Amici 10, ottavo live: Andrea ancora titolare, new entry in canto Antonella

Amici 10, live dell'ottavo pomeridiano: gli allievi contestano il programma poi ritrattano

da , il

    Amici 10 si prepara al suo ottavo pomeridiano in un clima di bufera: dopo l’eliminazione di Stefan Di Maria Poole sancita dal critico Marco Mangiarotti al termine di un’impari sfida con il neo-titolare Arnaldo, Giorgia Urrico, Gabriella Culletta e il mite Paolo Cervellera si sono lasciati andare a feroci critiche sul programma, ventilando ipotesi di combine. Ai titolari non è piaciuta la costruzione delle sfide, che hanno visto Stefan contrapposto a un valido elemento e Giulia Pauselli a una sfidante alquanto scarsa. Ma quando si profila l’espulsione dalla scuola, i tre ritrattano e lodano il programma. Di certo se ne parlerà tra poco nel live.

    Diciamocelo, ogni anno ad Amici i talenti più insicuri criticano il programma accusando gli autori di preferire alcuni elementi, di costruire le sfide a favore o contro alcuni elementi, insomma di non essere proprio così cristallino come Zanforlin & Co. dichiarano. Ora, ‘sta cosa è lampante per i tanti telespettatori (più o meno critici) che lo seguono da anni, ma fa specie vedere che a scagliarsi contro il talent di Maria siano i suoi ‘miracolati’ allievi. Come ha rocordato ai ‘contestatori’ Marco Mangiarotti, Amici garantisce ai concorrenti una visibilità che nessun’altra occasione potrebbe dargli, facendo risparmiare loro almeno una decina di anni di gavetta. E, aggiungeremmo, che appena indossata la maglietta da titolare, alcuni di loro assumono un atteggiamento da primedonne che spesso non si accompagna a una reale qualità: e non stupisce, in questo senso, che a parlare siano le più ‘agitate’, ovvero Gabriella e Giorgia, che danno l’impressione di macinare veleno più che impegnarsi a lavorare.

    Possibile che nessuno si renda conto che Amici non è una scuola ma un talent? Era inevitabile che venisse contrapposto a Stefan un elemento valido: dopo 7 settimane di insufficienze e di sostanziale anonimato stava diventando un peso per la scuola che mira sempre più alla qualità. Se spesso il ‘buonismo’ di alcuni docenti impedisce una seria messa in discussione del banco (unica eccezione l’eliminazione secca di Michelle Vitrano), l’unica via passa per una sfida ‘blindata’. Lo è stata quella di Stefan, con obiettivo l’uscita dalla scuola, lo è stata quella di Giulia, messa in sfida per motivi disciplinari (sfida proposta da Vito, neanche dalla commissione) e non per reiterate insufficienze: considerato che la ballerina ha talento e soprattutto è un personaggio in evoluzione (dal classico al contemporaneo) – elemento sostanziale per una narrazione – perché privarsene?

    Il livello è quello dei ‘nominabili’ del GF: fin quando sarà il Grande Fratello a fornire il parterre di concorrenti esposti all’eliminazione la longa manu degli autori risulterà più evidente; non che poi scompaia, diciamo che diventa più ‘subdola’. Certo, qui si ha a che fare con giovanissimi, che mostrano tutta la propria ingenuità e la propria sprovvedutezza: furbizia e saggezza consiglierebbero il silenzio in molti casi. Scommettiamo che il prossimo caso riguarderà Antonio Mungari? Anche lui è puntualmente ‘bocciato’ dalla commissione e viene salvato solo da pubblico a casa: il ragazzo è ben consapevole che se dovesse rinunciare ancora all’immunità arriverebbe per lui uno sfidante davvero ostico. Intanto vediamo cosa succede tra poco.

    14.10

    L’ottavo speciale del sabato di Amici 10 si apre con l’ingresso di Maria De Filippi che presenta Nek, ospite musicale della puntata che promuove il cd celebrativo dei suoi primi 20 anni (!) di carriera. Il cd è prodotto da Dado Parisini, prof della commissione di canto… E la nuova canzone di Nek ricorda molto Ligabue: difficile non riconoscerci una certa ‘similitudine’…

    Si chiude il televoto e si va in pubblicità.

    14.21

    Prima sfida, Danza. Commissario esterno Michele Merola, ballerino e coreografo di danza contemporanea. In campo Andrea Condorelli contro lo sfidante Dario (i due, peraltro, si conoscono da tempo): prima prova una coreografia dimostrata da Martina e José sulle note di un tango dei Gotan Project. Ottima la prova di Andrea, ma neanche Dario scherza.

    Dopo la prova comune, si passa ai cavalli di battaglia dei due contendenti. Saltella morbido come un grillo Dario, si mette a torso nudo Andrea, mandando in visibilio il pubblico femminile: e la sua esibizione ci sembra molto più incisiva (ps. Non si può fare una protesta alle associazioni dei consumatori contro il calzino nero dei ballerini che ormai imperversa da un paio di anni ad Amici? E’ lesivo della dignità dell’uomo!).

    Siamo al verdetto del maestro Merola: fa i complimenti a entrambi per la bella e interessante sfida. “Dario, buona tecnica e se studi puoi fare tantissimo; Andrea artisticamente più maturo”. Andrea resta titolare di danza di Amici 10.

    14.31

    Si parte con le esibizioni: inizia Annalisa Scarrone, la più brava della squadra di canto, che si misura con Non Me Lo So Spiegare di Tiziano Ferro. E sembra che insegua la musica, pare non riesca a star dietro a ritmo… il pezzo non è facile proprio per questo.

    Dondoni: 8; Laffranchi: 8; Giordano: 9 (“Sei cresciuta anche sul piano scenico”): giornalisti ok.

    Menci: 8; Balestra: 8; Brando: 7 (“Devi controllare le noti basse”); Massara: 8: anche i discografici premiano.

    Vessicchio: 8 e siamo quasi al record!

    14.35

    Si va al caso Virginio Simonelli: il ragazzo è in sala relax e Maria intanto fa partire un rvm con il riassunto della sua settimana difficile con Rudy Zerbi, che lo sta tenendo fuori dal programma per dargli una scossa, non lo soddisfa. Per Virginio non è una soluzione e non è uno sprone: lui avverte solo la profonda ingiustizia di questa misura. Rudi lo mette tra i non classificabili, Virginio si appella a Maria: Rudi resta della sua opinione, Maria però fa entrare un attimo in studio il ragazzo che parla a Zerbi. “Tu mi hai detto che volevi proteggermi da un voto negativo non facendomi esibire, ma poi scopro che il voto negativo l’ho preso comunque, facendomi non classificare. E allora non capisco dove sta la protezione”. Zerbi cerca di dare una spiegazione: “Hai avuto molte opportunità… Sanremo, un disco… ma non hai trovato soddisfazioni. Finora hai preso solo 6, temevo che oggi tu potessi essere giudicato anche insufficiente. Meglio non classificato che insufficiente”. Virginio: “Io sono qua per cantare, sono qui per questo… mettermi da parte non lo trovo giusto”. Due posizioni inconciliabili, ma Virginio spinge per cantare. A Maria la scelta, ma Rubi chiede che non venga giudicato altrimenti renderebbe inutile tutto il loro lavoro. Per Maria va bene, è d’accordo con RudY: Virginio si esibisce, ma senza voto. E Rudi gli chiede di cantare La Mia Banda Suona il Rock, pezzo che in settimana per lui è stato alquanto ostico. E alla fine dell’esibizione, Rudy lo rimanda negli ‘spogliatoi’.

    14.50

    Maria fa entrare un banco vuoto, senza nome: Maria fa scendere tre aspiranti cantanti, una di loro diventerà titolare. Ahahahahahah, Giorgia, Gabriella & Co. staranno già rosicando. Ma prima la pubblicità.

    14.56

    A giudicare la sfida tra aspiranti la commissione interna, non quella esterna: inizia Antonella con Listen. Bella voce con sonorità black, giusto un tantino sguaiata per i nostri gusti (e anche per Jurman a giudicare dalla faccia che fa ascoltandola).

    Segue Marta Pedoni con Roxanne (ah, però!): decisamente più controllata e raffinata.

    Si chiude con Maddalena che si esibisce in Dedicato.

    Siamo ai giudizi: Jurman (per duttilità ed espressività) sceglie Antonella (non avevamo capito nulla);

    Fontana è d’accordo con Jurman e sceglie Antonella;

    Di Michele sceglie Antonella;

    Rudy Zerbi e Dado Parisini si schierano su Antonella, che quindi entra nella scuola di Amici 10. zerbi fa però una precisazione: “Non ti ritengo superiore a nessuna delle titolari, anzi sei ancora un po’ sotto…”. Precisazione che serve solo a placare l’ira funesta delle altre concorrenti?

    15.04

    Si torna alle esibizioni ed è il turno di Debora Di Giovanni, la migliore tra i ballerini, che balla su una coreografia della Celentano. Vito invece balla con Anbeta: per loro la stessa coreografia, quindi siamo di fronte a un confronto vero e proprio. Ma Vito non è propriamente a suo agio con questo ritmo flamencato. In commissione danza torna Vu An, Martelli e Daniela Bertozzi. Al banco commissione anche Marco Garofalo (che in settimana ha tenuto anche uno stage sul quale preferiamo non esprimerci).

    Alla Celentano non sono piaciuti: per Debora uno stentato 6, su Vito (“Si sta impegnando seriamente”) non si esprime.

    Ma veniamo alla commissione esterna: per la Bertozzi 8 a Debora e 7 a Vito; per Vu An 8 a Debora e 9 a Vito per i progressi stupendi che ha fatto, dice il maestro; la Martelli dà 6 a entrambe: “Debora sei un po’ troppo rigida sopra, a Vito manca un po’ il centro e il lavoro di gambe”. Per tutti e due sufficienza garantita.

    15.12

    Confronto anche in canto tra Diana e Giorgia, il Diavolo e l’Acqua Santa… Diana canta Parlami d’Amore: e Maria e Zerbi scherzano sulla presunta love story tra la titolare e Zerbi. 10 minuti di chiacchiera inutile e assurda con Diana prima di far partire le esibizioni e ci è piaciuta molto di più Giorgia, alla quale per provvedimento disciplinare, seguito alle polemiche di cui sopra, ha -2 sul punteggio di ogni categoria.

    Dondoni: “Diana ha cantato peggio di Giorgia”; quindi 6 a Diana e 8 a Giorgia (“Mi hai fatto venire la pelle d’oca”);

    Laffranchi idem che contesta la scelta del pezzo, che le ha fatte invecchiare di 10 anni;

    Giordano: “Diana stucchevole, sei discesa, ti sei seduta; al contrario di Giorgia, cui lo ‘scrollone’ deve aver fatto bene”; 6 a Diana e 8 a Giorgia.

    Menci: “Forse sei stata distratta dal fascino di Rudy”; 6 a Diana, 8 a Giorgia;

    Balestra conferma e dà 6 a Diana e 9 a Giorgia;

    Brando e Massara 7 a Diana, 8 a Giorgia.

    Vessicchio è in difficoltà: 6 a Diana, ma ha difficoltà a dare 8, anche se col giogo del provvedimento. Per Giorgia quindi è un 7, che però diventa un 5, un’insufficienza. Ma ha un sapore del tutto diverso.

    Diana sta uscendo per quello che è: tutti sono ormai concordi nel dire che la simpatia (per chi la riconosce) non basta. E Giorgia davvero le ha dato un paio di punti in più, provvedimento disciplinare a parte. I voti della commissione sono reali, non gonfiati per evitare la débacle.

    Pubblicità.

    15.30

    Si chiude così l’ottavo pomeridiano di Amici 10: finalmente dei contenuti, era ora!