Amici 2013: Costanzo vince la sfida, Nicole eliminata, Ylenia è salva

Amici 2013: Costanzo vince la sfida, Nicole eliminata, Ylenia è salva

Durante il live di Amici 2013 in onda sabato 2 febbraio su Canale 5 Costanzo ha vinto la sfida, Nicole è eliminata, Ylenia rimane

    Nicole Amici 2013

    Nicole Amici 2013

    Il live di sabato 2 febbraio di Amici 2013 in onda su Canale 5 è stato prevedibilmente ricco di eventi a partire dall’attesissima sfida imposta al cantante Costanzo da Rudy Zerbi. Il sosia di Gianluca Grignani si misura con Dario La Veneziana ed il responso è affidato al produttore Gabriele Parisi. Tra cavalli di battaglia e brani richiesti dal giudice, ha la meglio Costanzo, sostenuto con entusiasmo dai compagni e dal pubblico, ma difficilmente credibile come rocker, parafrasando peraltro il ragionamento di Zerbi.

    Non si salva questa volta la ballerina di hip hop Nicole, sottoposta al giudizio della commissione esterna esperta di questa disciplina e formata da Sponky Love, Monica Ratti e Ilenja Rossi. Per volere di un’agguerritissima Celentano si impernia il verdetto sul confronto con un’altra ballerina di hip hop autodidatta (ma non interessata all’ingresso ad Amici, ndr) per capire se la rossa costituisca davvero un talento in questa danza. Il verdetto è implacabile ed unanime: oltre all’energia e alla presenza scenica non c’è molto altro e Nicole va a casa.

    Combattutissima è anche la prova che spetta a Ylenia dopo l’assegnazione della maglia grigia da parte di Rudy Zerbi. Una sequela di performance interrotte toccano alla cantante, che tira fuori anche la vis polemica verso il professore, reo di non averle detto cosa non andava. In realtà, solo la diretta interessata non aveva compreso l’intento del professore: bacchettarne il rischio di assenza di carattere, necessario a suo dire per un vero artista. Come ogni settimana, il live si chiude con lo spazio dedicato alla Scimmia: a confronto con Vincenzo in Inglese ed Educazione Civica, Andrea soccombe e va in sfida.

    Costanzo va in sfida su iniziativa di Rudy Zerbi

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda lunedì 28 gennaio ha mostrato il resto della diretta di sabato 27 gennaio, che ha segnato la prima eliminazione di questa edizione subita da Nicola Rosafio. Dopo aver reso chiara la situazione di quest’ultimo e di Cristina (vittoriosa nella sfida contro Margherita Zanin), tocca al biondo sosia di Gianluca Grignani il confronto con i duri giudizi di Rudy Zerbi. La scorsa settimana, infatti, l’ex discografico ha imposto la maglia grigia a Costanzo nella convinzione che la sua cifra artistica fosse più fumo che sostanza. Smontando le sue velleità da star del rock, ha richiesto due prove per decidere la sua sorte.

    Che Rudy Zerbi fosse un giudice severo è cosa nota, eppure oggi si è avuta la netta sensazione che il professore di Amici non ammettesse equivoci su ciò che occore davvero per un serale degno di questo nome. Il primo gesto al cospetto di Costanzo è stata la visione di un rvm con Steven Tyler intento a cantare I don’t want to miss a thing durante un affollatissimo concerto. Piuttosto che un momento didattico questo si è rivelato un modo per far capire all’allievo di non avere neanche il potenziale di un rocker di alto livello come il frontman degli Aerosmith. A confermare questa lucida visione di Zerbi è la riproposizione dello stesso brano da parte del cantante, rimasto invischiato in un’emulazione non riuscita. Paradossalmente sembra andar meglio nella successiva prova comparativa con Marika, in cui entrambi si misurano con Vivimi di Laura Pausini. Anche in questo caso la stroncatura del giudice di Italia’s got talent arriva impietosa: la tendenza all’imitazione nel passaggio da un genere all’altro dimostrerebbe l’incertezza del cantante sulla propria identità. Ecco perché il responso successivo del giudice è la sfida rimandata a sabato prossimo. Poco male per Costanzo, amatissimo da compagni quali Emanuele, Verdiana ed Edwyn, considerata la sorte riservata a Nicola, fuori senza appello con il benestare di tutti giudici.

    Nella breve striscia pomeridiana in onda oggi, inoltre, ci sono state anche alcune esibizioni prive di giudizio. Andrea ha dato saggio della sua danza coi tacchi, mentre Verdiana si è esibita sulle note di If I were a boy. Arriva finalmente il primo assolo di Pasquale Di Nuzzo, salutato con grande entusiasmo dal pubblico femminile in studio. Particolare effetto fa, infine, la performance classica di Niccolò, esaltato nella sua capacità di elevazione da un’ammirata Maria De Filippi.

    Greta è cotta di Leonardo, Davide Sacha traballa

    Nuovo appuntamento con il pomeridiano di Amici 2013 del 29 gennaio. La prima parte della puntata ha segnato la conclusione della diretta di sabato con le ultime esibizioni senza giudizio dei cantanti Ylenia ed Edwyn e del ballerino Leonardo. Proprio quest’ultima performace ha fornito lo spunto per un po’ di sano gossip rosa all’interno della scuola. A quanto pare, infatti, la cantante Greta sarebbe cotta del danzatore: lei evita il contatto e si imbarazza, lui gioca su questa debolezza attendendo che la ragazza si sbottoni. Una piccola telenovela alimentata da Maria De Filippi e dai compagni della scuola, immediatamente immersi in un clima di sana goliardia. Ma nella scuola di Canale 5 non è rose e fiori per tutti.

    Come prevedibile le telecamere di Amici 2013 seguono tutti gli stati d’animo dei ragazzi in maglia grigia e rossa come Nicole e Costanzo. La ballerina poco gradita ad Alessandra Celentanno cerca anche tra i compagni le motivazioni per mostrarsi al meglio al cospetto della commissione esterna appositamente riunita per giudicare la sua posizione all’interno della scuola.

    Diverso l’atteggiamento di Costanzo, focalizzatosi sulle parole dure di Rudy Zerbi, che sottolineava la sua mancanza di personalità artistica. Intanto, ricominciano le consuete verifiche settimanali in una forma alquanto singolare: i tre professori di canto hanno deciso di esaminare insieme la stessa persona. Stando alle anticipazioni fornite dal sito ufficiale del programma sulla graticola finirà Davide Sacha Carella, cantante forse troppo ribelle che viene eliminato senza appello.

    Davide Sacha lascia la scuola, Lorella prosegue la corsa al serale

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda mercoledì 30 gennaio ha mostrato l’eliminazione del cantante Davide Sacha Carella. Finale prevedibile e già svelato nelle anticipazioni sul sito ufficiale del programma: Sacha non ha mostrato particolare impegno ed eccezionali doti sufficienti per allungare la permanenza all’interno della scuola. Messo sotto da verifica da tutti i professori di canto, trova in Rudy Zerbi il suo maggiore oppositore dopo esibizioni tutt’altro che esaltanti. Il giudice, infatti, ritiene che in questo caso l’attribuzione della maglia grigia costituisca una perdita di tempo e con il benestare della Di Michele e della Maionchi si procede all’eliminazione. Criptico ed inspiegabile è l’atteggiamento del cantante, che si becca i ‘rimproveri’ dei compagni per lo scarso impegno e contribuisce a creare una discussione tra Ylenia e Ruben.

    Ylenia e Marika, in maglia girigia, Emanuele indenne

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda su Canale 5 giovedì 31 gennaio ha dato ampio spazio alle verifiche sui cantanti. Il primo professore a mettere sotto torchio uno degli allievi è Mara Maionchi, incuriosita questa volta da Emanuele Corvaglia. Il singolare concorrente si esibisce per due volte, regalando siparietti divertenti grazie all’aria stralunata. Deciso a suonare con la propria chitarra custodita in doccia, Emanuele piace alla discografica che ne garantisce la corsa al serale per ora: le doti vocali non sono celestiali ma l’interpretazione e la personalità sono tangibili e originali. Meno idialliaca è la situazione per le due cantanti esaminate da Rudy Zerbi, che si rivela il ‘cattivo’ di questa edizione assegnando due maglie grigie su due.

    La prima cantante convocata da Zerbi è Marika. Nessuna esibizione per la ragazza ma la visione del video relativo alla sua prova comparativa con Costanzo. In effetti, l’esecuzione di Vivimi di Laura Pausini è piena di problemi di intonazione e di attacchi tali da rendere impossibile qualsiasi protesta di fronte alla maglia grigia. Diverso discorso vale per Ylenia, più volte rimproverata da Zerbi per la sua sua scarsa autostima che ne mina la credibilità. Due esecuzioni le toccano ma è la seconda a mandarla in crisi - Pezzi di vetro di De Gregori – un brano del kit dei ragazzi che deve imparare su due piedi. Per lei nessuna spiegazione da parte del professore che la invita a lavorare e studiare, in maglia grigia naturalmente.

    Ben più rosea si rivela, invece, la situazione di Lorella Boccia, la ballerina ‘velina’ di questa edizione. La ragazza è esaminata da Garrison in cerca di qualcos’altro a parte la bellezza e dal suo assolo resta evidentemente soddisfatto: Lorella continua indisturbata la sua corsa verso il serale.

    Leonardo in maglia grigia, Pasquale senza freni al serale

    Il pomeridiano di Amici 2013 in onda venerdì 1 febbraio ha contribuito a dare il la a quanto vedremo nel live di sabato pomeriggio. Dopo le numerose maglie grigie dispensate da Rudy Zerbi è toccato ai ballerini restare con il fiato sospeso grazie alle verifiche realizzate dal coreografo Garrison Rochelle. Gli esaminati di questa giornata sono stati Leonardo e Pasquale, sui quali pendevano dei grandi dubbi da parte dell’americano. Invitati ad esibirsi in una prova comparativa non hanno la stessa sorte. Infatti, Leonardo finisce in maglia grigia con la motivazione di aver modificato in un certo senso l’immagine e la sostanza con cui era entrato. Va meglio a Pasquale che continua la sua corsa al serale proprio perché a dispetto delle previsioni ha qualcosa in più di una bella faccia ed un nutrito kit di espressioni.

    Come ricordato da Luca Zanforlin le sospiratissime verifiche sono terminate e gli allievi sanno cosa fare nella diretta del live: in attesa della sfida è Costanzo, mentre Marika e Ylenia sono in maglia grigia come Leonardo. Non mancano i premi ‘motivatori’ come l’esibizione corale in cui figureranno Ruben, Angela, Verdiana, Emanuele, Greta e Irene, a differenza degli esclusi Chiara, Edwyn, Giosuè e Federica. L’unico insufficiente nel ballo risulta Andrea, mentre Nicole è in attesa del giudizio della commissione. Il premio spetta solo a Nicolò, Pasquale, Lorella, Antonio ed Etienne: una coreografia di Bill Goodson messa in pratica da lui in compagnia dei ragazzi entusiasti.

    1782

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2016Canale 5Talent Show

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI