Amici 2013: i bianchi e i blu si confrontano con il pubblico parlante, Harrison Ford giurato

Amici 2013: i bianchi e i blu si confrontano con il pubblico parlante, Harrison Ford giurato

Il pomeridiano di Amici 2013 in onda sabato 23 marzo ha visto le esibizioni dei bianchi e dei blu al cospetto del pubblico parlante

    Amici live

    Amici live

    L’appuntamento pomeridiano di Amici 2013 in onda sabato 23 su Canale 5 ha ospitato le prime esibizioni degli allievi suddivisi in squadra bianca e squadra blu. Maria De Filippi ha introdotto separatamente i due team, i cui elementi si sono esibiti per poi fronteggiare apprezzamenti e critiche crudeli da parte del pubblico parlante. In un pomeriggio segnato anche da due ospiti musicali come Federica Camba ed Emma, la conduttrice ha anche svelato che al pomeridiano del sabato durante il serale non ci sarà televoto.

    Solo alcuni allievi dei blu e dei bianchi si sono esibiti oggi, le performance degli altri terranno compagnia nel corso delle puntate pomeridiane della prossima settimana. Critiche e apprezzamenti per il danzatore Nicolò, elegante e aggraziato per qualcuno ma anche digiuno di tecnica per qualcun altro. Incassa bene tutti i commenti anche Costanzo, definito rocker con sua somma gioia ma anche gallo intento ad urlare troppo. Marta è ritenuta da qualcuno una brava ballerina, mentre altri non esitano a stroncarla addebitandole poca grinta.

    Anche i bianchi si beccano una buona dose di complimenti o stroncature. Di Pasquale viene apprezzata la forza di volontà e la presenza scenica, ma qualcuno non gli perdona il fatidico ciuffo e il presunto scarso carisma. Angela riceve un apprezzamento pressocché plebiscitario con un’unica riserva: la paura di bruciare una carriera agli albori. Anche Moreno ha uno stuolo di ammiratori ma non mancano i detrattori che ne mettono in discussione l’eccessiva sicurezza. Gradimento anche per le evoluzioni di Anthony, a cui si rimprovera la tendenza ad essere quasi un acrobata.

    Ma la vera notizia capace di scuotere il pubblico del serale di Amici 2013 è la scoperta del terzo giurato dopo Gabry Ponte e Luca Argentero: si tratta della star del cinema internazionale Harrison Ford.

    Emanuele e Greta con i bianchi di Emma, Marta e Ylenia tra i blu di Bosé

    Si apre una nuova settimana in compagnia di Amici 2013. Il pomeridiano in onda lunedì 18 marzo su Canale 5 prende le mosse dalla registrazioni iniziate sabato scorso, giornata della fatidica formazione delle squadre bianca e blu. Oggi si è decisa la sorte del cantante Emanuele Corvaglia, conteso tra entrambi i direttori artistici. Miguel Bosé ne ha elogiato la personalità ed unicità, mentre Emma gli ha ricordato il lavoro da fare sulla voce, allettandolo ulteriormente con l’invito a strimpellare insieme la chitarra. Alla cantante salentina l’allievo non è proprio riuscito a resistere, optando per i bianchi.

    Successivamente è toccato alla ballerina Marta Marino capire la squadra di appartenenza. Esibitasi in un passo a due con Stefano De Martino, ha ricevuto l’invito a diventare una dei blu da parte di Miguel, convinto di dover correggere il modo in cui la danzatrice dosa la propria energia sul palco. Emma lascia l’allieva al collega per un unico motivo: anche lei, ai tempi di Amici, era innamorata e comprende quanto possa essere importante per Marta vivere questa esperienza al fianco del suo Edwyn.

    Invece, la cantante Greta Manuzi riceve l’invito ad entrare nella squadra bianca di Emma, poiché la vincitrice di Amici 9 vuol infonderle la grinta e la sicurezza che spesso le mancano. Anche Miguel Bosé si trova d’accordo con questo punto di vista e ritiene la rossa molto più adatta all’artista pugliese.

    L’appuntamento odierno si chiude con la cantante Ylenia Morganti, che ingrossa le file dei blu. Infatti, Emma ritiene di non poter prestare abbastanza attenzione alla toscana vista la presenza in squadra di altri cantanti impegnativi. Dal canto suo, Miguel Bosé ha in mente un lavoro speciale per Ylenia: regalarle qualcosa che la farà smettere di soffrire traendo vera gioia dal proprio mestiere.

    Nei prossimi giorni continueremo a vedere le scelte dei due direttori artistici a proposito dei ragazzi rimasti. I componenti delle due squadre che si sfideranno al serale sono già noti grazie alle anticipazioni e proprio questo dettaglio ha scatenato commenti e previsioni specialmente dal popolo attivissimo dei social network. Molti, infatti, ritengono che la presenza di Moreno all’interno della squadra di Emma ponga inevitabilmente in posizione di vantaggio i bianchi, probabilmente favoriti al televoto dalla grande mole di giovan fan della cantante. D’altro canto, però, non si può sottovalutare la maggior esperienza nello spettacolo del navigatissimo Bosé, che dalla sua ha la splendida voce di Verdiana, il carisma di Edwyn e ottimi ballerini come Antonio, Marta e Nicolò.

    Squadre al completo, Zerbi, Cannito e Garrison professori dei blu


    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda martedì 19 marzo su Canale 5 ha visto la formazione definitiva della squadra bianca di Emma Marrone e di quella blu di Miguel Bosé. Gli ultimi ad essere scelti sono i cantanti Chiara, Andrea e Costanzo. Questi ultimi, su espressa volontà di Bosé, occupano i posti vacanti tra i blu, e la leader dei bianchi Emma Marrone è ben contenta di accogliere l’interprete siciliana tra i suoi. Tutti felici per queste scelte, anche se Costanzo si distingue in sincerità ammettendo che avrebbe optato per la cantante salentina in grado di aiutarlo a superare alcuni limiti caratteriali.

    Ma l’appuntamento odierno con il talent show di Canale 5 non si esaurisce con la formazione delle squadre. Infatti, il pubblico a casa ha assistito all’arrivo dei blu nella casetta a loro destinata dove si eserciteranno e si divertiranno provando anche a far tesoro dei consigli del loro direttore artistico. Quest’ultimo li invita a cogliere l’attimo per distinguersi in questa vita e soprattutto in questa occasione, prendendo come spunto una celebre scena dal film con Robin Williams, L’attimo fuggente. Tutto bello fin qui, visto che poco dopo arriva una sorpresa per i blu: Garrison, Cannito e Zerbi saranno ‘gli occhi di Miguel Bosé’ all’interno della squadra, sia per alimentare il talento dei ragazzi che per esplicitare eventuali perplessità sul loro conto. E, dal momento che le ‘cattive’ notizie non arrivano mai da sole, i tre professori svelano che per ogni puntata del serale si prevedono due eliminati. La tensione sale soprattutto per Ylenia, amareggiata dalla certezza di dover ingaggiare una nuova lotta per convincere Rudy Zerbi a credere nel suo talento.

    Di Michele, Celentano e Maionchi professoresse dei bianchi di Emma

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda mercoledì 20 marzo su Canale 5 ha segnato l’ingresso dei bianchi all’interno della loro casetta.

    A sorprenderli con un’incursione è il loro direttore artistico Emma Marrone, che fa una dichiarazione d’intenti ai suoi pupilli. Per far capire l’indirizzo del loro lavoro fa vedere uno spezzone del film di Gabriele Muccino, ‘La ricerca della felicità’, ovvero un inno a perseguire con tenacia i propri sogni. Da veterana di Amici, la cantante ha le idee chiare: esige rispetto per gli avversari, tanto sacrificio, allenamento e soprattutto una vera e propria ‘fame’ sia di canto che di danza. Un incitamento a dir poco energico con la raccomandazione di non adagiarsi mai sugli allori visto che il successo non è necessariamente per sempre, una volta conquistato.

    Come avvenuto con i neoprofessori dei blu – Rudy Zerbi, Luciano Cannito, Garrison Rochelle – si presentano alla squadra le tre professoresse Grazia Di Michele, Mara Maionchi e Alessandra Celentano. Analogamente ai propri colleghi faranno da ‘controllori speciali’ dei bianchi, indirizzandone il lavoro senza alcun favoritismo. Concluso il momento dei saluti, non resta che riflettere sulle peculiarità proprie e quelle degli avversari. I bianchi sono consci della propria forza comunicativa oltre che della varietà che li contraddistingue, mentre i blu sono convinti di sapere il fatto proprio giocandosela alla pari con gli altri sfidanti.

    Miguel Bosé esamina la sua squadra blu con i professori

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda giovedì 21 marzo su Canale 5 è stato interamente dedicato alla squadra blu. La formazione di Miguel Bosé – Edwyn, Ylenia, Verdiana, Andrea, Costanzo, Marta, Nicolò e Antonio – si è messa al lavoro alla presenza del proprio direttore artistico e dei tre professori che ne monitoreranno gli sforzi: Rudy Zerbi, Garrison e Luciano Cannito. Il cantante e attore spagnolo ha assistito alle esibizioni di ciascuno dei suoi facendo il punto sugli elementi vincenti ma anche su ciò che deve essere corretto in vista del serale. Solare, non avaro di complimenti ma anche severo, Miguel ha entusiasmato i suoi pupilli.

    Il riepilogo necessario per impostare il lavoro futuro è partito da Edwyn. Ascoltato ad occhi chiusi il cantante ha una voce molto solare che contrasta con la malinconia e l’insicurezza che traspaiono anche dalla sua postura. Quasi nudo senza il suo pianoforte, Edwyn deve essere aiutato a sciogliere la sua emotvità. Nulla da eccepire, invece, alla canna pazzesca di Verdiana che raggiunge le note più alte senza urlare ma emozionando particolarmente il suo direttore artistico. Andrea, esibitosi sulle note di un pezzo di Tiziano Ferro, deve ‘decrescere’, sfrondando tutti gli orpelli imitativi che non riescono a far uscire a pieno la sua personalità artistica. Poco si capisce del pensiero di Bosé su Costanzo, al quale chiede fino a che punto è deciso a perseguire il suo sogno. Tutt’altro che spettacolari le esibizioni dei ballerini, visto che su tre ben due – Antonio e Nicolò – sono infortunati e quindi non in grado di ballare. Resta solo Marta, della quale deve uscire la femminilità spesso compromessa da qualche difetto come la tendenza a tenere i pugni chiusi: a differenza di Garrison, il direttore artistico le impone di legare i capelli durante le esibizioni rendendola particolrmente felice. La puntata tutta in blu si chiude con una lezione di Roberto Vecchioni sulle canzoni di protesta come Quello che non ho di Fabrizio De André.

    Emma Marrone incontra la squadra bianca, Ylenia commossa per papà

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda venerdì 22 marzo su Canale 5 ha visto la squadra bianca riunirsi con il direttore artistico Emma Marrone e con le professoresse Grazia Di Michele, Mara Maionchi e Alessandra Celentano. Analogamente a quanto fatto dal ‘rivale’ Miguel Bosé, la cantante ha rapidamente passato in rassegna i talenti dei suoi pupilli, dando loro consigli e ipotizzando eventuali percorsi artistici da perseguire in vista del serale.

    Ognuno dei ragazzi ha una caratteristica preponderante riconosciuta da Emma ed approvata dalle professoresse. Lorella, esibitasi in un passo a due con Stefano De Martino, ha dalla sua la grande bellezza ma anche l’eleganza, a detta della salentina, mentre la Celentano consiglia la correzione di leggere imperfezioni. Anthony è lo ‘street man’, che ne sa parecchio ed è molto capace per Emma. Il breaker non si può esibire per un infortunio, ma riceve l’apprezzamento anche della Celentano. Pasquale è inevitabilmente ‘il bello’, caratteristica fondamentale per il suo mestiere ma non unica. La direttrice artistica è felice che a punzecchiarlo vi sia proprio la Celentano, notoriamente avversa al suo modo di ballare ma sincera nell’ammettere che sia un lavoratore. Angela, invece, è a bomba pronta a scoppiare: dotata di un gran vocione deve controllarla meglio accentuando anche l’aspetto comunicativo. Greta è il ‘caos calmo’: ansiosa e piena di problematiche, per Emma dovrebbe sfruttare la sua emotività per arrivare al cuore della gente nelle performance. Chiara rappresenterebbe il calore familiare, la sorella maggiore che aiuta tutti senza pensare a sé: la cantante ha in mente per lei grandi cose. Moreno è il cecchino, quello che non sbaglia un colpo nelle sue performance mentre la caratteristica vincente di Emanuele è la comunicativa, soprattutto gestuale.

    Intanto, dalle registrazioni rubate all’interno della casetta blu si vede uno sfogo di Ylenia, che ha ricevuto una lettera dal padre in cui si scusa per averla trascurata per il lavoro e soprattutto per averla conosciuta meglio attraverso la Tv. L’appuntamento odierno si chiude con la consueta lezione di Roberto Vecchioni che attraverso l’ascolto di un suo toccante pezzo fa capire ai bianchi come si possa parlare di Dio anche nelle canzoni.

    2118

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE