Amici, blogcronaca dell’ottava puntata: vincono i Bianchi, esce (immeritatamente) Cassandra

da , il

    La gallina Bonnie, parodia di Roberta

    Si chiude la tre giorni di reality in prima serata con la blogcronaca dell’ottava puntata di Amici di Maria De Filippi. Ancora una sfida tra le squadre dei Bianchi e dei Blu, al momento in vantaggio. Dopo l’uscita di Giulia la scorsa settimana, sono Pasqualino e Marta a correre il maggior rischio di eliminazione. In alto Bonnie, la gallina che i Blu hanno scelto come simulacro di Roberta Bonanno.

    Come visto nell’articolo di ieri, la Pasqua non ha certo portato consiglio tra i ragazzi, che iniziano a manifestare evidenti segni di nervosismo in vista dell’ormai prossima finalissima. Questa dovrebbe essere la penultima puntata, ma è ormai evidente che si continuerà ancora per qualche settimana.

    Sul versante docenti i tentati chiarimenti non hanno portato alcun risultato evidente. La puntata di sabato scorso ha confermato la non sanabilità degli scontri tra docenti, oramai irrisolvibili. Persino Maria De Filippi si sta rendendo conto di non riuscire più ad uscirne, visto che si è persa completamente l’oggettività e che tutto ormai è passibile di essere catalogato sotto la voce “opinione personale”.

    Di fatto, però, la scorsa puntata serale del reality ha mantenuto, in complesso, un andamento più serrato e meno chiacchierone, più concentrato sulle esibizioni che sulle liti tra allievi, sostituite dai giudizi esterni di Luca Dondoni e Oriella Dorella.

    Manca poco alla nuova puntata, ci vediamo a breve con la nostra blogcronaca.

    21.20

    Parte la sigla e inizia ufficialemente l’ottava puntata di Amici. In studio Marco Mangiarotti, del Quotidiano Nazionale Gheorghe Iancu e Platinette. Maria conferma l’allungamento della trasmissione che vedrà una finale a quattro il 16 aprile. Prima prova, canto, Quando Nasce un Amore, Marco vs Roberta. Un pezzo non certo facile per nessuno e inizia Marco, accolto fa una buona quota di fischi. Parte come sempre male, questa volta anticipa la musica. Ma l’interpretazione non ci dispiace. Un vistoso orecchino diamantato spunta dal suo orecchio sinistro… Marco Mangiarotti: “Sorprendente” ed in effetti non è stata male. Ci ha messo tutto, anche perchè gli ricorda la madre. Luca: “Mi è piaciuto e mi ha trasmesso emozioni forti”. Niente giudizio da parte di Grazia o Fabrizio, mentre prima dell’esibizione Roberta riceve un bell’rvm da parte dei Blu con tanto di gallina Bonnie e sfida lirica lanciata da Marta. Roberta si avvia al centro del palco facendo il verso della gallina e inizia la sua esibizione. Sbaglia poco, ma ci è piaciuto di più Marco questa volta. Luca: “Secondo me hai sempre delle grandi possibilità, qualche errore di intonazione” dettati dall’emozione come nota la stessa Roberta; Mangiarotti: “Mi è piaciuta la prima parte più intima, ma la seconda parte sembravi non lucida”; Platinette: “E’ una canzone enfatica, difficile da fare: Marco è stato davvero sorprendente, per la prima volta mi ha emozionato (e ha ragione, n.d.r.), Roberta ha un po’ deluso”.

    Carte, prima prova vinta da Marco, uno a zero per i Blu.

    21.35

    Seconda prova, passo a due Celentano, su un altro bellissimo tango, Assassin Tango: Susy contro Francesco, gli ultimi due ballerini rimasti nella scuola. Dimostrano Josè e Anbeta. Voli incredibili per la sottilissima Anbeta, con i complimenti di Iancu per esecuzione e coreografia. Iniziano Josè e Anbeta, e come sempre il confronto sarà impietoso. Perchè invece del fuseaux non le hanno messo una gonna a Susy? Sarebbe stata molto meglio. Non male, si è difesa. Alessandra: “Ha fatto nei mesi un percorso, e in questo caso ha cercato di mettere in atto le correzioni, per quanto le manchi ancora il controllo del corpo. Lo studio è ancora tanto”; Iancu: “Per le sue possibilità ha fatto bene, ma rispetto a quello che ho visto prima è un tango assassinato“. Sempre un signore! “Non c’era nulla di quello visto con Anbeta: le gambe non si sono alzate tanto, stilisticamente non c’era, la classe neanche”. Beh, certo chiunque a paragone con Anbeta sbianca. E la classe per Gheorghe non si acquisisce, sebbene dichiari di non avere voglia di massacrarla. “Già le ho detto quello che volevo dirle”. Maria cerca di trovare una spiegazione alla sentenza tranchant di Iancu, ma è inutile, non se ne esce. Pubblicità.

    21.50

    Tocca a Francesco, con Francesca. Il ragazzo resta rigiduccio. Alessandra: “Abbastanza bene, un po’ il vizio di camminare sui talloni”. Iancu: “Mi è piaciuta Francesca (e ‘sti ca’…. n.d.r.) e anche lui, anche perchè nel tango l’uomo è a servizio della donna, deve quasi sparire…”. Mah, comunque carte e vince Susy, uno a uno tra Bianchi e Blu.

    Terza prova, canto, You’re in my heart, Cassandra vs Pasqualino. Inizia Cassandra, ma prima un rvm con Roberta e Pasqualino impegnati in una parodia di Cassandra e Jurman. Fioretta Mari e Garrison si sbellicano dalle risate, Jurman fa buon viso a cattivo gioco e arriva un segno di distensione anche da Cassandra, c’è speranza. L’esibizione di Cassandra appare quasi timida, particolarmente bassa. Luca: “La tabella funziona e mi è piaciuta”; Marco Mangiarotti: “Mi è piaciuto il lavoro sul timbro e sui colori, brava”; Platinette: “Ha aggiunto un tocco di sensualità e tanta sicurezza e molta freddezza”. Vabbè, evidentemente non siamo in serata. Rvm anche per Pasqualino, un po’ meno ironico di quello dei Bianchi, con Marta che gli dà del falso e del cattivo, Cassandra che gli dà dell’anonimo e Marco del banale. Completooo! E canta anche Pasqualino. Luca: “Sull’intonazione non gli si può dire niente, ma in questa versione pensavo che tu dessi qualcosa di più”; Mangiarotti: “Devi trovare ancora delle certezze e la scelta pop mi è piaciuta un po’ meno” e interviene Fabrizio per dire che quella del pop è stata una scelta per cercare di tagliare un po’ più il brano sulle caratterstiche personali. In fin dei conti stanno dicendo la stessa cosa, solo che per gusto personale a Mangiarotti questa versione pop è piaciuta un po’ meno. Carte: la terza prova è vinta da Pasqualino, due a uno per i Bianchi.

    Quarta prova, ballo, passo a due di Garrison, La Bomba, Susy contro Francesco. E di certo è una coreografia latineggiante che si adatta di più a Susy. Pubblicità.

    22.15

    Iancu mostra di non apprezzare la coreografia: è come confrontare Eros Ramazzotti a Placido Domingo. Corregge l’affermazione limitando il paragone all’estrema diversità di stile, ma non è difficile leggerci una valutazione di qualità. Inizia Susy e ribadiamo che questi fuseaux sono inguardabili. Garrison: “Susy mi fa impazzire in questi pezzi, mi incanta”; Alessandra: “Se lo scopo è divertirsi e far divertire ci siamo….” e via che parte il battibecco con Garrison. “Se poi devo guardare la tecnica dico sempre le stesse cose, non ci siamo”. Gheorghe si è divertito, il suo sorriso piace a lui, ma per il suo gusto ha ancheggiato troppo, ci vuole misura anche in questo stile. E risponde anche Susy, che dice di aver controllata il più possibile, anche su indicazione di Garrison. E tocca a Francesco. Come e quanto ancheggerà?

    Maria perde l’appoggio sul piede e rischia di cadere, ma viene riacchiappata da Francesco. Che prima di far parlare Garrison afferam di essersi divertito da morire. Garrison: “Allora, questa settimana abbiamo lavorato proprio su questo. Sulla sensualità già sai, ma ha fatto quello che gli avevo detto, si è divertito”. Il clima è disteso, pare che i ragazzi non stiano più pagand il fio degli scontri tra docenti.

    Carte, la quarta prova è vinta da Francesco, due pari.

    Quinta prova, canto, My Heart Will Go On, sfida al vertice tra Roberta e Marta, con lo spettro di Celine Dion che aleggia. Rvm su Marta a cura di Roberta e Pasqualino, che ormai si cimenta nelle imitazioni di tutti, Marta compresa. Il ragazzo ha un futuro, comunque. Marta dice di essersi divertita, ma aspettiamo il primo videobox utile. Inizia Marta, che inizia maluccio, stando alle nostre orecchie, non certo infallibili. Coreografia statuaria alle spalle, con baldi giovani e giovanotte in costume color carne. Luca: “Sarà l’agitazione, ma nella prima parte molti errori di intonazione che alle prove non c’erano”; e Marta dà la colpa all’rvm di Pasqualino: “Sentirsi dire certe cose da uno che era un amico…”. Ma non si era divertita? Marco: “Mi sei sembrata più sicura altre sere, stasera non mi sei piaciuta”. Roberta inizia con uno stile più sospirato e cresce piano piano.

    Marco: “Ha sbagliato, mi aspettavo qualcosa di più, potevi cantarla benissimo”; Luca concorda con Mangiarotti, rammaricandosi che non riesca a venire fuori. Roberta cerca di spiegare la sua settimana, particolarmente dura al di là della preparazione dei pezzi. E Marco, con una faccia tosta che non ha pari, dice che non è il caso di giustificarsi! Da quale pulpito viene la predica.

    Mangiarotti cerca di farla rilassare, rassicurandola sulle sue qualità vocali: “Sei la migliore qua dentro, divertiti di più”. Forse, per Fabrizio, ha particolarmente patito delle polemiche tra docenti della settimana. Ma speriamo che si sciolgano un po’ tutti, mentre vince Roberta, tre a due per i Bianchi.

    Sesta prova , ballo, Cought Up, passo a tre di Maura, Susy contro Francesco, inevitabilmente. E dopo la dimostrazione, pubblicità.

    22.40

    Puntata serratissima e per questo piacevolissima. Maria stuzzica Iancu sull’Hip Hop, che però risponde che gli piace e si è divertito a vedere la coreografia. C’è bisogno di tecnica e senso musicale, per cui, per fortuna, Maria non trova appigli per una questioncina. Inizia Susy che è decisamente nel suo. Iancu applaude. Maura: “Brava! Sta crescendo e ha una grande padronanza del palco” e incredibilmente è stata molto brava anche per Iancu! Evento! Solito “carino” da parte di Alessandra, che contesta la tecnica espressa anche qui “Non so se questo è hip hop”. Iancu nota che anche i professionisti non sono stati proprio insieme e in sincronia e Maura conferma, Leon in effetti è sembrato più lungo e sfilacciato. E tocca a Francesco, non propriamente a suo agio in questo stile. Però porta sempre un sorriso, il suo impegno è evidente. Maura: “Sta imparando, hai meno sicurezza, però eri a tempo e nel complesso sufficiente”. Anche qui Francesco dichiara di essersi divertito. Maura: “Devi trovare una tua “verità” nel ballo, questo ancora ti manca”. Carino per Alessandra, che ha il coraggio di paragonarlo a Susy, che vince la sesta prova, quattro a due per i Bianchi.

    Settima prova, Musical, che torna dopo un po’ di settimane. Iniziano i Blu con Moulin Rouge, introdotti da Platinette. Lady Marmelade è divisa tra Marta e Cassandra, che ricopre il ruolo della protagonista con Marco. I due si lanciano in un medley di canzoni d’amore in inglese e Marco, va detto, non sbaglia le parole. Alla fine il duetto si scompone un po’, con qualche evidente stonatura. Mangiarotti: “Così e così, l’insieme è stato carino, ma…”; Patrick: “Così così” e consiglia a Marco di capirsi meglio, di imparare a gestirsi in un gruppo, i capire cosa vuole da sè e cosa vuole fare fuori dalla scuola, di imparare a muoversi anche in relazione a Cassandra. “No, con Cassandra ho confidenza, non ho problemi ad accedere nel suo corpo!” Uhm… Per Patrick bene Marta, Francesco e Cassandra e grandi complimenti alla coreografia di Steve. Pubblicità.

    23.05

    Musical per i Bianchi, A Qualcuno Piace Caldo. Roberta come Marilyn è un triplo salto mortale, ma la scenetta iniziale con Leon e Pasqualino era carina. E vestiti da donna sono meravigliosi. Anche Susy si veste da Marilyn, ma regge la parte e canta benissimo. Questo sì che può rientrare nella tradizione dei musical di Amici: ballerini che cantano e recitano e cantanti in veste di attori. Finalmente un po’ di multidisciplinarità.

    Mangiarotti: “Complimenti, ma la rivelazione è Susy!”; Patrick: “Per fare il cattivo, partiti troppo carichi e avete perso leggerezza”; Gheorghe: “Mi è piaciuta molto Susy, canta sorprendentemente bene”; Alessandra: “Molto brava Susy, anche nella recitazione, forse la sua strada è proprio il musical”. Tutto tranne la ballerina! Ma è un gran passo avanti. E Iancu fa i complimenti a Garrison per la coreografia, Pasqua non è passata invano. Vincono incredibilmente i Blu, 4 a 3 per i Bianchi.

    Ottava prova, ballo, passo a due di Garrison, Stranger in the Night, dimostrano Josè e Anbeta, arruolati questa settimana anche da Garrison per una coreografia piuttosto classicheggante. Balla Susy per prima, con Kledi. Insomma. Garrison: “Non mi è piaciuto tantissimo, avevi fretta”. Alessandra: “Non ci siamo proprio”; Maria chiede a Gheorghe cosa c’è che non va: “Le gambe erano sempre ruotate all’indentro, le braccia non erano legate, i piedi erano storti, le spalle su, la schiena inarcata” e via così. Garrison non ha reso un bel servizio alla sua pupilla. Vabbè, non sempre può andar bene. Tocca a Francesco che qui dovrebbe recuperare un po’ di autostima. Anche se ci sembra che faccia fatica a stare dietro ad Anbeta. Garrison: “Mi è piaciuto tanto!” e la pace è definitivamente fatta! Alessandra: “Mi è piaciuto anche se non è un ballerino classico e qualche errore c’è”. In effetti questa coreografia è più classica di quelle di Alessandra, un’apertura evidente nei confronti di Francesco: i due finalmente sono arrivati ad un accordo, mentre Alessandra e Garrison questa volta non sono d’accordo neanche su Francesco.

    Carte, l’ottava prova è vinta da Susy, che porta sul 5 a 3 i Bianchi. Avrebbe dovuto vincere Francesco, questo pareggia la vittoria dei Blu sul musical.

    Nona prova, canto, No More Tears, Roberta vs Cassandra, che inizia. Luca: “Mi aspettavo di più, c’è stata un’imprecisione sulla nota lunga sottile che non ha portato bene e qualche acuto troppo alto”. Bene è tornata l’obiettività ed è un piacere seguire ora la trasmissione. Tocca a Roberta. Fabrizio: “Sono proprio contento, ci abbiamo sofferto tanto”, ma anche qui qualche giudizio un po’ più preciso non ci sarebbe stato male. Proprio perfetto non ci è parso.

    23.35

    Era l’ultima prova. A sorpresa Chicco annuncia che non c’è più tempo. Mangiarotti dà a Roberta un consiglio, spingere un po’ meno, ma alla fine per lui ha cantato meglio Roberta, che ha avuto meno esitazioni. Anche a Platinette è piaciuta un po’ più Roberta, anche se la grinta di Cassandra le è piaciuta, peccato per le imprecisioni d’intonazione. E la Celentano interviene, domandandosi, con un po’ di provocazione, se queste canzoni non siano troppo difficili per degli allievi. E Maria puntualizza subito: “Senti chi parla, quella delle coreografie impossibili”. Mentre Platinette preme un po’ troppo l’accelleratore su Celentano e Iancu arrivano le carte.

    Si attendono le carte finali: l’ottava puntata è stata vinta dai Bianchi con il 51% dei voti: si torna in parità.

    Il primo nome dei Bianchi è Cassandra (e perchè non Marta?), quarta, appena fuori dai tre primi tre posti che le avrebbero garantito la salvezza. La Commissione non la salva e non ci sembra giusto, sarebbe dovuta uscire Marta. Mah, non abbiamo capito questa mossa da parte della Commissione e da parte dei Bianchi che avevano una grande occasione per farla fuori. Evidentemente i Bianchi pensano alla vittoria finale, per la quale Cassandra sarebbe stata uno scoglio serio. Ma la Commissione non ce l’aspettavamo.

    Cassandra canta Come Saprei e alla fine chiede di abbracciare Roberta. E’ il momento migliore di nove serali: le due si abbracciano e si ritrovano. “Ti voglio bene”, dice Cassandra a Roberta, aggiungendo che l’aspetta fuori, ma non certo con fare minaccioso. Roberta, dopo una certa iniziale diffidenza, si lascia andare. E improvvisamente tutte le cattiverie scompaiono e perdono significato. Perchè la gara non poteva essere improntata fin dall’inizio con questo spirito?

    E la classifica conferma che Marta sarebbe stata una scelta sicura.

    1) Marco;

    2) Roberta;

    3) Susy;

    4) Cassandra;

    5) Francesco;

    6) Pasqualino;

    7) Marta.

    Mangiarotti consola Cassandra, stasera non è andata sempre bene, ma ha dei picchi interessanti. Luca: “E’ stato un piacere lavorare con te”. Pubblicità.

    23.51

    Maria comunica a Cassandra che un produttore ha chiamato per produrre un suo primo disco. Una bella notizia, cui la sua uscita potrà dare seguito. Altre due puntate prima della finale, nella quale i concorrenti saranno chiamati a esibirsi in tutte le materie. E Cassandra, con una punta di acido verso Marco: “Inizia a prepararti, perchè non ti si potrà vedere!“. Finito lo spirito di squadra iniziano ad uscire i veri pensieri. Si chiude qui la puntata. A domani per il commento e a mercoledì prossimo per la blogcronaca della decima puntata di Amici. Buonanotte a tutti.