Amici 10, live nono pomeridiano con Valerio Scanu: entra Denny

Diretta web del nono speciale del pomeriggio del sabato di Amici 10: ospite Valerio Scanu

da , il

    Valerio Scanu è l’ospite musicale del nono speciale pomeridiano del sabato di Amici 10 che seguiremo a breve con la nostra blogcronaca: il vincitore di Sanremo 2010 canterà Mio, nuovo singolo tratto dal suo nuovo album, Parto da Qui, già al secondo posto nella classifica dei cd più venduti in Italia. Intanto la scuola è agtata dagli abbinamenti docenti-allievi in vista dell’esame di accesso al serale.

    Sta per iniziare la nona puntata speciale del Sabato di Amici 10: in questi giorni gli allievi sono stati avvisati della scelta dei docenti, che hanno indicato i talenti che intendono seguire in vista degli esami di sbarramento per il serale e nella prospettiva di inseguire il ‘sogno’ di vincere questa decima edizione, che avrà – come ormai noto – due campioni, uno per la squadra di canto e uno per la squadra di ballo. Ma concentriamoci sulla puntata che sta per iniziare.

    14.09

    Maria entra in studio per accogliere Valerio Scanu, che apre la puntata di Amici 10 con il suo nuovo singolo. Barbetta, pizzetto, capello riccio… quasi irriconoscibile. E subito dopo il pezzo, pubblicità.

    14.19

    Si parte con il confronto in canto tra Annalisa, preparata da Zerbi, e Giorgia, preparata da Jurman: Luca ha scelto You Might Need Somebody, non per mettere in difficoltà Annalisa, ma per far emergere le qualità di entrambe; ovviamente Zerbi non è d’accordo e parte la solita questione delle ‘scelte’ di parte. Ma va? Eppure Jurman cerca di fare la parte del benefattore di Annalisa, ma sono anni che si fanno discussioni sui pezzi scelti dai ‘docenti’ avversari, per cui… ma parte Annalisa Scarrone e se la cava alla grande, come sempre.

    Segue Giorgia Urrico che porta a casa la prova.

    Siamo ai giudizi: Vessicchio dà 7 a Giorgia e 8 ad Annalisa (“per la distanza che ha coperto con il brano, non proprio nelle sue corde, ma è in grado di affrontare questo ed altro e non c’è niente di strano a proporre questi pezzi;

    Brando: 7 a Giorgia, 8 ad Annalisa;

    Balestra: 7 a Giorgia, 8 ad Annalisa;

    Menci: 8 a Giorgia, 9 ad Annalisa;

    Massara: (“La cura Jurman funziona”) 7 a Giorgia; 8 ad Annalisa.

    Giordano: 9 ad Annalisa, 7 a Giorgia;

    Laffranchi: 8 a tutte e due;

    Dondoni: 7 a entrambe, che hanno sbagliato tutte e due qualcosa.

    Tutti concordi nel premiare i miglioramenti di Giorgia e ad apprezzare la grandi qualità di Annalisa.

    Secondo confronto tra Giulia Pauselli(preparata da Garrison) e Andrea Condorelli, preparato da Carl Portal.

    Inizia Giulia, caricata dalle lodi di Garrison, ma di strada per il moderno ne ha ancora da fare. E durante la prova la barra che serviva alla coreografia si rompe: nonostante questo José e Amilcar riescono a gestirla permettendo alla ragazza di finire la prova. Praticamente perfetta la sincronia, intensa la coreografia presentata da Portal.

    Giudizi: Merola fa i complimenti a Giulia e le dà 7, per Andrea, di cui loda la musicalità, 8;

    Prina: su Giulia vorrebbe vedere un po’ di tecnica, ma le dà 7; ad Andrea 8, molto migliorato;

    Salas: 7 a Giulia, ad Andrea, per il quale a individiato qualche problema come porteur.

    Garrison polemizza con i giudici, dalla visione ‘limitata’ perché pronti solo a premiare la tecnica classica. E la Prina scatta: “Egregio Garrison, sono stata la prima nel 1975 a portare il contemporaneo nella scuola de La Scala… E Giulia è ancora ballerina di danza classica”; Salas sottolinea che lavora a El Paìs da 27 ed è stato tra i primi a intervistare grandi personaggi della danza contemporanea, ma preferisce non entrare nel merito della questione. Si va in pubblicità.

    14.56

    Si torna in diretta per ascoltare Diana Del Bufalo, seguita da Maria Grazia Fontana. Per lei nessun confronto, ma semplice esibizione su Hard: la Fontana ne sottolinea le doti vocali, che rischiano però di essere nascoste dalla ‘simpatia’ dirmpente. Maria preferisce parlare con lei dopo l’esibizione per evitare che si distragga e in effetti senza le chiacchiere ‘pre’, va meglio, salvo qualche ‘urlata’ nel mezzo del pezzo.

    Vessicchio: “Ci sono stati dei progressi, ma hai qualche problema sull’acuto. L’esibizione è da 6, il progresso è da 7″, e Vessicchio conferma poi il 7;

    Brando: 7, anche per la pronuncia inglese;

    Balestra: 7;

    Menci: 7;

    Massara: 7;

    Giordano: 7 pieno;

    Laffranchi: 7;

    Dondoni: 8, quasi incredibile.

    Più che sufficiente, quindi, la prova di Diana, che quindi ora può lasciarsi andare allo show. Maria le offre la possibilità di fare cabaret tornando sulla questione dell’abbandono di Zerbi. “Zerbi chiii?” scherza Diana prima che parta un rvm sulle sue dichiarazioni dopo la scelta di Rudi che le ha preferito Annalisa. Diana dice di sentirsi come un San Bernardo nella tormenta di neve… la ragazza sa fare teatro, non c’è che dire.

    Si introduce Denny Lodi, ballerino aspirante titolare. E’ un ballerino classico e il suo arrivo nella scuola ha scatenato l’invidia dei ‘collegh’: a sentire la concorrenza soprattutto Vito, che lo vede come il suo rimpiazzo nel ‘cuore’ e nelle attenzioni della Celentano. Il ragazzo si esibisce in un pezzo del repertorio classico e ci sembra davvero bravo: agile, leggero, elegante… sarà anche ‘racchio’, come lo hanno epitetato le titolari, ma ci sa fare. Danny era nella scuola della Scala di Milano fino a qualche giorno fa e la Prina lo conosce bene. Danny entra di diritto nella scuola per le sue grandi capacità: a seguirlo sicuramente la Celentano che oltre a lui segue Debora. Sospiro di sollievo da parte di tutti, Vito soprattutto.

    Ma Maria sposta ora l’attenzione sulle scelte dei docenti, invitando Cannito a spiegare il perché abbia scelto Vito e Riccardo: sostanzialmente la sua decisione è dipesa dalla volontà di “regalare un po’ di serenità e di divertimento a questi due ragazzi, sottraendoli alle grinfie della maestra”. “Sono due cavalli di razza” continua Cannito, mentre la Celentano non rinnega Vito, col quale contnuerà a lavorare, ma non con quella costanza con cui seguirà Debora e Denny.

    Si prosegue con le esibizioni e si passa a Virginio Simonelli, scelto da Rudy che insiste col ragazzo: “Speriamo ti porti alla beatificazione e non al massacro” commenta Maria, spiegando inoltre che il pezzo che canta, Halleluja di Jeff Buckley, è stato scelto direttamente da lui e l’ha curato tutto da solo.

    I giudizi:

    Dondoni: “E’ bello vedere una persona umile come te che ha il mestere in mano e che sa rintuzzare Zerbi, riuscito a tirarti fuori quel che hai fatto oggi: 8″;

    Laffranchi: 7;

    Giordano: 8, entusiasta delle esibizioni di oggi ed emozionato dall’interpretazione di Virginio, che sta venendo fuori;

    Massara: 8;

    Menci: 8;

    Balestra: 7;

    Brando: 8;

    Vessicchio: 7, “Mi riservo di rivalutare la situazione, che sembra scaturita da un fatto straordinario; ma deve continuare”.

    E anche Virginio ottiene ottimi voti: la cura d’urto Zerbi ha funzionato e Virginio è stato bravo a portare avanti la sua idea. Pubblicità.

    15.29

    La classifica vede ancora Antonio in cima, con annesso ennesimo salvataggio dalla commissione che l’ha giudicato ancora insufficiente. Ma la puntata termina qui, ci aggiorniamo a lunedì.