Amici 2017, Boosta contro Morgan: ‘E’ un percorso da portare avanti con piacere e leggerezza’

Anche Boosta ha deciso di commentare quanto accaduto nella Scuola di Amici 2017 in seguito all'addio di Morgan e alle accuse lanciate da quest'ultimo tramite i social. Il co-coach della squadra Bianca del talent show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi, dunque, ha pubblicato un post su Facebook esprimendo il suo pensiero a riguardo e negando qualunque tipo di censura praticata da parte del programma nei confronti di chi vi lavora.

da , il

    Continuano le discussioni ad Amici 2017 e Boosta si è scagliato contro Morgan con un lungo post su Facebook nel quale ha espresso il suo parere in merito alla querelle che si è creata tra l’ex direttore artistico della squadra Bianca e il talent show di Canale 5 targato Maria De Filippi. Il professore, pur avendo affiancato Marco Castoldi nel suo breve percorso all’interno trasmissione, ha dimostrato di non apprezzare le ultime dichiarazioni del collega decidendo di intervenire perché ‘non si può sempre tacere’.

    Dopo i commenti social di Elisa, coach della squadra Blu di Amici 2017, anche Boosta ha sollevato una polemica contro Morgan scegliendo Facebook come canale per far arrivare ad un pubblico ampio il suo pensiero in merito al caos che si è scatenato nel talent show di Maria De Filippi. Prima della collaborazione su Canale 5, Boosta e Morgan hanno avuto l’opportunità di lavorare insieme dimostrando grande stima reciproca, ma le ultime dichiarazioni dell’ex direttore artistico della Scuola pare abbiano infastidito anche il tastierista dei Subsonica.

    Amici 2017, Boosta su Facebook: ‘Mi dispiace dovere puntualizzare le ovvietà’

    Il lungo post pubblicato da Boosta su Facebook inizia con un riferimento all’inizio del suo percorso come professore nella Scuola di Amici 2017: ‘Non credo nell’uso di troppe parole e ho sempre faticato nelle discussioni ma sulla querelle sollevata da Morgan ad Amici mi sento in dovere di dire un paio di cose. Mesi fa, dopo una conversazione con Maria, ho accettato il ruolo di professore e l’ho fatto pesando le riflessioni. Ho deciso per il sì, da quel momento l’ho fatto sapendo di mettermi in gioco, semplicemente in un altro contesto, e facendo quello che mi piace e mi è sempre piaciuto’ – e proseguendo con il suo personale pensiero su ciò che significa lavorare in un ambiente differente da quello con cui ci si è solitamente confrontati – ‘L’ho fatto con serietà e amore perché io faccio musica, questo so fare e vorrei che la musica fosse sempre esigenza, urgenza, e distrazione perché no, insomma… vera colonna sonora di vita. E posso con onestà dire che ho avuto la possibilità di farlo sempre durante questi mesi’.

    Dunque, anche Boosta rigetta le accuse di Morgan riguardanti un’ipotetica censura che Maria De Filippi – o chi per lei – ha attuato nei suoi confronti: ‘Non è stato, e non è, un percorso lineare né in discesa, mediare tra le esigenze di tutti (e prima di ogni cosa con i ragazzi) ma è un percorso da portare avanti con piacere e leggerezza perché proprio a loro, ai ragazzi, abbiamo il dovere di presentare la nostra visione della vita e della musica (…certo che non è l’unica…) e già lo facciamo con le nostre canzoni, che senso ha negarsi o alzarsi in piedi su fragili piedistalli?’.

    Il co-coach della squadra Bianca – che dal quinto appuntamento con il Serale di Amici 16 si confronterà con Emma Marrone, nuova direttrice artistica del talent show – conclude, dunque, con un ultimo pensiero: ‘Estremismo e integralismo sono due parole che continuano a farmi orrore. In qualunque contesto vengano calate. Mi dispiace dovere puntualizzare le ovvietà. Ma come non si può essere in pace con tutti così non si può sempre tacere’.

    Maria De Filippi