Amici 9, parla la vincitrice Emma Marrone

Amici 9, parla la vincitrice Emma Marrone

Le prime dichiarazioni di Emma Marrone, vincitrice di Amici 9

    Trascorsa una notte insonne, Emma Marrone ha partecipato alla sua prima conferenza stampa da vincitrice di Amici 9: compito ‘duro’ compito quello di seguire le orme di Marco Carta, Alessandra Amoroso e Valerio Scanu. Ma le premesse sono buone: ha appena scoperto di essere in cima alle charts italiane con Oltre, di aver conquistato ITunes con Calore e di essere nelle high rotation delle principali radio italiane. “Oggi mi riposo -ha detto Emma- e canto solo sotto la doccia ma da domani voglio cantare ovunque: se verrà Sanremo bene, sennò va bene pure la sagra della polpetta” dice la 26enne contenta di investire i 200.000 euro vinti in una casa per i genitori e timorosa di lasciare il nido di Maria De Filippi: “Ho un po’ di paura ad uscire fuori, dopo tanti mesi di vita organizzata e la guida di Maria“. In alto l’incontro con i genitori trasmesso nel pomeridiano di ieri.

    Il primo pensiero di Emma Marrone da vincitrice di Amici 9 è per la famiglia: a loro ha dedicato la vittoria alzando il trofeo al termine di una bellissima finale e sono sempre loro al centro dei ringraziamenti nella conferenza stampa che la incorona Regina di Amici 2010. “Devo tutto alla mia famiglia: io vengo da un piccolo centro del Salento, dove già fare un lavoro normale è difficile, figuriamoci dire che vuoi fare la musicista – ha raccontato la ragazza sotto gli occhi attenti e commossi di papà Rosario – Ma per fortuna ho avuto dalla mia parte una famiglia che mi ha sempre sostenuto, grazie alla passione per la musica di mio padre. Il primo a lanciarmi nella musica è stato proprio lui, chitarrista, che fa musica da sempre“.

    Con i 200.000 euro conquistati pensa a comprare una casa ai genitori (il mattone resta sempre l’investimento principale, brava!), ma non può non sognare il secondo tempo di quello che ora le sembra un film: “Da domani voglio cantare ovunque: se verraà Sanremo bene, sennò va bene pure la sagra della polpetta.

    Adoro i live, sono cresciuta nei locali” rivendica Emma che alla presentazione ai casting sognava già in grande, immaginandosi un giorno a San Siro, come Laura Pausini. Ma i piedi cercano di restare per terra, considerato anche il passato che l’ha vista già trionfare in un talent (Superstar Tour) che nulla però ha a che vedere col colosso Amici. Se da quell’esperienza uscì delusa, tanto da rescindere il contratto stipulato d’ufficio alla vittoria perché “mi sembrava che il tempo passasse senza che si concludesse nulla“, ora ha davanti agli occhi (aperti) il primo posto nella classifica Fimi. Ed è tutta un’altra storia. In bocca al lupo.

    528

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI