Amici 9, gli altri allievi

Amici 9, gli altri allievi

Con la striscia quotidiana di oggi sono stati svelati gli ultimi allievi della nona edizione di Amici di Maria De Filippi, partito con un boom di ascolti sabato 26 settembre: ben 3

    Con la striscia quotidiana di oggi sono stati svelati gli ultimi allievi della nona edizione di Amici di Maria De Filippi, partito con un boom di ascolti sabato 26 settembre: ben 3.808.000 spettatori per il 27.20% di share. Tra gli allievi finora mancanti all’appello spicca Davide Flauto, una vera scelta choc per il nuovo commissario Charlie Rapino.

    Andiamo alla scoperta degli ultimi allievi che completano, in via provvisoria, visto che i primi mesi di programma vedono in genere un certo ricambio causa sfide esterne, la clsse 2009/2010 di Amici di Maria De Filippi.

    MADDALENA MALIZIA, 18enne nata a Mariano Comense (CO) (come Francesco Facchintetti), ma ormai trasferita a Dovera (CR). Voluta da Steve e osteggiata da Celentano e Garrison. “Fisicamente bellissima” per Steve, “tecnicamente scarsa, nonostante le belle linee” per la Celentano, mentre Garrison la trova noiosa.



    Ma ecco DAVIDE FLAUTO, cantante 21enne in arrivo dalla provincia di Milano. Davvero un personaggio sui generis, voluto fortemente solo da Charile Rapino, che ci ha regalato alcuni degli allievi più ‘estrosi’ e fuori cliché di questa edizione (da Pierdavide Carino a Loredana Errore). Ovviamente contraria l’altra new entry della stagione, Loretta Martinez. Ah, a proposito di Luca Jurman: è fuori dal cast, insieme a Gabriella Scalise, Fioretta Mari e Fabrizio Palma.

    Torniamo a Davide: lunghi capelli neri, stile vagamente dark, un cantante che è già personaggio e per questo poco amato dai colleghi. “Lo voglio, è una scelta esclusivamente personale, che vede in lui un potenziale Marilyn Manson“. Giudizio bellissimo della Martinez: “N.P.C, ovvero non può circolare!”. Per la Di Michele, invece, è musicalmente indietro.
    Davide, dal canto suo, si dichiara folle e l’aspetto sembra quello: ma dal modo in cui risponde si vede in lui una certa dolcezza, riconosciuta a quanto pare anche da chi lo conosce. Si difinisce anche responsabile: “Non sono irresponsabile nelle storie sentimentali”. “Faccio tenerezza” dice di sé e si definisce anche insicuro e con poca autostima.
    “Io la musica la vedo, basta con questa musica che si sente! Jackson si vedeva, Madonna si vede: lui va visto, non va sentito. Siamo in televisione, la musica si vede” dice Rapino che ormai ha trovato anche un nome d’arte affidatogli dal suo mentore, David Suicide: Suicidio è un bella sintesi della sua immagine, ma non ci sembra in linea con quello che in realtà è.
    E canta We Are di Ana Johnson: effettivamente deboluccio di voce, e Matteo Macchioni lo guarda senza speranza.

    Molendini su Flauto: “Invito alla commissione: se si giudica solo l’aspetto fisico si fa un torto al futuro di questi ragazzi. L’aspetto musicale ha una grande valenza: alcuni di loro hanno i difetti di chi sale sul palco per la prima volta, ovvero l’eccesso che serve a ‘rompere’. Paolo Giordano, invece, spezza una lancia a favore di Rapino: “Anche le foto in prima pagina si leggono: non è questione di look…”. E Rapino insiste: “Noi Celentano l’abbiamo visto, i Tokio Hotel li andiamo a vedere non a sentire…”. “Sì ma poi compro il disco”. “Ma basta con questa storia, ecco perché la musica italiana non tira più, perché non siamo in grado di costruirci uno show”.
    Mangiarotti mette pace, dando ragione a tutti: “La musica si vede anche a occhi chiusi”.

    NICOLO’ MARCHIONNI, ballerino, ex cameriere, 19enne nato a Sasso Corvaro (PT) e ora a Pesaro. Voluto da tutti, soprattutto da Steve, mentre alla Celentano non piace né fisicamente ne tecnicamente.

    E dire che lui si vergogna del suo fisico, di cui cambierebbe tutto meno il sedere; e Steve lo fa spogliare per mettere in mostra il fisico. A noi non sembra così male.



    YANUARIA CARITO, di Catanzaro. Appena sufficiente per la commissione, ma voluta da Grazia Di Michele che le vuole dare una possibilità. Canta Nobody’s Wife di Anouk: nonostante la taglia forte di presenta in microshorts con il plauso di Luca Zanforlin. E anche la sua voce ci piace: c’è, aggressiva, anche se ovviamente da sistemare.



    GRAZIA STRIANO, ballerina classica di 22 anni di Napoli. La Celentano trova in lei con un buon temperamento e tecnicamente preparata. Trova qualche difetto nella parte addominale e sulla schiena. Qualche perplessità di Steve, che la vede poco versatile in altre discipline: eccoci con la versatilità. Grazia si definisce premalosa e non le piacciono i suoi piedi: trova la Celentano fantastica, ma vedremo come evolverà il loro rapporto durante l’anno. La Celentano la trova brillante e con molte qualità, anche se l’emozione ha fatto il resto e l’ha un po’ destabilizzata.



    STELLA ANCONA, ballerina moderna di 19 anni, della provincia di Torino. Scarsa per la commissione (appena sufficiente), ma voluta fortemente da Garrison. Non sopporta i commenti sottobanco e le sue gambe, non le piace farsi vedere troppo fragile: sulle gambe, molto muscolose, la Celentano avrà il suo bel da dire durante l’anno.



    E si ferma qui la lista dei 20 allievi ammessi a questa prima fase del programma: ma altri ci attendono per domani, visto che ne mancano due per arrivare ai fatidici 22 dichiarati da Maria De Filippi. Mancherebbero all’appello William Di Lello, cantante originario del Canada, 22 enne ora resdente in provincia di Chieti e Arianna Mereu, cantante nuorese di 18 anni. Li conosceremo domani.

    1185

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2017Luca JurmanMaria De FilippiPersonaggi TvPrimo PianoReality ShowTalent Showdavide-flautograzia-strianomaddalena-malizia