Amici 11, live sabato 3/3/12: Pierdavide Carone ricorda Lucio Dalla. Ottavio vince, Ruben entra nei Gialli

La diretta web dello speciale di Amici 11 di sabato 3 marzo 2012: Ottavio De Stefano resterà nella scuola?

da , il

    Pierdavide Carone ricorda Lucio Dalla

    Ci prepariamo a seguire e commentare live il nuovo speciale del sabato di Amici 11 e ci auguriamo abbia più ‘senso’ di quello andato in onda la scorsa settimana, quando – complice la sfida a squadre decisa non dal televoto ma da un giudice esterno – ci si dedicò esclusivamente alla condotta di Gerardo Pulli. Ora il cantante dei Blu è a casa a meditare, vista la settimana di sospensione decisa (a fatica) dalla commissione, i ragazzi riusciranno finalmente ad esibirsi in diretta, a prescindere da chi sarà chiamato a giudicare la sfida?

    Lo speciale della scorsa settimana ci ha lasciato a dir poco basiti, ma cerchiamo di guardare avanti e speriamo lo facciano anche gli autori di Amici 11: non sopporteremmo clip sulla settimana di sospensione di Gerardo, onestamente. Sarebbe l’ennesimo ‘furto’ di tempo e di telecamere a chi in settimana si è impegnato per preparare le sue prove e giocarsi l’ingresso al serale.

    Insomma, confidando che Gerardo segua la puntata comodamente seduto sul divano di casa (e lontano da telefoni per qualche incursione in diretta stile Berlusconi a Ballarò) cerchiamo di capire come andrà questa nuova sfida a squadre che la scorsa settimana ha visto i Gialli ‘bocciati’ dai commissari esterni Zanotti e Fournial. Per questo in sfida questa settimana c’è Ottavio De Stefano: il crooner di Amici 11 riuscirà a battere il suo sfidante Ruben, già visto a Italia’s Got Talent? Beh, l’ha portato Rudy Zerbi, tutto torna.

    A tra poco con il live dello speciale di Amici 11 di sabato 3 marzo 2011.

    14.07

    Si parte ricordando la partecipazione di Lucio Dalla al Serale di Amici un paio di anni fa, quando duettò con Loredana Errore. Una clip ne ricorda la grande disponibilità, celebrata in questi giorni da amici del mondo dello spettacolo (tra cui Fiorello, che ha raccontato come Dalla sia stato il primo ad accettare il suo invito alla prima edizione di Stasera Pago Io) e da tutti i colleghi. E Pierdavide Carone, che ha duettato con lui a Sanremo 2012, ha registrato nello studio, rispettosamente vuoto, di Amici un suo omaggio a Lucio Dalla, cantando Ayrton. Di certo i due sarebbero dovuti essere ospiti di Maria dopo Sanremo. Momento insenso e toccante: in fin dei conti Pierdavide è un po’ orfano della mano ‘paterna’ di Dalla.

    14.15

    Si va in diretta e si parte con la sfida di Ottavio contro Ruben, che sarà giudicata da Paolo Giordano. Scambio di complimenti tra i due sfidanti, mentre Paolo Giordano chiede come prima prova il cavallo di battaglia in inglese. Dice che così partono alla pari: forse non sa che Ottavio nel mondo angolassone si muove come una biscia nell’acqua. Inizia Ottavio con Michael Bublè (ovviamente).

    Ruben risponde con Yesterday: l’inizio roco ci fa tremare per un attimo (Gerardo Pulli incombe), ma la voce c’è abbastanza, anche se in alcuni punti lo tradisce. Di certo ha una sua interpretazione, che in questo caso non vuol dire ‘distruggere’ un pezzo, ma rileggerlo in una propria chiave. Tra i due, stili completamente diversi, noi preferiamo Ottavio.

    Riparte Ruben con L’Immensità, nella versione di Francesco Renga: il pezzo, nella rosa del kit della sfida, viene scelto da Giordano, che ha in mano le redini della sfida. Salti mortali richiesti a entrambi. Ruvido Ruben, roco: su questo pezzo è dura proprio. E ci sembra di avvertire anche qualche problema di tonalità e di intonazione. Ma il suo timbro fa impazzire la Di Michele. Tocca a Ottavio: beh, sarà troppo scolastico e pulito, sarà che noi preferiamo timbri ‘limpidi’, ma preferiamo Ottavio. Diciamo che sono due mondi vocalmente opposti.

    Giordano non è ancora soddisfatto: la sfida e difficile e chiede ai due di misurarsi con Quando, Quando, Quando, nella versione inglese. Inizia Ottavio e ‘sta proprio nel suo’. Ruben non è un ragazzino, è maturo nel modo di gestire palco e situazione: inizia Quando, Quando, Quando da brividi. Ora che si è sciolto e ha superato lo choc da studio di Amici sta dando il meglio di sè: e secondo noi è pure troppo per Amici. ha una carriera aperta. Consigliamo a Zerbi di chiamare gli ex colleghi della Sony e fare qualcosa (a meno che non fosse proprio questo l’obiettivo: farlo passare da Amici per avere una ribalta in più dopo Italia’s e lanciarlo sul mercato).

    Non ha torto Paolo Giordano a chiedere un’altra canzone: questa terza performance ha cambiato un po’ le carte in tavola. Ruben canta A Chi Mi Dice (Maria non ne può più di sentirla, ci sa: riciccia sempre ad Amici), suo cavallo di battaglia in italiano. Una scelta un po’ penalizzante secondo noi… non è proprio il massimo per le sue capacità interpretative. Ottavio punta su Lei, nella versione di Renga.

    E dopo quattro prove ecco il verdetto: oddio, Maria ciurla nel manico per lasciare un po’ di suspense. Lo studio compatto vota per Ottavio. Ma ecco Paolo Giordano che parla di sfida difficile ed emozionante e ritiene Ottavio più pronto (ahia) di Ruben, che però giudica un germoglio da non trascurare. Merita, dunque, una possibilità, ma non entra nella scuola.

    Ruben ci resta male, ma Maria lancia la proposta: pur non sapendo quando inizia il serale (parla di un mese, un mese e mezzo (?)) propone un posto per lui nel serale. Lascia la decisione alla commissione.

    Ti pareva che Grazia Di Michele non tirasse in ballo Gerardo Pulli? Non riesce a farne a meno, eppure senza di lui finora la puntata era stata finalmente emozionante. La Di Michele, infatti, si dice pronta a rinunciare un allievo per fare entrare Ruben, e indovinate a chi? Ma certo, Gerardo, che però non è un suo allievo! La Maionchi scatta, ma si concentra su Ruben, al quale consiglia di lavorare sull’interpretazione in italiano, nella quale è stato carente. Ovviamente Mara non è disposta a cedere Gerardo. Ma perché si torna a parlare di lui? Perché?

    E ovviamente si litiga. Rudy entra a gamba tesa proponendo invece la sostituzione di Carlo Alberto, Grazia risponde puntando sull’uscita di Claudia. Ma visto che nessun docente vuole lasciare i propri allievi, di che cosa stiamo parlando? Rudy, però, insiste e apre a una possibile sotituzione di Francesca (Blu). E stiamo parlando da 10 minuti di sostituzioni impossibili.

    Maria cerca di uscire dall’impasse proponendo l’aggiunta, non la sostituzione, di Ruben, posto comunque che il numero di cantanti previsti per il serale resta lo stesso: Carlo Alberto non si dice molto proprio disposto a mettere a rischio un posto di qualche allievo nella scuola da mesi per una new entry. Beh, se avesse vinto la sfida, allora? Risponde Ruben: ‘Se sei sicuro delle tue capacità non hai paura di nessuno‘; la stessa tesi che sostiene Mara, che punta piuttosto all’ingresso di Ruben anche come stimolo alla battaglia dei ‘gladiatori’ in vista del serale.

    I giudizi dei ragazzi si dividono: c’è chi lo teme e non ‘vuole’ che entri, c’è chi invece si dice stimolato dal suo ingresso. Ma se dovesse entrare, farebbe parte o della squadra dei Gialli o dei Verdi, che hanno un cantante in meno. La Di Michele è pronta ad accoglierlo, mentre Rudy - che pur l’aveva scelto – non lo giudica pronto a recuperare il tempo perduto per il serale. La decisione, però, è presa.

    La sfida si conclude con Ottavio vincitore e con Ruben new entry proprio nella squadra del suo sfidante, Ottavio. Ruben, quindi, sarà curato dalla Di Michele. Pubblicità.

    15.06

    Il carattere di Ruben ci piace, mentre sta per iniziare la sfida a squadre giudicata da Fio Zanotti e Stephan Fournial, come la scorsa settimana.

    E a proposito di serale si entra in clima: due tornei diversi quest’anno: uno per gli allievi dell’anno scolastico (niente più differenziazione tra Ballo e Canto?) e uno per le vecchie glorie, che hanno registrato anche una clip introduttiva. Il torneo delle star, in due manche, vedrà scontrarsi Marco Carta, Valerio Scanu, Karima Ammar, Antonino Spadaccino, Pierdavide Carone, Annalisa Scarrone, Virginio Simonelli, Emma Marrone e Alessandra Amoroso. Il Sanremino di Maria è servito.

    15.09

    Ma ecco la prima prova: ballo. Si parte con Jonathan (Blu). Giuseppe, intanto, è ancora fermo per infortunio: il calcio in faccia rimediato da Jonathan ha lasciato il segno con un bel cerottone sul naso.

    Rispondono Josè e Francesca (Gialli) col classico. Qualche imperfezione spinge Fournial a consigliare a Francesca e a Josè di riprendere un po’ i fondamentali. Vince Jonathan.

    15.15

    Seconda prova, canto. Carlo Alberto (Gialli) canta I Believe I Can Fly.

    I Blu rispondono con Stefano Marletta che si misura addirittura con Giudizi Universali di Samuele Bersani: beh, ci vuole coraggio. Giudizio di Zanotti: ‘Carlo, sei molto bravo, ma vorrei sentirti anche in qualche brano italiano. Hai un timbro meraviglioso, grandi margini di crescita, ma preferisco Stefano, che si è misurato con un pezzo difficile e in italiano‘. Vincono i Blu, quindi. Carlo chiede chiarimenti sul voto della scorsa settimana e soprattutto se riferito al fatto di scegliere un pezzo in inglese o in italiano. Zanotti lo gela un po’: ‘Valuto quello che mi arriva e come viene interpretato‘.

    15.23

    Terza prova, ballo: passo a tre di Garrison su Ai se eu te pego. Ballano Nunzio per i Verdi e Josè (ormai jolly) per i Gialli. Pubblicità.

    15.31

    Ecco il giudizio di Fournial, che ‘sicuramente‘ sceglie Nunzio. Ma ce l’ha con Josè? Comunque la diretta finisce qui.

    Dal web giungono le news sulla conclusione della sfida: i commissari esterni hanno dato la vittoria ai Verdi. Secondi i Blu, mentre i Gialli escono nuovamente sconfitti.