Amici 2013: i bianchi e i blu incontrano il pubblico a Caserta e Catania

Amici 2013: i bianchi e i blu incontrano il pubblico a Caserta e Catania

Nel daytime di Amici 2013 in onda venerdì 31 Eleonora Abbagnato ha salutato i ragazzi, Ruben si è esibito con l'inedito ed i concorrenti del serale si sono esibiti a Catania e Caserta

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda venerdì 31 maggio su Canale 5 rappresenta l’ultimo appuntamento con la striscia quotidiana dedicata al talent show ideato da Maria De Filippi. In attesa della finalissima in cui uno tra Moreno, Greta, Verdiana e Nicolò si aggiudicherà il premio finale di 150mila euro, abbiamo rivisto tutti i concorrenti del serale alle prese con un vero e proprio tour che ha toccato le città di Caserta e Catania.

    Tutti i ragazzi della squadra bianca – Angela Semerano, Moreno Donadoni, Emanuele Corvaglia, Greta Manuzi, Lorella Boccia, Anthony Donadio, Chiara Provvidenza, Pasquale Di Nuzzo – e quelli della squadra blu – Nicolò Noto, Ylenia Morganti, Verdiana Zangaro, Andrea Di Giovanni, Costanzo Del Pinto, Edwyn Roberts, Marta Marino, Antonio Parisi – si sono emozionati nel sentire l’affetto e l’entusiasmo dei fan in occasione delle loro esibizioni nei centri commerciali di Marcianise a Caserta e di Catania. A ciò si aggiunge anche il saluto di Eleonora Abbagnato, assente nella finalissima durante la quale tornerà Miguel Bosé. Si rivede, invece, Ruben Mendes, il cantante uscito prima dalla scuola per realizzare un album con una nota casa discografica. Disinvolto e spigliato negli studi del programma, il ragazzo si esibisce sulle note del suo primo pezzo inedito.

    Si chiude così la dodicesima edizione del talent show, maggiormente incentrata sugli allievi rispetto alla precedente cannibalizzata dal gossip relativo al triangolo Belen-Stefano-Emma con quest’ultima protagonista di un’inattesa parentesi rosa sempre suggellata dal talent show: l’incontro con Marco Bocci tramutato in flirt dell’estate.

    I saluti a Pasquale e il riepilogo della semifinale

    Si apre l’ultima settimana prima della finalissima di Amici 2013 con il daytime in onda lunedì 27 maggio su Canale 5. Preso il posto nella fascia oraria di Uomini e Donne, la striscia quotidiana del talent show prende le mosse dalla semifinale, andata in onda appena ieri sera su Canale 5. Come di consueto, si comincia con i saluti al neo-eliminato della serata, Pasquale Di Nuzzo, che ha salutato i compagni della squadra bianca regalando all’avversario Nicolò la vittoria nel circuito di ballo.
    Come già accaduto con gli altri concorrenti eliminati, anche Pasquale Di Nuzzo ha il tempo per dire arrivederci agli amici con i quali ha condiviso l’avventura del serale. L’ultimo ballerino della squadra bianca di Emma Marrone coccola due dei quattro finalisti, Moreno Donadoni e Greta Manuzi. Se il primo incassa bene il distacco dall’amico è la rossa cantante a richiedere maggiore premura per la tristezza per quanto appena accaduto. Il volenteroso ballerino di Caserta non si tira indietro e sprona l’amica a far ancora meglio nella finalissima ricordando la sua presenza fuori, una volta terminato il faticoso percorso all’interno del talent. Dall’altro lato, in casetta blu, l’atmosfera è tutta di giubilo: Nicolò Noto e Verdiana Zangaro sono ben felici di essere arrivati alla finalissima dopo un serale irto di difficoltà.

    Esaurito il momento dei saluti, i rispettivi direttori artistici dei bianchi e dei blu, Emma Marrone ed Eleonora Abbagnato, accorrono per commentare ed analizzare quanto accaduto appena poche ore prima. Emma è più che soddisfatta di tutte le performance di Moreno Donadoni, rivelatosi sempre più in grado di tenere il palco con simpatia e spiccatissima capacità di improvvisazione. Diverso è l’atteggiamento nei confronti di Greta, che non ha sempre portato a casa esibizioni degne di nota, a partire dall’esecuzione di Margherita di Riccardo Cocciante. Con riferimento a questa evidente defaillance la cantante pugliese non si trattiene dal rimproverare la ragazza per ‘non esserci stata’ durante l’esibizione e la incoraggia a fare del suo meglio per giocarsi l’attesa finalissima.

    Non lesina commenti negativi agli avversari, invece, Eleonora Abbagnato che si dice più che orgogliosa di Verdiana e Nicolò. Per l’etoile la cantante calabrese protagonista di performance romantiche e più intimistiche è stata fin troppo surclassata dalle esibizioni energetiche di Moreno, al quale si riconosce comunque un certo carisma. Più severa risulta, invece, nella valutazione di quanto fatto da Greta, a suo dire sparita al confronto della partner Emma in occasione del duetto sulle note di Amami. Nicolò, neanche a dirlo, è l’orgoglio della famosissima ballerina, rimasta sorpresa per la capacità tecnica dimostrata dal danzatore diciannovenne.


    Luca Argentero pensa all’ordine di esibizioni della finale

    Si avvicina inesorabilmente la finalissima di Amici 2013 in diretta sabato 1 giugno su Canale 5 come è evidentemente dal daytime in onda martedì 28 maggio. Sebbene il pubblico decreterà il vincitore del programma attraverso il voto finale e quello delle sfide dirette tra i quattro concorrenti rimasti, i giudici Sabrina Ferilli, Gabry Ponte e Luca Argentero hanno la facoltà di determinare l’ordine delle esibizioni di Moreno, Greta, Verdiana e Nicolò.

    A dare il via ad una sorta di audizioni pre-finalissima è Luca Argentero, che incontra per primo il rapper Moreno Donadoni.

    Il colloquio tra i due è molto informale: l’attore chiede al ragazzo del suo rapporto con i soldi e dell’eventuale esistenza di un piano B a parte la musica. Il cantante dei bianchi si rivela molto tranquillo: non solo non ha un grande rapporto con il denaro, ma sogna di lavorare con i giovani mostrando una certa nonchalance circa l’eventuale ordine di esibizione.

    Diverso il discorso per Greta e Verdiana, convocate insieme e messe a confronto l’una sui difetti dell’altra: la polemica non manca soprattutto quando si fa riferimento all’intonazione ed alla tendenza ‘urlatrice’ di una delle due. Si chiude con Nicolò, contento di trovarsi a confronto con cotanti finalisti e apprezzato in quanto unico rappresentante rimasto della nobile arte della danza.


    Sabrina Ferilli pensa all’ordine di esibizioni della finale

    Il daytime di Amici 2013 in onda mercoledì 29 maggio 2013 ha visto l’ingresso in studio del giudice Sabrina Ferilli per decidere l’ordine di esibizione dei quattro concorrenti rimasti a giocarsi la finalissima. Analogamente a quanto visto ieri con Luca Argentero, l’attrice romana ha incontrato i finalisti sottoponendoli a delle mini-audizioni.

    Il primo incontro è quello con il ballerino classico Nicolò, al quale la Ferilli non ha fatto mancare numerosi attestati di stima, ancor prima della sua esibizione prevista: una coreografia in stile Broadway con altri ballerini professionisti. Si passa, dunque, a Verdiana, lodata per la capacità di emozionare come dimostrato dalla riproposizione a cappella del brano Adagio, ma posta di fronte ad alcuni limiti nell’interpretazione.

    La ragazza si esibisce in una prova comparata con Greta sulle note di Poster di Claudio Baglioni: la prima punta all’intonazione, la seconda all’interpretazione. Si chiude con Moreno, che svela alla Ferilli qualche segreto di freestyle. L’attrice esprime il suo ideale ordine di esibizioni su un foglietto di carta, a decidere chi sfidare sarà il primo concorrente ad iniziare.

    Gabry Ponte pensa all’ordine di esibizioni della finale

    Gabry Ponte e Moreno

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda giovedì 30 maggio su Canale 5 è ancora una volta focalizzato sugli ultimi momenti dei ragazzi all’interno della scuola in vista della finalissima di sabato 1 giugno. Proprio come chiesto ai tronisti di Uomini e Donne prima della scelta, Greta, Moreno, Verdiana e Nicolò hanno chiesto i pronostici sul vincitore al mercato di Roma. Ognuno è annoverato tra i papabili trionfatori dalla gente che non manca di esprimere loro il proprio affetto.

    Si chiude con l’arrivo di Gabry Ponte il ciclo di incontri con i giudici del serale per determinare l’ordine di esibizioni nella finalissima. Il deejay incontra per primo Nicolò con il quale ha luogo una chiacchierata cordiale: per Ponte il danzatore ha un’innata capacità di dominare il palco. Segue Verdiana, alle prese con Minuetto a cappella ed un brano inedito: la grinta e la pulizia timbrica dell’interprete sono apprezzatissime da Ponte. Tocca a Greta, che ha la capacità di bucare lo schermo con carisma e talento, mentre si chiude con Moreno che rappresenta la vera novità di quest’anno con una notevole capacità di attrarre gli spettatori. Di chi sarà il misterioso nome segnalato da Gabry Ponte per la prima sfida della finale di Amici 2013?

    1472

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE