Amici 11? Branco di iene e ruffiani, e intanto Garrison piange per il suo Nunzio

Amici 11? Branco di iene e ruffiani, e intanto Garrison piange per il suo Nunzio

Ottavio De Stefano e Carlo Alberto Di Micco, Claudia e molti altri componenti della classe di Amici 11 potrebbero essere descritti con un unico aggettivo: talentuosi? No, no: iene e ruffiani

    alessia di francesco amici 11 nunzio perricone classe

    Non hanno cambiato conduttori, né la Maria De Filippi di Amici 11 si improvviserà iena, tranquilli: è che, quest’anno come non mai, i concorrenti del noto talent show stanno uscendo fuori davvero male. Fatta eccezione per qualcuno, infatti, nella puntata di ieri tutti hanno nuovamente attaccato Alessia, che oggi, come vi abbiamo già anticipato, dovrà lasciare la scuola: Ottavio De Stefano ha più volte ribadito che non sarebbe mai dovuta rientrare; Carlo Alberto Di Micco ha continuato a parlare, invece, di ‘limiti’; Claudia, di ‘ingiustizia’, visto che la condotta della ragazza, che non è stata in grado di cantare quattro note messe in croce, ha impedito a tutti di realizzare i duetti. Ieri, insomma, se ne son dette di tutti i colori, dietro la spinta, ovviamente, di una madame Disgrazia che è diventata davvero insopportabile. Abbiamo provato, credeteci, ad avvicinarci al suo modo di pensare e di comportarsi, ma non ci siamo riusciti. Non ce la facciamo: mettere al patibolo una ragazza che, in fin dei conti, piace è davvero orribile (ma lei, lo sapete meglio di noi, ha questo vizio sin dai tempi di Marco Carta).

    La cosa più assurda, però, è l’alto tasso di ruffiani che quest’anno popola l’accademia: non soltanto i già citati Ottavio e Carlo, per non parlare di Claudia; ma anche tutto il resto, senza escludere i ballerini: Nunzio, per esempio, quando Luca ha invitato tutti coloro che erano d’accordo con la posizione di Grazia ad alzarsi, non ha esitato un secondo a staccare il suo sederino da quella seggiola. E la cosa non ci è piaciuta per niente!

    Siamo d’accordo con il fatto che, in un modo o nell’altro, bisogna esprimere la propria opinione, ma c’era davvero bisogno di alzarsi in massa per attaccare una persona in difficoltà? A questi, credeteci, la scuola ha dato di volta al cervello! Per fortuna, c’è qualcuno che è riuscito a mantenere le ‘sembianze’ di essere umano: Juniesca, Giuseppe Giofrè e qualche altro, infatti, non si sono alzati e hanno, seppur indirettamente, appoggiato la cantante.

    Ma ritorniamo a Nunzio. Ieri Garrison gli ha confessato – povero piccolo Tortellino! – di essere rimasto davvero male per via di un suo atteggiamento: alla fine della sfida che lo ha visto perdere contro Josè, il ragazzo, invece di sostenere il suo insegnante, ha ammesso, dinanzi a milioni e milioni di telespettatori, che avrebbe anche lui votato a favore del suo sfidante. Rochelle ha messo su una scena così melodrammatica ma così melodrammatica che Nunzio quasi quasi scoppiava in lacrime; ha persino minacciato il ragazzo di prendere provvedimenti.

    Ora, vi chiediamo: Perricone si trovava dinanzi a dieci commissari di un certo livello. Secondo voi, sarebbe stato normale se avesse contestato il loro giudizio? Per certe cose, insomma, bisogna avere non tanto coraggio, quanto tanta, ma propio tanta, sfrontatezza, e il cucciolotto di casa De Filippi – ultimamente al centro dell’attenzione per via dei suoi baci a Daniele Sibilli – non sembra proprio il tipo.

    Garrison Rochelle – come tutti coloro che hanno appoggiato madame Disgrazia – ha perso l’occasione di stare, per l’ennesima volta, in silenzio.

    627

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE