Amici 11, blogcronaca della prima sfida a squadre: vincono i Blu, sconfitti i Verdi

La blogcronaca dello speciale di sabato 12/11/2011 di Amici 11: il primo appuntamento con la sfida a squadre si conclude con la vittoria della Squadra Blu (di Cannito e Maionchi), mentre perdono i Verdi di Zerbi e Garrison, comportatosi davvero male

da , il

    Amici 11, la classe

    Siamo pronti a seguire con la nostra blogcronaca il primo ‘vero’ speciale del sabato pomeriggio di Amici 11: dopo sei speciali dedicati alla formazione della nuova classe, oggi finalmente il via alle prime sfide a squadra, che vedranno protagoniste le Squadre Verde, Gialla e Blu, nelle quali sono stati divisi i sei professori e i 21 allievi titolari. A decidere la squadra vincitrice solo il televoto: questo dovrebbe garantirci la fine della sfida entro le 15.30, orario di chiusura dello speciale, al via alle 14.10 su Canale 5 (e su Televisionando).

    I ragazzi delle tre squadre in gara si sono preparati per tutta la settimana sul kit di prove, tipico della fase serale di Amici, che quest’anno partirà alla fine di marzo. A decretare la squadra vincitrice sarà il pubblico a casa (da telefono fisso 894.100, SMS 477.00.00) che di conseguenza condannerà gli allievi della squadra meno votata a mettere in sfida uno o più dei suoi elementi.

    In tutto questo si attendono le decisioni della commissione su Nunzio Perricone (Verde), Marco Castelluzzo (Verde) e Gerardo Pulli (Blu), scoperti dalle telecamere a fumare in bagno, cosa decisamente vietata nella scuola: si attendono provvedimenti, che potrebbero mettere a rischio la loro permanenza ad Amici 11. Siete pronti per la diretta?

    14.09

    Amici parte da Emma Marrone, che presenta il suo secondo singolo, Tra Passione e Lacrime, tratto dal suo ultimo, Sarò Libera, Cd uscito il 18 settembre.

    Dopo la sua applauditissima esibizione, cantata in coro da tutto il pubblico, la pubblicità.

    14.17

    Si parte subito con la sfida a squadra: si apre il televoto, sempre aperto per tutte le squadre per tutta la durata della puntata. E’ possibile votare solo per 5 volte.

    I professori possono stoppare le esibizioni degli allievi, ma un altro docente può ‘sbloccarlo’ e farlo ricominciare da dove si era interrotto. Vera e propria macelleria artistica!!!

    Prima prova: ballo, passo a due di Cannito. Caterina Licini (Blu, Cannito) vs Nunzio Perricone (Verde, Garrison). Si tratta di un passo a due criticato per tutta la settimana da Garrison che continua a giocare la carta del ‘brutto anatroccolo’: crede, infatti, che Cannito abbia voluto mettere in difficoltà Nunzio e la sua bassezza e di aver voluto evidenziare esclusivamente la bellezza delle linee di Caterina. OSSIGNORE, si inizia subito a discutere sulle prove fatte contro l’avversario e a favore dei propri allievi: MA E’ OVVIO CHE FUNZIONERA’ COSI PER TUTTA LA DURATA DELLA SCUOLA! Possibile che un prof costruisca una prova a favore di un avversario? Che palle, ci sia concesso…

    Inizia Caterina che balla con Stefano De Martino. L’esibizione fila liscia per tutta la sua durata. Bella, alta, un po’ moscia per i miei gusti, dice Garrison. No, ma ‘sta storia dell’alto/basso non si può sentire per tutta la stagione: HA GIA’ STANCATO!

    Tocca a Nunzio, che balla con Martina. Beh, Nunzio non ci fa impazzire, ma riesce a portare a termine la sua esibizione senza interruzioni. E ovviamente i commenti sono i soliti: ciascuno a difendere i propri pupilli e a ‘gettare fango’ sugli altri. Non vale neanche la pena di riportare i commenti dei docenti: inutile anche porsi il problema dell’oggettività, visto che con questa formula è andata, dopo 11 faticosi anni in cui è stata progressivamente demolita, a farsi benedire.

    Seconda prova, canto, Valeria (Verde, Zerbi) vs Francesca (Blu, Mara).

    Inizia Valeria e porta a termine la prova indenne cantando Chasing Pavements. Contento del lavoro svolto Zerbi.

    Francesca, con un insolito capello mosso che confessa essere naturale, canta invece Creep dei Radiohead: ma che ci sta a fare il kit prove se poi ognuna canta un pezzo diverso. La scelta di Creep, bellissima canzone, si rivela fin troppo azzardata per Francesca, che perde l’attacco e ha qualche incertezza di troppo. A Mara però è piaciuta: L’intonazione forse non è stata perfetta, ma la comunicativa è perfetta. Il pezzo non era semplice. Scambio di complimenti tra le due ragazze.

    Terza prova, ballo, cavallo di battaglia: Giuseppe (Blu, Cannito) vs Josè (Gialli, Celentano).

    Inizia Giuseppe, che ha al suo servizio un vero e proprio team di docenti messo su da Cannito per fargli recuperare tecnica e versatilità, visto che crede fermamente nelle sue possibilità, espresse finora al massimo nell’Hip Hop. E non a caso parte da un cavallo di battaglia.

    Finora i docenti si sono comportati da ‘signori’: nessuno ha deciso di stoppare le esibizioni dei ragazzi, un meccanismo davvero incredibile.

    Tocca a José che inizia a volare sul palco ballando Don Chisciotte (Viva Cuba, grida la Celentano).

    Maria inizia a dare uno sguardo ai risultati parziali del televoto: in vantaggio i Verdi, che però finora si sono esibiti di più; in coda la Squadra Gialla.

    Quarta prova, canto: Sir Duke di Stevie Wonder, scelta dalla Di Michele per mettere in luce il suo allievo e mettere in evidenza i difetti degli altri. In gara tre cantanti, uno per squadra. Inizia Carlo Alberto Di Micco (Gialla, Di Michele) che saltella per tutto il tempo, manco stesse facendo aerobica. Mara ha una faccia torva, ma liquida con ‘Carino’, la sua esibizione. Zerbi fa l’ironico: Mi devo ancora riprendere dall’emozione… un pezzo decisamente schierato dalla parte di Carlo.

    Carlo (ingenuo) dice invece di avere avuto molte difficoltà e si scatena ‘l’opposizione’: Allora vuol dire che la Di Michele ha sbagliato qualcosa, dice Zerbi; Allora vuol dire che l’ha scelta solo per venire in tasca a noi, aggiunge la Maionchi che vista l’ora ha deciso di non usare altri vocaboli.

    Tocca a Gerardo Pulli (Blu, Maionchi), ma la canzone è decisamente fuori dalle sue corde: lo stoppa la Di Michele. Non ce la faccio proprio a sentirlo, dice la Di Michele, che aggiunge: Sapevo che tu saresti stato in difficoltà, la scelta l’ho fatta per mettere in evidenza i miei, ma almeno l’intonazione, le interruzioni sì, almeno le basi vanno portate a casa.

    Mara scatta subito, ricordando come Stevie Wonder partecipò a Sanremo con Gabriella Ferri con una canzone non adatta a lui e fu spedito a casa: Questo a dimostrazione che ciascun cantante ha una propria forma di comunicazione. La Di Michele allora chiede a Gerardo di cantare la canzone scelta per lui da Mara, ma lui declina anche perché si è concentrato su Wonder. Interviene Mara: La colpa è mia, dimmi pure che non sono brava a insegnare, ma mi sono completamente dimenticata di fargliela preparare. Incredibile!, commenta la Di Michele riferendosi alla condotta di Mara, che continua a dirgli che è stato stonato e fuori tempo. Mara, intanto, ripresa dalla Di Michele, chiede scusa a tutti – a Maria, agli autori – per non averglielo fatto imparare.

    Tocca a Marco Castelluzzo (Verdi, Zerbi). Lo blocca subito Rudy, ma lui dichiara di non aver mosso nulla, di non aver usato la famigerata leva stoppa-artisti. Un fantasma, uscito dal ‘baratro’ scherza Zerbi, l’ha stoppato. Sembra, però, si tratti solo un errore tecnico e Marco ricomincia: misteri della fede.

    Marco è davvero bravo a tenere il palco: non stona, va a tempo e la Di Michele lo ‘grazia’. Pubblicità.

    14.56

    La Di Michele commenta: Marco ha fatto una cosa intelligente, ha portato la canzone nel suo mondo rock, anche se non è riuscito ad entrare nello stile della canzone, purtroppo…. E quel ‘purtroppo’ agita Zerbi: E grazie, l’hai fatto apposta, non dire puntroppo…

    Quinta prova, Canto: Alessia (Gialla, Di Michele) vs Claudia (Blu, Mara)

    Inizia Alessia con L’Amore si Odia. Canta bene, ma sentiamo un po’ troppo Noemi. ma trova anche il tempo e il modo di ‘giocare’ con la telecamera, come nota Maria.

    Segue Claudia che canta Aretha Franklin. Ma perché non cantano le stesse canzoni? Mara è soddisfatta della sua ‘paperina’, disinvolta e sicura. La Di Michele punge subito: Mah, su questo tipo di canzoni la sua voce può andare bene… Mara è esausta dal disco rotto della Di Michele: Quante puntate sono? si domanda. Anche lei già non ne può più di queste discussioni inutili, di questi ‘consigli’ sempre uguali, di commenti ripetitivi: sarà impossible arrivare a maggio.

    Sesta prova, ballo: assolo di Garrison per Veronica (Verdi) vs Yunieska (Gialli, Celentano).

    Inizia Veronica che ‘sfida’ con lo sguardo la Celentano, cosa prevista dalla coreografia di Garrison. Ma tu non puoi istigare a queste cose… interviene Maria De Filippi. Ma come? Una sfida tutti contro tutti, una corsa al massacro con i docenti che possono stoppare le esibizioni, che costruiscono sfide per screditare gli avversari… a questo punto tutto è lecito.

    E Garrison stoppa Yunieska a pochi secondi dall’inizio: perfino Maria si squieta! Cannito rialza subito la leva e la De Filippi non ci capisce nulla. Garrison, mai tanto gasato come quest’anno – ma cosa si sta facendo? – dichiara di aver visto un errore già al primo passo: Ti ho risparmiato un’agonia, stavi crollando sotto i miei occhi, insiste Garrison, mentre Cannito si limita a dire che non si possono interrompere i ragazzi così presto. Io voglio vederla ballare, non l’ho vista, dice giustamente Cannito. Sì, ma se uno c’ha i suoi problemi, non può scaricarli sui ragazzi: Garrison non è mai stato tanto umorale come quest’anno. Ha improvviamente deciso di diventare un personaggio? Beh, non tutti possono permetterselo, non può svegliarsi e decidere di scimmiottare la Celentano, senza ovviamente riuscirci, ma risultando solo sgradevole. E arriva adirittura a ristoppare Yunieska – che nel frattempo aveva ricominciato la coreografia – nonostante il regolamento non lo permetta, come Maria gli aveva già spiegato. Ma lui insiste: E’ fuori musica. Garrison si accorgerà che questo antipaticissimo siparietto si ritorcerà contro i suoi ‘nani’. Yunieska riprende a ballare per la terza volta, roba da nervi d’acciaio: noi probabilmente avremmo già lasciato lo studio.

    Settima e ultima prova, canto: Ottavio (Gialla, Di Michele) vs Pamela (Verde, Zerbi).

    Inizia Ottavio con Home, restando fedele al filone crooner, mentre Pamela canta Sei nell’Anima. Pubblicità, quindi il televoto.

    15.24

    Prima dei risultati si parla del nuovo libro di Luca Zanforlin, Denise La Cozza: la protagonista è una ragazza di circa 20 anni che cresce guardando la tv e che si accorge ben presto di essere diversa da Belen Rodriguez. La nonna le consiglia di scrivere per vedere se la prendono in tv: lei lo fa e in effetti l’assumono, ma per lavorare dietro le quinte. Diventerà così una Robin Hood delle bruttine. Maria affida il libro a Francesca, che verrà poi interrogata. E dire che un tempo c’era Aldo Busi a dare lezioni di letteratura…

    Ma veniamo ai risultati del televoto.

    La squadra salva è la Gialla (Di Michele/ Celentano), che arriva seconda col 34% delle preferenze: vince la squadra Blu (Cannito, Maionchi) con il 37%, perde la squadra Verde, quella di Zerbi e di Garrison, che quindi la prossima settimana vedranno un proprio allievo (o più di uno) in sfida, sfida che verrà giudicata da un membro esterno. Rudy può ringraziare Garrison per la prima sconfitta della stagione: il coreografo caprà di aver sbagliato i calcoli o s’intignerà nel credere che il mondo ce l’abbia con i suoi ‘nani? Non sta rendendo loro un buon servizio.