela scorsa settimana. Ma il ragazzo glissa e passa subito al canto.

    21.38
    Ci spiace, ma l’impressione è che sia completamente fuori tempo: del resto su Battisti prendersi delle libertà è molto difficile. Per la sua esibizione ha tirato fuori uno sgabello. Per Platinette è stata una bella prova, anche se si è mosso, a sua parere, un po’ troppo. Buono per Luca, mentre Grazia chiede di parlare solo a televoto chiuso, forse ha capito che i suoi attacchi hanno un effetto dirompente sul pubblico a casa. Ma è il turno di Giuseppe.

    21.50
    Giuseppe ci sembra un po’ meglio, ma indubbiamente la coppia Battisti/Mogol resta una prova impegnativa. Un impietoso piano strettissimo della regia mostra Giuseppe già in un bagno di sudore. Per Platinette anche Giuseppe ha fatto una buona prova, Luca concorda, evidenziando la diversità dei due stili; Grazia invece si sbilancia, dicendo che l’ha sentita molto questa prova, ma ancora non si esprime su Marco. E parte anche per Giuseppe un bell’rvm e anche lui sceglie il silenzio. Chiuso il televoto e Grazia parla: “Tu mi chiedi ogni volta un parere e puntalmente ricevo commenti inaccettabili da parte dei Blu, degli insulti che arrivano dopo aver espresso un’opinione. Prendessero esempio da Giulia e Susy, massacrate ogni sera e nonostante questo lavorano a testa bassa, senza offendere nessuno”. Marta risponde sostanzialmente dicendole che è “poco umana” e che anche loro ogni volta vengono massacrati. Ufffaaaaa, si ritorna sulla questione delle “qualità umane” e Marta e Marco estrapolano frasi dai contesti per rafforzare le proprie posizioni. Marco: “Hai messo in dubbio la femminilità di Marta, dicendo che non è una donna”, quando in realtà la Di Michele si riferiva al fatto che non era ancora una donna fatta, ma ancora una ragazza…. squallide, sono questioni squallide e Marco e Marta ovrebbero imparare a stare zitti (mi spiace per chi li tifa, ma non se ne può più!).
    Comunque la prova la vince Marco e si passa alla seconda prova, ballo, passo a due di Garrison, Now we are free, tratto dalla colonna sonora de Il Gladiatore: in sfida Giulia e Gennaro.

    22.00
    Rvm per Giulia, in cui Gennaro continua a sottolineare che Giulia non ha le capacità fisiche per fare la ballerina e che viene votata solo perchè fa pena. In virtù di questo Giulia chiede che gli rvm le vengano mostrate a televoto chiuso e coglie l’occasione per porgere le sue scuse a Iancu per l’uscita che ha avuto la scorsa settimana, quando, riferendosi a Iancu chiese a Maria “Ma dove l’avete preso a questo?”. Scuse accettate con un pizzico di acidità, visto che Iancu ribatte: “Mi è dispiaciuto più per te che per me l’altra volta”. Buona la prova di Giulia, ma prima dei giudizi un po’ di pubblicità.

    22.05
    Preapariamoci al solito scontro al vertice tra Garrison/Steve e Alessandra/Iancu. Garrison: “E’ una gioia vederti ballare, hai ballato con in cuore in mano”. Alessandra: “L’ha eseguito abbastanza bene, ma non abbiamo visto le linee”; Garrison: “Le linee c’erano”. Uno a uno, palla al centro. E Giulia coglie l’occasione per ringraziare Madre Natura: “Non avrò le gambe lunghe, ma ho testa e cuore”, risponde Giulia a Gennaro che di contro ribatte che testa e cuore ce li hanno tutti. Ah beh…
    Rvm anche per Gennaro, contro cui si schierano Susy e Giulia: la sua risposta alle insinuazioni delle ballerine avversarie è ballare subito.

    22.10
    Bene anche per Gennaro, ma Garrison dice che ha ballato meglio nelle prove e gli chiede quali siano le sue qualità. Ahia, errore Garrison, infatti il ragazzo risponde che non sta a lui dirlo, sono loro i maestri. Ma Garrison affonda, dicendo che ha visto linee corte e poco respiro; anche Alessandra affonda, dicendo che non può permettersi di accusare Giulia e attccarla come sta facendo, e che ha sprecato finora l’occasione proposta da Amici. Steve invece lo rincuora, dicendo che l’ha visto meglio di altre volte, ma lo accusa anche di aver scelto poche occasioni per mostrare il proprio talento e di essersi impegnato poco. “Era meglio se lavoravi in sala invece di parlare a sproposito“. Per tutta risposta Gennaro dice: “Beh, giustamente ho attaccato un’allieva dei Bianchi e quindi è normale che gli sarebbero toccate queste critiche”, ecco altra occasione per stare zitto, come gli fa notare Platinette, che lo bolla come presuntuoso.

    22.13
    La seconda prova è vinta da Giulia, uno pari tra le due squadre, anche se conta il numero di voti arrivati. Terza prova, il guanto di sfida tra Cassandra e Roberta, su “Di sole e d’azzurro” di Giorgia, che come abbiamo detto in apertura, è stato proposto da Cassandra nonostante la Commissione non l’avesse previsto per questa settimana. Intanto Maria annuncia che la Commissione deve innanzitutto accettare la sfida, poi sarà Roberta a dover decidere se raccogliere il guanto.
    Parte il battibecco tra le due, che non riportiamo per esaurimento, mentre la Commissione e Roberta accettano la sfida. Si apre il televoto, ma questa canzone sarà più giusta per Cassandra o per Roberta? Roberta dice che è nelle corde di Cassandra, che però nega. Al centro della questione la diversa estensione vocale e le diverse capacità di prendere il falsetto. E si intromette anche Marco, e per fortuna interviene Maria, che cerca di farle cantare, ma senza risultato. Povera Maria, anche lei soccombe davanti al pollaio. Ahhh ecco perchè Platinette si è vestita da Arlecchino! Chiediamo venia, ma non avevamo capito che aveva indossato un abito ispirato alla bandiera della pace. Chiediamo scusa, non l’avevamo capito e l’apprezziamo tantissimo.
    Aiutooooo, ‘sta canzone l’ha scelta Jurman, e lo sappiamo, a chi si addica di più non ci interessa!!! Ohhhh, finalmente si canta e inizia Cassandra.

    22.30
    Va detto che stasera le ragazze sono più carine, più curate nel trucco e nel parrucco. Evidentemente sono scesi in campo i professionisti. Comunque bella la prova di Cassandra, che soddisfa Luca ma sulla quale Grazia tira fuori la carta dell’interpretazione, più importante della tecnica, secondo lei, in questo caso, e spezza già una lancia a favore di Roberta, che ancora deve cantare. Platinette mette in evidenza la stonatura iniziale, che Cassandra ammette, mentre Luca tira fuori la storia del live, già giocata la scorsa settimana. E meno male che c’è Platinette che ribatte: “E certo che è un live!” Pubblicità.

    22.41
    Roberta saluta l’orchestra e va, un po’ più soffocata e piatta di Cassandra, ma sulle note alte cerca di divertirsi un po’, solo che dopo ci sembra di aver notato delle stonature. Grazia applaude, ma Roberta ammette l’errore sulle parti alte, che la Di Michele minimizza evidenziando invece il fatto che l’orchestra si sia alzata in piedi ad applaudirla. Per Luca l’ha cantata abbastanza bene, nonostante due o tre piccole cose che vanno lavorate in sala e non sul palco. Cassandra ringrazia ironicacamente la Di Michele perchè proprio il suo atteggiamento (si riferisce al giudizio dell’orchestra), il suo continuo appoggio a Roberta, le sue continue lodi ai Bianchi, la fanno sentire sminuita. vabbè, è sempre la solita storia e aspettiamo le carte. La vittoria del guanto va a Cassandra: secondo guanto perso da Roberta che evidentemente sta scendendo nel gradimento del pubblico.

    Quarta prova, ballo, passo a due della Celentano, con Francesco contro Susy. E vai con il lisssiooo. Comunque un’altra polemica sulla cubista non la sopporteremo, vi avvisamo.

    22.50
    Musica e coreografia strizzano l’occhio al flamenco, forse la Celentano ha optato per qualcosa di meno classico. E per distendere il clima, Iancu, dopo la dimostrazione di Josè e Anbeta, grida “questa è la vera danza!”. Parte un video di Alessandra Celentano che esprime il suo giudizio nei confronti di Garrison, Steve e Maura, più attenti al cuore che alla tecnica e al fisico, una risposta allo “Yes, we can” dei Bianchi, cui contrappone un filmato intitolato “Yes, we will“, con tutti i ballerini professionisti della scuola e con la partecipazione straordinaria di Carla Fracci. In breve “si può sognare, ma poi alla fine ci si deve svegliare!”. E va detto che è impeccabile, è perfetto e indiscutibile: è il teatrino di ogni sera che è sterile. Lo scontro ora si sposta sul “sogno” o “realtà“. Garrison e Steve rispondono come sempre, ovvero che per lei l’unica danza è quella classica, mentre i ragazzi potranno fare tante altre cose, nel ballo, senza dover per forza essere costretti a diventare la Fracci. Maura cerca di intavolare un discorso serio: “Un ballerino che ha una grossa impostazione classica fa una fatica bestiale ad entrare in un altro stile, sono rari i ballerini classici che sono passati con successo ad altri stili”. Ma le posizioni non si concilieranno mai.
    Tocca a Susy iniziare, toccata dal video e dal suo contenuto, anche se Maria puntualizza che non era rivolto a lei, ma ad una concezione della danza. I giudizi dopo la pubblicità.

    23.00
    Susy ci sembra migliorata molto in questo mese di serale, segno che le strigliate e le prove con la Celentano le fanno bene e soprattutto le affronta con lo spirito giusto. Rvm anche per Susy, con i soliti giudizi stroncanti di Gennaro, che si erge ormai a docente e sembra l’eco della Celentano. Il pubblico fischia ed è la migliore risposta. Per Alessandra Susy si impegna, ma nel passo a due appena fatto non ha visto lo stile che lei aveva impresso al pezzo. “Io l’ho visto”, risponde Garrison, due a due e palla al centro, mentre Susy alla fine piange, povera, stremata. Interviene Steve, uno di quelli che non la voleva nella scuola, che le dice, invece, che sta migliorando molto, a differenza di altri allievi che non hanno avuto grandi miglioramenti. Susy dichiara che non ce l’ha fa più a rispondere sempre sulle stesse questioni e cerca di spiegare il perchè lei si trincera dietro “questa è una tua opinione”: non è superficialità, dice la ragazza, è che dopo quattro mesi di ‘sta storia non ha più niente da dire. Ma se se ne accorgessero anche gli autori che il filone è esaurito? La Celentano rivendica la necessità di migliorare i casting e Iancu si propone come selezionatore, tra lo sconcerto degli altri docenti.
    Maria dice FINALMENTE: ” Ma questa è una discussione sterile!”. Per la miseria, ci hanno messo quattro mesi e quattro serali per capirlo?

    23.10
    Balla Francesco, che bacia veramente sulla bocca Anbeta, come prevede il finale della coreografia. Gli altri erano ricorsi al bacio teatrale, lui invece ne approfitta. Garrison torna sulla questione della sala prova: “In prova vai meglio, manca quel qualcosa in più che Giulia e Susy hanno”. Vabbè, basta. Iancu: “Ha molta strada da fare, ma c’è come ballerino”. E su Susy dice che deve continuare a ballare, magari però non in un talent show, ma Maria fa capire che proprio perchè è un talent show è il pubblico che decide, per cui può vedere cose che i docenti non vedono, talento incluso.
    E siamo ancora alla quinta prova…. e sono le 23.15….

    23.15
    Iancu lancia la perla: “In questa edizione non c’è nessun talento tra i danzatori“. Bene, niente appello, mentre si chiude il televoto. Steve entra nella questione di “cos’è il talento?”, ma cosa è: tecnica, emozione, studio, fisico, qualcuno di voi ci risponda per favore!! Maria cerca di spiegare il concetto prendendo come esempio Madonna, che con il suo grande talento colma le carenze vocali e le scarse capacità motorie, ma se fosse entrata nella scuola di Amici la Celentano l’avrebbe cacciata. E aggiunge: “Il motivo per cui noi italiani siamo indietro rispetto agli americani è perchè sono in molti a non accettare quel tratto di diverso, di altro che colpisce e fa spiccare il volo”. Intanto Francesco vince la prova.
    Quinta prova, canto, Paid my dues di Anastacia, che vede contrapposte Roberta e Cassandra.

    23.25
    Iancu è chiamato a selezionare i membri del corpo di ballo di Erzalow e ne salva circa una metà. Entra anche Erzalow nella questione “yes we can”, ma per rivolgere un’altra domanda “perché ballano?”. Questa per lui è la domanda centrale: alcuni lo fanno per emergere e vincere, altri no, il resto non conta.
    Si torna così su Cassandra, che riceve ottimi giudizi da parte sia di Luca che di Grazia. Tocca a Roberta, convinta su Anastacia, che raccoglie buoni giudizi da Luca, ma non da Platinette, che ha apprezzato di più Cassandra. Pubblicità.

    23.40
    La quinta prova è a favore dei Blu, con Cassandra, che si portano cosi al 4 a 1. Sesta prova, ballo, passo a tre di Maura, I love New York, di Madonna, che balleranno Giulia e Francesco.
    Non è riuscita a Giulia la presa finale, ma va bene. Alessandra dice “Giulia forever! questo è il suo stile e qui può riuscire”. Maria: “Ma questa è danza?”, Alessandra: “Si, non ho i paraocchi”, Maria: “Ma c’è talento?”, Alessandra: “Se c’è qui può uscire”. Per Maura è una fuoriclasse. Ma tocca a Francesco, che sicuramente per Garrison sarà andato meglio nelle prove. Francesco ce la mette tutta, ma i confronto con Giulia qui è duro. Incidente di percorso per Gianni e Francesco, una presa non è riuscita e grande paura per tutti. Maria chiede ad Alessandra di avere la stessa apertura di giudizio che mostra nei confronti di Francesco anche con gli altri. “Se dici a Francesco che questo non è il suo stile ma è simpatico, dillo anche a Susy e Giulia quando fanno il classico”. Anche Iancu scende a Canossa, ammettendo che Giulia è stata bravissima nel pezzo, ma per il resto ha dei limiti.

    23.55
    La prova è vinta da Giulia, con merito. Quattro a due e settima prova, canto, In Assenza di te, con Marta e Simonetta. Ma Marco non canta stasera? E quante prove mancano alla fine? Per ora ci sentiamo Marta. Buona prova, per Luca ha cantato meglio in prova, anche per Grazia prova buona per tecnica, un po’ carente nell’interpretazione. Per Platinette però ha stonato all’inizio e dà atto a Grazia di non aver infierito. Marta dice di essere toccata dal giudizio di Platinette, che stima tanto, ma la veste da agnellino non le si addice molto. Pubblicità.

    00.10
    E’ la volta di Simonetta, che per Luca ha dato un’ottima prova, ma poi improvvisamente Simonetta chiede come Marta faceva un’altra canzone, Occhi di Zucchero; la questione è che In Assenza di Te è stata aggiunta all’ultimo momento e il sospetto di Simonetta è che sia stata aggiunta perchè Marta cantava malissimo il brano di Zucchero. In qualche modo Luca fa capire che le difficoltà sono state molte ma che per lui la sua esecuzione era un buon compromesso. Insomma tira un po’ il sasso nello stagno. Complimenti da parte di Fabrizio, che lancia una zeppata a Luca: “hai dimostrato che anche in un live si può fare una bella prova”. Niente carte e ultima prova, ballo, passo a due di Steve, Cade la Pioggia dei Negramaro: in sfida Giulia e Francesco.

    00.20
    Mamma mia, difficilino il passo a due, tutto prese e sospensioni. Giulia balla con Leon e un po’ di difficoltà tra prese e giri si notano. Ma tocca a Francesco che balla con Francesca. Francesco se la cava con le mille prese, come porteur poi tutti ne hanno sempre messe in luce le qualità. Del resto è mezzanotte passata, che si può pretendere di più da Francesco che ha ballato tutto.
    Pronte le carte, la quarta puntata vede la vittoria dei Blu, com’era immaginabile dato l’andazzo della serata, ma la percentuale è minima, 51% contro 49%.
    Inizia l’agonia per i nominati: sono salvi i primi 4 in classifica. La prima candidata all’uscita è Simonetta, quinta, per cui si passa al giudizio della commissione che decide di non salvarla. INCREDIBILE, ESCE SIMONETTA ALLA PRIMA BOTTA! Non ci aspettavamo la bocciatura della commissione. Intanto con il suo solito sorriso chiede di salutare il pubblico cantando Occhi, il brano discusso cui ha fatto riferimento prima. Pasqualino e Roberta piangono e anche Simonetta si commuove. Ma c’è la pubblicità (?).

    00.30
    Si rientra in studio giusto per ricordare lo spostamento di Amici a mercoledì. Appuntamento quindi a mercoledì 5 marzo alle 21.10 per la blogcronaca della quinta puntata.

    3828

    ALTRE NOTIZIE