Amici 9, il terzo serale: vincono i Blu, fuori Stefanino

Amici 9, il terzo serale: vincono i Blu, fuori Stefanino

La terza puntata del serale di Amici 9 in diretta web

da in Amici 2017, In Evidenza, Reality Show, Talent Show, Video, Amici 9, Blogcronaca, Squadra blu, squadra-bianca
Ultimo aggiornamento:

    Si avvicina la terza puntata del serale di Amici 9: 1-1 il bilancio delle vittorie, al momento, per le Squadre Bianca e Blu che stasera cercano di agguntare il vantaggio e salvaguardare i propri membri. Ricordiamo che nelle prime due puntate sono stati eliminati Anna Altieri e Angelo Iossa, due bellissime voci che però non hanno convinto il pubblico (il caso di Anna, ultima nella prima classifica di gradimento) e i docenti (come Angelo, non salvato dalla commissione). Secondo voi chi vincerà il terzo serale? Intanto nello studio si sente riecheggiare la voce di Davide Flauto.

    Terza sfida per le Squadre Blu e Bianca della scuola di Maria De Filippi, che ieri si sono riscaldate con lo speciale del sabato, tutto chiacchiere e polemiche col pubblico. Solo la settimana prossima, però, conosceremo i vincitori delle borse lavoro di danza e di scoprire le scelte dei discografici, chiamati a reclutare nuove forze tra gli allievi del talent. Per stasera il programma prevede quantomeno un nuovo battibecco tra Michele Villanova e Alessandra Celentano, che per stasera ha preparato un’altra coreografia tratta dai classici del balletto, Sherazade: a farne le conseguenze le ballerine Grazia e Borana.
    Si prospetta anche uno scontro Di Michele – Martinez per Stefanino ed Enrico, che dovrebbero finalmente misurarsi nella prova Prof. scelta dalla Di Michele, Diamante. Ma in agguato c’è sempre il maestro Vessicchio con la sua prova al buio. Staremo a vedere cosa succederà: ci ritroviamo qui tra un’oretta e mezza per seguire la terza puntata del serale di Amici 9.

    21.30
    Eccoci a voi per questo terzo serale di Amici: nel tripudio dello studio entra Maria De Filippi che dà a tutti il benvenuto alla terza puntata di C’E’ POSTA PER TE! Strano che Maria faccia gaffes: si scusa subito e parte la sigla.



    21.33
    Come sempre Maria saluta tutti i presneti, commissione, discografici e docenti. Platinette nota subito la giacca anni ’80 di Maria (“Sembri Visitors, ma va bene”).
    Prima prova, Canto: si inizia con ‘O Sole Mio, Matteo (Blu) contro Pierdavide (Bianchi). Si parte col turbo stasera… Inizia Pierdavide. Versione particolarmente dolce questa di Pierdavide, che va sugli acuti solo alla fine.
    Platinette: “Bravo! Ha cantato da cantante professionista, non solo da cantautore… Complimenti!”.
    E la palla passa subito a Matteo, che qui sta nel suo.
    Platinette: “No ne capisco molto di canto lirico, ma ho notato delle finezze. Complimenti per la misura, non facile per un cantante lirico”. Bene, commenti rapidi e si va alle carte. La prima sfida è vinta da Pierdavide: 1 a 0 per i Bianchi. Si conferma, qiondi, la preferenza del pubblico per Pierdavide, che la scorsa settimana era primo in classifica.



    21.40
    Seconda Prova, Ballo: coreografia di Garofalo: Grazia (Bianchi) contro Borana (Blu). Uomini in kilt e donne in lattice per Garofalo, che ha in primo piano un divano e sullo sfondo tre caschi da parrucchiere. E Maria becca la Celentano che prende appunti: “Cosa ti ha colpito di più in questa coreografia”, chiede Maria, “Lo sculettamento” risponde la Celentano.
    E inizia Borana con stivale alto richiesto dal costume. Ma se la cava egregiamente, molto convincente e carina.
    D’accordo con noi la Celentano, che la vede divertirsi a fare questo genere. Garofalo: “Sono d’accordo con la Celentano: è versatile, mi piace molto, la trovo deliziosa”. Davvero convincente comunque.
    Tocca a Grazia, che la butta più sull’ironia e la simpatia che sul sexy. Ed è carina, anche se ci ha convinto più Borana, immaginando le richieste di Garofalo.

    Garofalo: “Ha ballato meglio in prova: forse l’emozione, ma è anche il fatto che da troppo tempo non lavora con me. Qualche difficoltà, un po’ rigida, ma va bene. Non è una cosa volgare, ma sensuale”. In basso le due prove.



    Ma Garofalo torna su Elena e su quanto detto da lei nello speciale di ieri: “Mi è dispiaciuto molto che Elena abbia definito volgare il mio lavoro, che faccio da 20 anni. Forse qualcosa l’ho fatta e sono ancora qua, lei invece non ha fatto ancora niente. E’ arrivata qui molto più versatile, ora è cambiata, è casta e pura: io sono qui dalle 10 di mattina e lavoro per loro. Non lo posso accettare quel volgare, non è ancora in grado di giudicare gli altri. Questa tua scarsa disponibilità è il tuo limite”.
    Elena risponde: “Io mi sono prestata più volte a fare i suoi lavori: rispetto il suo lavoro, ma secondo me ci sono modi e modi di esprimere sensualità”. “Non ti puoi permettere di parlare di volgarità, non sei nessuno“. “Lo so che non sono nessuno e forse non lo sarò mai, ma ho espresso un mio parere” risponde Elena. “Non te lo puoi permettere, il mio lavoro non è volgare!”. Elena ha toccato un nervo scoperto di Garofalo. Su domanda diretta di Maria Elena dice che anche questa coreografia è un po’ volgare: “Non hai capito niente!” le risponde Garofalo e aggiunge: “Dì la verità, ti senti in imbarazzo o non le sai fare le mie coreografie?”. “So di saperle fare…” risponde Elena: scommettiamo che la prossima settimana la balla una coreografia di Garofalo per dimostrarglielo? Pubblicità.



    Comunque Garofalo insiste da mesi a difendersi sulla volgarità e ci sembra davvero di cattivo gusto dire a una ragazza che partecipa a un talent “Non sei nessuno”. Sarà anche un bravo coreografo, ma come cavalleria e signorilità non ci siamo proprio: e questo può dire qualcosa anche sul suo lavoro.

    21.58
    La seconda sfida è vinta da Borana: 1-1.

    21.59
    Terza prova, Canto: Minuetto, Emma (Bianchi) contro Loredana (Blu). Maria parla della loro atavica rivalità e scatta un rvm con un botta e risposta a distanza con i loro commenti sul dopo serale della scorsa settimana, che ha visto Emma trionfare su tutta la linea, pubblico e critica. La rivalità tra le due, iniziata fin da settembre, continua.
    Senza ulteriori commenti, parte Emma, che dedica la canzone alla mamma per il suo compleanno. E questa volta Emma ci sembra un po’ in affanno: il pezzo è ostico, sembra un po’ sfuggirle di mano, ma almeno dimostra ancora di aver conquistato un po’ di controllo, cosa che ancora Loredana non ha acquisito, più per scelta che per capacità.
    Platinette: “A parte l’errore sul testo, che all’inizio hai ripetuto sono un po’ perplessa: ci hai messo troppo forza, bisogna invece seguire il testo”.
    Rapino invece continua a scrivere “Emma Rules”, come la scorsa settimana, ovvero ‘Emma comanda’. “Ha sconfitto i suoi demoni, ha il controllo di se stessa”. Platinette si ribella: “Non li illudiamo! Siamo a scuola, quando saranno fuori dimostreranno di essere stelle”. Emma interviene: “Io non mi monto la testa, io qui sto vivendo un sogno. Io nella vita mi sono fatta un mazzo così, ora mi sto divertendo”. Platinette: “Vedrai che mazzi dovrai farti dopo”. Ma Rapino, completamente entusiasta e fuori controllo, è convinto che vincerà.



    Tocca a Loredana, sempre più accolta dai fischi: il pubblico è decisamente volubile. Ci mette più intensità Loredana, almeno fino a quando non si lascia andare ai suoi eccessi, con mossette alla Renato Zero parodiato da Panariello.
    Interviene Rapino: “Il problema è uno: Loredana è arrivata qua con un timbro particolarissimo, ma sta diventando inconsciamente ovvia; in una trasmissione dagli alti ascolti e di breve durata, finisce per stancare. Sembra non provare a stupire il pubblico”.
    Loredana ne approfitta per dirgli in faccia quel che ha detto in settimana: “Vivo in una vita fatta di verità, non di falsità. Non mi va bene che solo perché siamo su Canale 5 si contraddice rispetto al passato. Mi ha deluso. Diceva di me che ero un diamante grezzo, ora invece lo vedo che non sostiene l’arte, non sostiene due ragazze agli esordi”. Praticamente gli dà del voltagabbana, che ha rinnegato quel che ha detto per cinque mesi solo perché è andato nella squadra Bianca.
    Rapino: “Sono incoerente, è vero, perché se fossi sempre uguale il mio lavoro non lo potrei fare, io devo stupire il pubblico. E la mia è anche una provocazione”.
    Loretta interviene: “Loredana è la stessa da settembre (“Appunto…” dice Rapino”) ed era perfetta in questa interpretazione”. Sbotta Platinette: “Che c’era di perfetto in questa esibizione”. “Era perfetta perché era lei…”. E Platinette non ce la fa più… Loredana: “Sono sono perfetta, le critiche le accetto, l’incoerenza no”. Rapino: “Ascoltami, Loredana, pensa a Bowie, che è cambiato disco dopo disco”. E Platinette vorrebbe mangiarselo: “Ma che c’entra Bowie, è cambiato negli anni, questi non hanno fatto neanche un disco; prima insegna e poi si vede”.
    Jurman non condivide il discorso di Rapino: “Questi ragazzi devono prima capire tante cose sulla musica, prima di fare discorsi commerciali che li allontanano da quello che devono fare qui. E già da quel poco che ho visto ho già notato come si sono posti nei confronti della discografia”. Ma Maria cerca di difendere i ragazzi da questa accusa. Ma sentire Jurman attaccare chi esalta gli allievi come star ci puzza di ‘ipocrita’.





    La terza sfida è vinta da Loredana: 2 a 1 per i Blu. Chi è attaccato vince: il teorema funziona sempre.

    Quarta prova, ballo: passo a due della Celentano su Sherazade. Rodrigo (Blu) contro Grazia (Bianchi). E José in tanga vale (quasi) tutta la puntata. La coreografia è ‘liberamente’ ispirata al balletto classico, a nostro avviso. Ma vedremo i commenti.
    Prima un rvm, che riprende Villanova che a lezione con Grazia parla dell’atteggiamento di Celentano e Iancu verso di lui e verso di lei.
    Inizia direttamente Rodrigo.
    Iancu risponde a Villanova: “Mi ha dispiaciuto vedere questo rvm, ha rovinato la magia di questo momento, non voglio neanche rispondere”.
    Interviene Cannito: “Sei stato molto violento la scorsa settimana contro una ragazza. E questa sera Rodrigo è stato fragile, insicuro e incapace di dare un’interpretazione, incerto nel tenere la partner”. E hanno ragione.
    Ma Iancu non è d’accordo: “Per me l’ha fatto benissimo e chi ha detto che Grazia e un’artista fa un grande errore”.
    La Celentano lo difende: “Ci sono state delle imperfezioni, ma era nella parte”.
    Interviene Rodrigo: “Anbeta è bravissima, ma è difficile ballare con lei… io sono piccolino. In un teatro non vorrei mai ballare con una ballerina così”. Non perché non sia all’altezza, ovvio, ma perchè fisicamente non sono adeguati insieme.
    Pubblicità.



    22.33
    Balla Grazia. Ci è sembrata convincente. Cannito: “Da osservatore esterno, guardo una cosa, Grazia sta costantemente migliorando. Ha dato senso e anima a questo passo a due, mi ha dato emozione”.
    Celentano: “C’è dell’incoerenza: da quando è arrivato questo personaggio (Villanova, n.d.r.) non fa che attaccare. Allora predica bene e razzola male. E se Cannito dice che ha ballato meglio Grazia, beh, è lo stesso che ha detto che per sostenere la pancia ci vogliono le stecche del corpetto”. “Mi stai dicendo che non ho le competenze adeguate? E’ davvero poco carino da parte tua. Hai l’atteggiamento di chi la in mano la verità della danza…”. “I fatti parlano” risponde la Celentano, al limite del delirio. E mentre Villanova commenta l’esibizione di Grazia, lei si mette a ronfare. “Io ringrazio Iancu e Villanova, più parlano più io vinco”. Ma la quarta prova è vinta da Rodrigo: 3 a 1 per i Blu.



    Quinta prova, Prova Prof. Di Michele. Diamante per Enrico e Stefanino. La proca è scleta per mettere in luce le qualità di cantante di Stefanino, contro l’insufficienza di Enrico, pur bravo come cantautore. La Di Michele spiega la ratio della prova in un rvm, in cui attacca anche la Martinez, che difende a prescindere il suo allievo. E nell’rvm c’è anche la risposta della Martinez, che sostiene che Enrico è un artista, Stefanino no.



    Inizia Stefanino.
    Grazia: “Mi spiace quando si dice di lui che non ha personalità, che è rimasto agli anni ’60, che non sa suonare il piano, che sia stato definito un bluff, uno zero assoluto”.
    Loretta: “Lei si può dispiacere, ma non cambio idea”.
    E Stefanino si presenta con un regalo per Loretta, al quale porta un cappello di paglia: “Avevi detto che se fossi arrivato al serale te l’avrei dovuto regalare”. Ma qualcuno glielo ricorda che è entrato come sostituto e non per merito? E ha portato anche un foglietto scritto da Loretta, risalente agli inizi di dicembre, con su scritto “Bentornato”. Insomma, fa l’ironico…
    Grazia: “Questo ragazzo ha preso voti altissimi da parte di tutti, ma è impossibile che in due mesi questo ragazzo sia così cambiato.

    Ha lavorato male con Loretta ed è entrato in crisi”. E Maria ricorda a Grazia che nella commissione solo Grazia ha votato per lui, non è stata solo Loretta a non ritenerlo ideoneo al serale. E Loretta ci mette il carico: “Se lui voleva ridare entusiasmo alla musica non l’ha fatto con questo pezzo: noioso, squadrato…”. Insomma si è aperta una nuova sfida, Loretta vs Grazia.
    Platinette: “RICORDATE CHE QUESTA E’ UNA GARA TRA ALLIEVI, NON TRA INSEGNANTI”. Non c’è verso, ormai ogni anno è così.



    E tocca a Enrico, che trema con la voce sull’attacco. La canzone, tanto semplice a detta di Grazia, non sembra tale per Enrico.
    Grazia: “Enrico ha una bella sensibilità, che lo porta ad avere la giusta intenzione, anche se sbaglia l’intonazione”. Enrico, piuttosto, risponde sull’attacco fatto a Grazia: “Non voglio offendere, rispondo alle accuse”. Pubblicità.

    23.00
    Interviene Jurman: “Stefanino è un po’ giovane per quel tipo di interpretazione, ma non è stato male; Enrico, invece, mi è piaciuto di più. Sentirò attentamente la registrazione, anche perché mi è parso più preciso. Uno dei suoi problemi è quello della respirazione, ma ha fatto dei cambi interessantissimi nella melodia. Se riesce a mettere nella voce l’abilità con la chitarra…”.
    Ma la Di Michele non cede e Maria vuole un numero di errori: per la Di Michele 3 o 4, per Vessicchio (su richiesta di Maria) 2 o 3. “Ma perché non riuscite a dirmi un numero preciso? Matteo mi ha suggerito due errori”… e povero Matteo viene tirato in ballo. Ma tutti si mantengono sul vago, anche perché sennò qui bisognerebbe introdurre una valutazione stile pattinaggio artistico.
    La quinta prova è vinta da Enrico: 4 a 1 per i Blu.





    23.06
    Sesta prova, Staffetta. Sempre i soliti 5 (Cannito, Iancu, Jurman, Platinette e Alboni) decidono chi inizia. Prima, però, l’appello delle squadre: e per i Bianchi per fortuna c’è l’ironico appello di Pierdavide. Pragmatico Matteo, mentre Maria li invita a scegliere sulla base delle esibizioni viste fin qui. Cannito sceglie i Blu, Iancu anche, Jurman pure, Alboni sceglie i Bianchi, più deboli, come Platinette, che premia la capacità di intrattenitore di Pierdavide.



    Ma iniziano i Blu con Matteo che propone Il Mare Calmo della Sera contro Stefanino. Grazia può dire ciò che vuole, ma contro Matteo Stefanino scompare: cosa che con Pierdavide non accade. La prima prova staffetta è vinta da Matteo, continuano i Blu.



    Il secondo è Rodrigo che sfida Grazia per esibirsi in Fiamme di Parigi. (Ps. Garofalo è insopportabile, mostra un’espressione solo quando si balla qualcosa di suo… per il resto faccia appesa e muso lungo). Seconda prova staffetta è vinta da Grazia: decidono quindi i Bianchi. Cannito intanto si dice molto soddisfatto sia delle prova di Grazia che di Rodrigo. La Celentano sbarra gli occhi: “Sento delle cose assurde: non capisco come tu possa dire che Grazia se l’è cavata egregiamente su un pezzo difficile”.



    Per l’ultima prova scende in campo Michele contro Borana. E perché non Pierdavide? Ma inizia Michele con un cavallo di battaglia di contemporaneo. (Ps. E Garofalo alza il bavero della giacca per non far vedere che parla al cellulare anche durante la diretta!).
    Segue Borana, con un pezzo classico, ma questa volta saltella un po’.


    L’ultima prova staffetta tra Bianchi e Blu è vinta da Michele.

    23.24
    Settima prova, Inediti. Il nuovo cd, Nove, esce il 12 febbraio Emma contro Enrico. L’occasione è lieta per aprire un battibecco tra Rudi Zerbi e Jurman: Zerbi giudica ‘sospetto’ l’atteggiamento di Jurman, che sembra sostenere che la discografia è inutile e dannosa, mentre poi collabora continuamente con loro. Sembra che Zerbi stia insinuando che Jurman ce l’abbia con le major perché magari non hanno pubblicato il suo cd. Maria, invece, va contro Jurman dicendosi estremamente contenta della presenza dei discografici, che sono il futuro di questi ragazzi. Brava Maria, almeno difendi il tuo lavoro. Pubblicità, poi gli inediti. E Maria non si smentisce mai: che parli di cereali o di cellulari, le sue ‘interpretazioni da telepromozione’ non conoscono variazioni. Una sicurezza!

    23.35
    Parte Emma con Meravigliosa. Stasera Emma ci sembra un po’ meno carica della scorsa settimana e un po’ meno convinta. Il pezzo al primo ascolto non è spiacevole, ma non siamo ai livelli del brivido di Immobile, giusto per intenderci. Ma lei ci mette davvero tutta se stessa nell’interpretarlo.
    Charlie Rapino è all’orgasmo, mentre Emma commenta l’andamento della puntata: “Stasera avete fatto Professori di Maria De Filippi”. Sante parole, ma sono anni, cara Emma, che va così.
    Zerbi tesse le lodi del pezzo e della sua interpretazione, sottolineando come anche Loredana abbia applaudito il pezzo. Ed Emma nota come in realtà la rivalità tra loro sia stata montata più dai prof e dalla trasmissione, ma Loredana fa no con la testa: “Non è così, non è stato il regista”. Emma preferisce non riprendere la querelle e lascia spazio a Enrico: la rivalità tra le due c’è, ma che sia fomentata è fuori dubbio. Sennò che talent è.



    Tocca ad Enrico e il suo pezzo, Libera nel Mondo, già dall’attacco ci prende più di quello di Emma. Bello, poi si può mettere a punto l’interpretazione, seppur partecipata di Enrico.
    Platinette: “Performance non all’altezza del pezzo. Enrico è capace di vette altissime e abissi profondissimi, Non sono una maestra ma era stonatissimo e non ho capito una mezza parola del testo”. E Platinette lo critica anche per l’atteggiamento troppo ‘da piccioncini’ con Elena, durante il serale. “Vi date bacini, ma ai single può dar fastidio” dice tra il serio e il faceto Plati. E si apre una discussione sul loro rapporto…



    Chiuso il televoto, la settima prova va a Emma: 4 a 3 per i Blu.

    Ottava Prova, Musical. Iniziano i Bianchicon Grease. Sandy è Emma, Danny e Stefano De Martino, che si misura anche col canto, così come Emma in chiusura si dòà a qualche passo di danza. Bravi davvero e la mano della Stage Entertainment si vede nella preparazione dei muscial, molto più curati sotto ogni aspetto. Bravi. Pubblicità.



    23.59
    Siamo al Musical dei Blu, Moulin Rouge. Rodrigo si rivela sempre bravissimo come attore e non conosce l’italiano! Wow. Matteo è Christian, Loredana è Satin. E Matteo se la cavicchia anche come ballerino, lo stesso non si può dire di Enrico, che si misura con la superba Roxanne rivista per il musical, con l’aiuto fondamentale di Matteo. Bella la parte musicale di Moulin Rouge, che difetta un po’ nell’interpretazione, soprattutto con Loredana ed Enrico, ci spiace dirlo.



    Ian commenta i musical: “Per Grease, fatto e rifatto, uno dei più longevi show di Broadway, i Bianchi hanno fatto un ottimo lavoro. Ho apprezzato moltissimo l’interpretazione di Pierdavide e credo nel talento di Emma e Stefano, che sanno cantare, ballare e recitare. Moulin Rouge: premettiamo che in esso vengono eseguiti brani che hanno fatto la storia della musica e da produttore di Musical non vedo l’ora che qualcuno trasformi il film in un musical da teatro. Mi complimento con Matteo e con Loredana, davvero bravissima”. E allora noi non ci abbiamo capito molto.
    L’ottava prova è vinta dai Bianchi: parità, quattro pari. Ma Platinette spezza una lancia a favore di Rodrigo, e siamo d’accordo con lei.

    00.09
    Nona prova, canto: Avrai. Loredana (Blu) contro Stefanino (Bianchi). E qua se cantava Pierdavide i Bianchi avevano più chance di vittoria. Inizia Loredana che va stranamente dritta, senza massacrare il Baglioni d’antan. Pubblicità.



    00.17
    Tocca a Stefanino. I commenti li fanno in contemporanea: Loretta fa i complimenti a Loredana, dolce e aggressiva allo stesso tempo, seguita da Alboni, che si è emozionato: “Forse è la tua dimensione ideale, non ha neanche saltellato”. Jurman: “Trattendendo il corpo sei stata molto più nei canoni, meglio, e anche Stefanino, nonostante la giovane età, ha portato a casa il pezzo. Ma proprio per l’età dovresti osare di più”.



    00.22
    Decima e ultima prova, ballo: passo a due di Steve. Elena (Blu) contro Stefano (Bianchi). Inzia Elena, che per evitare problemai, balla con i leggings (e con Francesco Mariottini). Stefano, invece, balla con Martina. Bravi davvero tutti e due.



    00.28
    Siamo alle carte finali: la terza puntata di Amici 9 è vinta dai Blu con il 52%. Perfetta alternanza.
    Il primo nome dei Blu è Stefanino. Salvi i primi 5 ma lui è ottavo. Esce Stefanino, che si è un po’ scavato la fossa da solo. Forse se si fosse esibito Pierdavide, Stefanino si sarebbe salvato. Ma ecco la classifica, per una volta data in diretta:
    1. Matteo (Blu);
    2. Stefano (Bianca);
    3. Pierdavide (Bianca);
    4. Michele (Bianca);
    5. Loredana (Blu);
    6. Elena (Blu)
    7. Emma (Bianca);
    8. Stefanino (Bianca);
    9. Grazia (Bianca);
    10. Enrico (Blu);
    11. Borana (Blu);
    12. Rodrigo (Blu).



    Noi vi salutiamo, dandovi appuntamento per gli aggiornamenti. Buonanotte a tutti.

    5199

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2017In EvidenzaReality ShowTalent ShowVideoAmici 9BlogcronacaSquadra blusquadra-bianca