Amici 13 quarta puntata: maglie nere, un’eliminazione e il Grazia Di Michele Show

Amici 13 quarta puntata: maglie nere, un’eliminazione e il Grazia Di Michele Show

La quarta puntata di Amici 13 non ha rinunciato a eliminazioni, conferme, sfide ed anche qualche polemica

    La quarta puntata di Amici 13 in onda questo pomeriggio su Canale 5 non fa rimpiangere le vecchie annate del programma creato da Maria De Filippi. Proprio come il tormentone di Alessandra Celentano legato al collo del piede, Grazia Di Michele ha inaugurato la ‘dissonanza cognitiva’ di Deborah Iurato, inconsapevole pietra dello scandalo in seguito ai commenti indirizzati alla sua fisicità da parte dell’insegnante. Oltre alla scherzosa polemica aizzata dalla conduttrice, l’appuntamento odierno non ha tenuto il suo pubblico a digiuno di eliminazioni, sfide e conferme in vista del serale.

    Inevitabile, dopo le polemiche che hanno tenuto banco questa settimana, che la puntata si sia aperta con l’esame di Deborah Iurato, una delle maglie nere della settimana quasi conclusa. Non c’è ombra di ritrattazione nelle parole della professoressa di canto che ritiene di essere stata strumentalizzata nella sua facoltà di giudicare da più punti di vista i ragazzi di Amici. Maria De Filippi si dissocia in toto dalla sua visione – conta ciò che si sente e soprattutto ad Amici non si punta sulla fisicità come dimostra la scelte di mettere in tuta larga sia i cantanti che i ballerini – ma la Di Michele è inarrestabile e sottopone l’allieva ad un esame alquanto singolare. Si parte dal canto con ascolto ad occhi chiusi passando per la performance su sgabello davanti allo specchio ed infine con la delimitazione di un recinto per ‘contenerne’ i movimenti. Lo scetticismo rimane ed anche l’allieva non nasconde una punta di esasperazione dopo l’iniziale accondiscendenza. Il verdetto è in favore della verace Deborah, ma la Di Michele le ricorda che dovrà risolvere il suo problema: la dissonanza tra la sua sicurezza vocale e la sua goffaggine fisica.

    Di meno retorica è permeato l’esame che Rudy Zerbi fa a Vincenzo Ficecchia. Dopo performance rapidissime, Zerbi opta per la sfida immediata, non prima che le sue parole spese in settimana siano rese note al pubblico: Vincenzo sarebbe ‘barocco, esagerato, lezioso e tarocco‘. A conferma di questa stroncatura è l’esito del confronto con Alessio, promosso dal produttore discografico di Emma Marrone e automaticamente nuovo allievo della scuola. Esame travagliato sempre per iniziativa di Zerbi è quello che attende i Dear Jack.

    Il professore ritiene che il solista sia in qualche modo danneggiato dai musicisti che non sarebbero all’altezza: prove di vario tipo sono brillantemente superati dai ragazzi che sono supportati con energia dal frontman e il banco resta confermato. Ancora maglie nere vengono attribuite ad altri cantanti: la band Exxtra per l’assenza di ritmo richiesto a dei rapper, ma anche Gloria Atzeni.

    E se la commissione di canto non dà pace ai propri allievi, quella di danza sembra più quieta. Le due maglie nere volute da Kledi Kadiu sono esaminate dopo un confronto stile intervista doppia sulle rispettive sensazioni. Federica Rigoli piange e si perde d’animo, mentre Naomi prende questo esame come un’occasione. La prima si conquista una conferma quasi immediata per le linee e la capacità di sentire la musica, mentre alla seconda è riservata una sfida rimandata al prossimo appuntamento speciale dell’11 gennaio. Proprio in questa data sapremo finalmente chi conquisterà l’agognatissimo Banco Fanta tra i tre candidati rimasti: Paolo Busti, Alessia Pasqua De Falco, Giorgia Bruschi.

    597

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE