Amici 9, aspettando il terzo serale

Amici 9, aspettando il terzo serale

Diretta web dello speciale del Sabato di Amici 9: nuove esibizioni per i membri della squadra Blu e della Squadra Bianca in attesa del terzo serale, in onda domani sera

    Amici 9 prosegue sul triplo binario della striscia quotidiana, dello speciale del sabato e della puntata serale della domenica, che seguiremo domani con la nostra blogcronaca. Prepariamoci adesso a seguire in diretta web questo ennesimo speciale del sabato, con le esibizioni delle squadre Bianca e Blu e con i ‘fastidiosi’ commenti del pubblico parlante. In alto i ballerini si dividono le prove ballo, mentre di seguito Enrico risponde alle critiche mosse da Emma a Loredana.

    Sta per iniziare il secondo speciale del sabato in versione pre-Serale della domenica: le Squadre si presentano separate per mettere in mostra i propri componenti e per rispondere alle critiche del pubblico parlante. Intanto proseguono le polemiche sulle attribuzioni delle prove di canto. Superata l’empasse Stefanino nella squadra Bianca, ora tiene banco la rivalità tra Emma e Loredana. La cantante Blu ha ben tre pezzi in scaletta per domani e questa cosa ha scetenato ancora una volta le critiche dei Bianchi, soprattutto con Emma: “Domani va in onda il concerto di Loredana, a Enrico hanno lasciato solo l’inedito e la prova Prof. Borana avrà lottato per fare il passo a due della Celentano, lo voleva Loredana” ha ironizzato Emmna, che ormai si sente più sicura di sé e contesta la Martinez.



    Ma in difesa di Loredana scende in campo addirittura Enrico: “Ho molti amici dall’altra parte, ma devono capire che qui non comanda Loredana. Ho chiesto io che Loredana facesse anche Avrai, preferisco prepararmi sull’inedito e sulla prova Prof., entrambi pezzi impegnativi“. Lo vediamo in basso.



    Sicuramente la cosa sarà oggetto di discussioni anche nella puntata di oggi. Staremo a vedere.

    14.10
    Parte lo speciale di Amici con i Blu che cantano la loro sigla, Imagine, e Zanforlin manda subito la pubblicità.

    14.17
    Eccola Santa Maria dell’audience fare il suo ingresso in studio. Si va dritti (speriamo) con la prima esibizione, quella di Enrico Nigiotti, che canta Se Potessi Amore Mio di Luigi Tenco. In studio solo i docenti/coach della squadra Blu, almeno per quel che riguarda il canto; per la danza, invece, sono schierati tutti quanti. Enrico, però, stona che è un piacere, oggi: davvero inascoltabile. Probabilmente sta pensando più al serale di domani, almeno lo speriamo.



    Gli tocca però l’incontro col pubblico: una signora gli chiede con un certo disprezzo: “Ma perché canti?” e lui: “Per far sì che lei parli!“. E poi gli chiede se si sente come Davide Flauto: per lei, infatti, la Martinez lo protegge un po’ come Rapino faceva con Davide. E in effetti Loretta dichiara perfino che, a parte una nota, è stato intonato: stavolta non è credibile.
    Un’altra signora (sono come sempre le più agguerrite) gli dice che quando parla e quando canta non si capisce nulla; gli consiglia quindi di darsi alla chitarra, magari diventa un piccolo Segovia. Vabbé, diteci che non è necessario riportare tutte le sciocchezze del pubblico parlante, please! E vabbé, per la serie non eravamo per la tutela dei dialetti? E la signora si lascia andare a un ‘ca**o’ che rende vana ogni sua precedente parola.
    La terza prende in prestito il cognome di Loredana per dirgli che “è un errore!”: ma come si permette ‘sta gente! Il microfono è un’arma di distruzione di massa, ormai. Ma in effetti la maggior parte delle critiche va più sulla Martinez, che su Enrico…
    Dalla quarta Enrico si becca: “Sei un grandissimo sbruffone, è meglio che non ti esibisci”.
    Ed Enrico chiosa: “Ma la brutta figura la faccio io a cantare o la signora a 70 anni a parlare così?”. Si merita un applauso.





    14.32
    Tocca ad Elena che balla con Kledi un passo a due di Steve.



    Per lei sono pronte le stesse signore che hanno attaccato Enrico. Ne parte una che le dice a muso duro che sbaglia a non fare le coreografie di Garofalo: “Bisogna saper fare tutto, soprattutto quello che non ti piace”. “Mi sento molto versatile, ma ora che ho la posibilità di scegliere le coreografie, le scelgo. Quando non potrò più scegliere le farò”. Pubblicità.

    14.41
    Elena continua il suo discorso: “Per quanto riguarda la sensualità non voglio passare per bigotta, ma le coreografie di Garofalo sono volgari”. Ma Garofalo non è in studio, quindi Maria preferisce lasciar correre il discorso. Un altro tipo – di cui non ricordiamo il nome – le ricorda piuttosto l’incidente di domenica scorsa: “Dovevi continuare a ballare, mi ha dato fastidio vederti fermare, l’anno scorso Sperti cadde quasi faccia a terra e continuò. Non si fa verso i telespettatori, verso l’orchestra…”. “Ho chiesto scusa, ma non me la sono sentita. Ancora ci penso e se ne parliamo mi blocco ancora di più”.
    La signora agguerrita, che ha iniziato prima l’affondo contro Enrico, le chiede quanto pesa sulla sua ‘spontaneità’ il condizionamento di Enrico. La signora ha la sua idea, ovviamente: per lei Elena ballerebbe tutto, anche Garofalo, se non ci fosse Enrico. Vabbè… velo pietoso sulla signora che è un’habitué di Maria… ma farle fare la fine di Laura Lella?



    14.46
    E’ il turno di Loredana che canta Via con me.



    Sempre la stessa è pronta a parlare anche di Loredana: “Hai detto che non bisogna mettersi in mostra parlando male degli altri, ma alla fine la prima a farlo tu.

    Non vuoi fare sfide eque, hai detto che non ti importa del fair play, sfidi il più debole e usi una tattica sotteranea contro Emma…”. La signora forse non si è resa conto che la loro rivalità è il nerbo di questa edizione: che c’è di male? Non la tolleriamo, ma perché la Maria dà il microfono alla gente? Vabbé, facciamo così: visto che noi il pubblico parlante non lo digeriamo (la stupidità fa innervosire) decidiamo di riportare semplicemente il succo del ‘ragionamento’ (nobilitiamo il tutto, suvvia), ma lasciamo da parte i commenti… E’ meglio! Loredana cerca di spiegare la propria posizione alla signora: “Mi trovo in un gioco e sto cercando di concentrarmi sui miei pezzi…”.
    Altra signora: “Perché domenica hai cantato così male?”, Loredana: “Non lo so, ma questo dimostra che non sono una macchina, è stata una giornata no”. “Sì ma mi hai deluso” insiste la signora e Maria la blocca: “La prima domenica le è piaciuta?”. Ma la signora non si arrende, prendendosela con Matteo che fa il minimo sindacale. E Maria attacca: “La scelta dei pezzi dipende da noi e visto che Matteo vuol prendere un’altra strada non è detto che debba cantare Avrai. Questa settimana abbiamo messo un pezzo per lui (O’ Sole Mio, n.d.r.), ma non accade sempre, proprio per non sbilanciare la gara”. “Ma allora era meglio far entrare un’altra persona in classe, lui ha preso il posto di un cantante che avrebbe potuto fare tutto”. E Maria: “Secondo me è un bene che ci sia uno che fa lirica”.



    Punto. Pubblicità.

    15.00
    Maria dà a Matteo la possibilità di rispondere alla signora: “Per la staffetta mi preparo su brani pop, ma non mi scelgono. E per quel che riguarda la divisione dei pezzi, questa settimana abbiamo deciso così. E finora di arie d’opera ancora non ne ho cantate, anche perché sarebbe ingiusto nei confronti degli altri. Io sono disposto a stare alle regole e mi preparo sul pop per la staffetta, ma se non mi scelgono…”. Povero Matteo, quante spiegazioni inutili che deve dare.

    15.03
    Si esibisce Rodrigo e siamo certi che sarà oggetto delle stesse critiche di Matteo… “balli solo classico…” etc etc.



    Ah, ecco, l’omino che da anni infelicita il pomeridiano si chiama Alessandro. “Premetto che mi sta davvero antipatico. E’ spocchioso e ultimamente lo vedo ringalluzzito. Ridimensionati”. Ma povero, se fino a una settimana fa non parlava manco italiano! E Rodrigo: “Se un ballerino non ha sicurezza come fa a farlo!”. “Ma se ti senti già un ballerino che ci fai qui?” e Maria spiega che vuole vincere la borsa di lavoro per il Boston Ballet. “E allora sfrutta il programma! E’ solo una vetrina per lui!” e Maria deve spiegare ancora una volta che Amici è un talent: “Lo sfruttamento eventualmente è reciproco: è chiaro che i ragazzi non vengono qui per la bella faccia mia, ma per farsi vedere”. E C’E’ BISOGNO CHE MARIA LO SPIEGHI????

    15.11
    Si va avanti con Matteo che canta quel che ha preparato col Maestro. “Ma se ci tenete canto i Queen” dice con umiltà Matteo.



    Ma il tempo stringe e si fa di corsa esibire anche Borana nel Don Chisciotte.

    15.15
    Si salutano i Blu ed entrano i Bianchi, con la loro sigla, Satisfaction.
    Si inizia con Stefano De Martino, in un passo a due con Josè ispirato ai gauchos argentini, pezzo già visto ad Amici 9. Da poco Stefano sta insieme ad Emma.



    Per lui il giogo del pubblico parlante, anche se mancano poco più di 20 minuti alla fine.
    Una signora: “Saresti adatto a fare i musical ma devi lavorare tanto sulla dizione, io da casa non ti capisco. Ma sei giovane e puoi imparare”. “Assodato questo, ci sto lavorando” risponde Stefano, che si è stancato di sentirsi dire la stessa cosa. Ma Maria gli fa notare che evidentemente è l’unica critica che gli si può fare.



    15.22
    Tocca a Pierdavide in Sbattiamoci di Renato Zero.



    “Tutto sommato non sei male, canticchio le tue canzoni, ma manchi di un po’ di carattere, subisci le decisioni di Emma” gli dice una ragazza. E lui, serafico: “Beh, siamo una squadra, le cose le decidiamo insieme”.


    Pubblicità, prima di Grazia, anche lei sul Don Chisciotte.

    15.31
    Tocca a Grazia. ‘Sta ragazza va sempre un po’ a scatti, ma noi non ne capiamo molto di danza classica…



    Contro di lei lo stesso (Massimo o Alessandro, non si capisce) che aveva parlato contro i Blu: ma la parola non veniva data ai fans della squadra avversaria? Comunque l’omino recrimina la scelta della coreografia di Garofalo, preparata da Grazia per domani, che la vedrà contro Borana. “Non avresti dovuto sceglierla, anche se vi siete fatti il conto del televoto, sempre a favore di chi viene attaccato dalla Celentano”. E Massimo ce l’ha anche con Villanova, che ritiene troppo autocelebrativo, troppo concentrato su se stesso. “Parlare della storia della danza è necessario per fare il mio mestiere, quello dell’insegnante, io non sono qui per fare audience”. Zitto e porta a casa.


    15.38
    Arriva in studio Federica Camba, autrice di alcune delle più belle canzoni di Alessandra Amoroso, da Immmobile a Senza Nuvole, che ora è nei negozi con un suo cd, Magari, Oppure No.



    15.43
    Balla Michele con Martina, quindi tocca a Emma. E pubblicità.





    15.51
    In zona Cesarini canta Stefanino, giusto in tempo per permettere a Maria i saluti finali. L’appuntamento è per domani con la blogcronaca del terzo serale di Amici 9.

    3194

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE