Amici 9, Daniele Bossari: “Mai illuso Emma”

Daniele Bossari risponde a Emma Marrone: "Superstar Tour non ti ha illuso"

da , il

    Mentre infuriano le polemiche per la denuncia di Gabriele Paolini (che parla di una vittoria decisa a tavolino per Emma Marrone) e a poche ore dalla finalissima di Amici 9 (che seguiremo stasera in diretta con la nostra blogcronaca), anche Daniele Bossari parla della cantante salentina che stasera si gioca la finale con Loredana Errore, Matteo Macchioni e Piedavide Carone. Si torna ai tempi di Superstar Tour, talent show del 2003 condotto proprio da Bossari che vide Emma tra le vincitrici. Non giunse il successo sperato e neanche il promesso cd, si è lamentata recentemente Emma. E Daniele risponde.

    In una recente intervista Emma Marrone, finalista di Amici 9, ha ripercorso l’esperienza a Superstar Tour, talent di Italia 1 del 2003 condotto da Daniele Bossari, che vide Emma tra le vincitrici. Scopo del talent era quello di creare una girl band, un po’ come successo l’anno prima per PopStar che lanciò la meteora Lollipop. Da Superstar Tour nacquero le Lucky Star, la cui carriera musical-discografica si arenò nell’arco di una stagione (o poco più).

    Non vi fu, comunque, quell’ingresso nella porta principale del mercato discografico promesso sulla carta dal talent, che sembra ora ‘garantito’ da Amici di Maria De Filippi: anche in questo caso, però, i distinguo vanno fatti, visto che dei tanti EP prodotti soprattutto negli ultimi due anni non tutte le ‘voci’ hanno poi resistito al tempo.

    A Daniele Bossari, però, non sono andate giù le dichiarazioni di Emma e ha deciso di rispondere, difendendo la trasmissione e soprattutto mettendo in luce le profonde differenze nei rapporti tra discografia e tv, che hanno finalmente trovato una ‘fusione’ (non solo un punto di incontro) proprio con la nona edizione di Amici.

    Emma non ebbe successo perché purtroppo quell’edizione di Superstar non fu premiata dagli ascolti e, quindi, una volta conclusosi il programma, per Emma e le Lucky Star non ci fu alcuna richiesta da parte delle case discografiche, nonostante diversi contatti” chiarisce Bossari. Rivediamo comunque il primo e unico video delle Lucky Star, Stile.

    Dominavano i pregiudizi, ricorda il conduttore, dissolti solo dai grandissimi successi di vendita degli ultimi allievi di Maria (Marco Carta e Alessandra Amoroso in testa), per cui l’interesse delle case discografiche, allora, era piuttosto tiepido. Solo con la vittoria di Marco Carta a Sanremo 2009 e con in mano i dati di vendita Nielsen le case discografiche, in perenne difficoltà economica, hanno capito che forse era giunto il momento di sfruttare l’onda dei talent, per incrementare i propri fatturati, evitando che solo la Sony di Rudi Zerbi (la prima a sostenere Amici e X Factor) si ‘mangiasse tutta la torta’.

    Insomma, Superstar Tour non ha illuso Emma: i tempi non erano ancora maturi per l’affermazione discografica dei talent da talent. Persino Maria ci ha impiegato quasi 10 anni a far ‘capaci’ le case discografiche. Il carattere di Emma non sembra affatto cambiato in questi sei anni, però: la rivediamo in basso in una clip sulla sua esperienza a Superstar Tour.