Amici 10, live 4° serale: Diana ospite. La commissione fa fuori Antonella

Amici 10, live 4° serale: Diana ospite. La commissione fa fuori Antonella

La quarta puntata del serale di Amici 10 in diretta web: chi uscirà questa sera?

da in Amici 2017, Primo Piano, Talent Show, Amici 10, Blogcronaca
Ultimo aggiornamento:

    Quarto appuntamento serale per Amici 10, che risentirà certo dell’onda lunga degli scontri ‘a fuoco’ tra Luciano Cannito e Alessandra Celentano e tra Rudi Zerbi e Luca Jurman consumatosi del pomeridiano di ieri. Speriamo però che la scena venga conquistata dai ragazzi: per i cantanti, come ormai noto, un’altra serata di duetti eccellenti, con Mario Biondi (Annalisa), Francesco Renga (Antonella), Loredana Bertè (Francesca) e Ornella Vanoni (Virginio).

    Sempre più accese le discussioni tra Cannito e la Celentano e tra Zerbi e Jurman. Ieri si è toccato davvero l’apice (ma non c’è mai fine al peggio) con l’ennesimo scambio di accuse tra i prof di danza: la Celentano che ha esibito le prove della telefonata nella quale prendeva accordi con Cannito sulla coda del Grand Pas Classique, scelta contestato domenica scorsa dal coreografo perché ritenuta troppo difficile ed eccessivamente tecnica per Giulia. La Celentano ha così ‘giustificato’ il ‘bugiardo’ con cui l’aveva epitetato domenica scorsa (lui negava la telefonata), ma non ha potuto contestare il fatto che di quella coreografia si era parlato a proposito dei maschietti e non delle ballerine.

    Sul fronte canto, invece, Zerbi e Jurman sono arrivati all’esasperazione (nostra): Zerbi si lamenta di essere stato ‘imbavagliato’ da Luca, rivoltosi alla redazione perché offeso dagli interventi di Rudi sulla sua scarsa professionalità; Jurman chiede solo di poter lavorare per il bene dei ragazzi senza dover essere sempre criticato sulle sue metodologie di insegnamento. “Ma se conti quanti passaggi video ho io” ribatte Zerbi: e così Jurman, dopo aver sentenziato che il livello è ormai sceso troppo in basso, chiede di non parlare più in diretta.

    Maria ce la farà a non dargli la parola? Lo vedremo tra poco nella diretta web del quarto serale di Amici 10.

    21.14
    Si alza il sipario sulla quarta puntata del serale di Amici 10, che vede questa sera in commissione danza anche rappresentanti dell’English National Ballett e dei Complexion per l’assegnazione delle borse lavoro. Un inizio diverso questa sera per la puntata: Maria ha in mano un cavalierino con su scritto President Rudi Zerbi e chiede alla Zerbi se Marylin Monroe fosse una delle sue attrici preferite… e considerato anche che tra qualche giorno è il suo compleanno, Maria gli fa un regalo: entra Diana Del Bufalo in una grande torta. E gli canta Happy Birthday stile Marilyn con Kennedy, avvolta in un lungo abito di lamè nero con spacco e scollo vertiginioso. Zerbi è senza parole (e anche noi).

    Amici10 Diana Zerbi serale4

    Un bel modo per promuovere la prima puntata di Mai Dire Amici, che debutta proprio con Diana il prossimo 9 febbraio. E a lei Maria non vuol proprio rinunciare. Plati, per farsi perdonare lo strip della scorsa settimana, indossa una maglietta con il suo volto e un Wow stampato sopra: sarà contenta della sistemazione trovata al volo dalla ragazza. Pubblicità.

    Amici10 serale4 plati diana

    21.25
    Parte la sigla, dopodiché Maria saluta ospiti e commissione: tra loro Desmond Richardson dei Complexion e il direttore del ENB. pronti a dare un contratto di lavoro della durata di un anno, le cui spese per i ragazzi sono coperte dalla Tezenis.
    Ma si aprono sfida e televoto.
    PRIMA SFIDA, DUETTO: Virginio (Bianchi) con Ornella Vanoni e Annalisa (Blu) con Mario Biondi.
    Scontro di vero pregio, che parte con un rvm sull’incontro tra Virginio e la Vanoni. “Io non ti conosco – dice in un videomessaggio la Vanoni – ma mi dicono di te che sei chiuso, malinconico, intimista… visto che anche io da ragazza avevo le tue stesse difficoltà, perché avevo paura di spalancare il cuore, ti consiglio adesso di farlo, senza paura“. Per loro Senza Fine. entra la Vanoni e scatta la standing ovation e Ornella dice: “Anche io voglio urlare ‘Maria Maria’… voglio restare qui per sempre…“. Grande donna, trattata da Maria come si conviene, con rispetto e deferenza. “Canto con la musica” dice Virginio… e ha ragione. Canzone splendida, difficile per Virginio mantenere il calore della Vanoni, ma di certo non ha sfigurato. La Vanoni lo esorta di nuovo a mantenere la sua malinconia, il suo intimismo, ma di imparare a trasferirlo e a comunicarlo, come Caetano Veloso (dici niente!).
    Ecco i primi giudizi: Mara vede nella strada indicata da Ornella la soluzione dei suoi problemi; Platinette apprezza la sicurezza mostrata da Virginio accanto alla Vanoni: “La Terapia è già in corso”.

    Amici10 Virginio Vanoni

    Rvm dell’incontro tra Annalisa e Mario Biondi, già trasmesso nella striscia settimanale. E cantano Under My Skin e la voce di Biondi è da brividi. E per quanto brava, Annalisa si perde, scompare quasi – almeno a nostro avviso-.
    Maionchi: “Ti sei liberata un po’ sullo swing, piacevolmente interessante, ma quando sei ritornata in alto ti sei indebolita. Certo, Biondi ha una timbrica micidiale…”.

    Amici10 Annalisa Mario Biondi

    SECONDA PROVA, BALLO, prova richiesta da Giulia contro Debora: e Giulia ha scelto una coreografia di Garofalo, un passo a 6 (1 donna, 5 uomini) per metterla in difficoltà. Di fronte all’rvm che riassume tutta la lunga questione che ha preceduto la scelta del pezzo, il pubblico contesta apertamente Debora. Dopo vedremo la coda dello Schiaccianoci, scelto da Debora per Giulia.
    Intanto Debora dice di avere per questo pezzo diverse difficoltà dovute al ginocchio in disordine: molte parti, infatti, prevedono che la ballerina stia in ginocchio. E Garofalo non si smentisce.
    Inizia proprio Giulia, che conferma di saper affrontare tutto con la giusta espressività, senza scivolare nella facile volgarità. Sorride Cannito, basita la Celentano di fronte alla coreografia di Garofalo. Pubblicità.

    22.05
    Tocca quindi a Debora, che ovviamente se la cava come può: troppo ‘dolce’ per questo tipo di movimenti, poca energia, pochi accenti, ma la classe è indubbia. Ovvia la preferenza di Garofalo per Giulia la Pantera: “Ti ha praticamente stracciata o giù di lì” dice Garofalo a Debora. Ma il rappresentante dei Complexion sembra gradire.
    Primo giro di carte, in vantaggio i Blu.

    TERZA PROVA, DUETTO; tocca ad Antonella che canta con Francesco Renga contro Francesca Nicolì che duetta con Loredana Berté. Si inizia con Antonella e con un rvm sul suo primo incontro con Renga. E i due duettano su Un Giorno Bellissimo: nonostante la febbre e il mal di gola, Antonella non perde il suo smalto, anche se su un paio di acuti la voce le si strozza malamente.

    amici10 Renga Antonella

    Plati si dice invidiosa di Ambra e nota le imperfezioni di Antonella, che ha avuto difficoltà a trovare la tonalità: in realtà, precisa Maria, Antonella ha provato solo oggi. “Urlavi come una pazza” dice Platinette. Maionchi: “Che ci fosse qualcosa che non andava si era capito e preferisco non dare giudizi“.

    Rvm sull’incontro tra Loredana Berté e Francesca (che sogna Vasco Rossi). “Se avessimo avuto noi una possibilità del genere… Questa signora (riferendosi a Maria, n.d.r.) si è inventata una bomba e loro sono fortunati, a noi ci chiudevano le porte in faccia. Ti seguo sempre, pensa che chiudo anche il telefono quando ti vedo. Ho rotto le scatole per stare qui...” dice Loredana, ma Maria ci tiene a puntualizzare che non sono state le ‘raccomandazioni’ di Mario Lavezzi a portarla sul palco di Amici.
    Cantano Non sono una signora: dopo qualche iniziale difficoltà di Loredana con la base e gli ear monitor, si comincia a cantare. E va detto che Francesca prende in mano la situazione: Loredana è un personaggio, Francesca capisce che deve portare a casa il pezzo e il binomio funziona, soprattutto sul piano dello show… vocalmente è un’altra storia, ma Francesca ha mostrato una certa maturità nel gestire la situazione, non proprio facile.

    amici10 berté Francesca

    Platinette: “Loredana ha coraggio, dimostra che una carriera anomala può durare tanto. E mi fa arrabbiare ieri come oggi perché non capisce che il pubblico le vuole bene“. In effetti ormai la Bertè viene trattata come un ‘caso umano’…
    Platinette: “Secondo te, la rabbia del cantante rock si può costruire…”: la critica è sottile, ma interviene Mara: “Hai visto quante mosse ha fatto la Berté: tre! E ha comunicato così, corpo e voce”. Per la serie non è necessario fare il circo per essere rock.

    QUARTA PROVA, BALLO: la prova scelta da Debora contro Giulia, ovvero la coda dello Schiaccianoci. E dimostrano Anbeta e l’etoile Alessandro Macario. E dagli coi fouetté.
    E scatta inevitabile rvm sul litigio Cannito-Celentano della scorsa settimana sui fouetté della Terabust: Cannito diceva che ne faceva 8 al massimo, la Celentano – sua allieva – gli dette del cafone, considerando l’affermazione un’offesa. E oggi Elisabetta Terabust è quiiiiiii! (effetto Carràmba, s’intende).
    Seguo molto Amici, perché mi piace e perché ci sono ragazzi davvero meravigliosi” dice la Terabust, qui per amore della Celentano. “Io ho lavorato tanti anni con Alessandra e ho avuto la fortuna di averla con me: è una grande professionista, sa quello che dice e conosce profondamente questo mestiere, e in più è una persona seria e onesta. Lei ha lavorato con grandi coreografi, grandi artisti, che l’hanno sempre apprezzata tantissimo. Non è un’incompetente, come dice Luciano. E cosa dici! Io non avrei fatto neanche 8 fouettè? Bisognava farne 32 per ballare il repertorio e ho dovuto lavorare tanto per tirarli fuori: non puoi dire cose così gravi in diretta tv in prima serata, è grave perché non è vero!“: accorata, puntale e secca la difesa della Terabust a favore della Celentano. Difficile per Cannito assumere nuovamente quell’aria superiore con la quale aveva trattato finora Alessandra.
    Cannito è stato davvero bacchettato come uno scolaro indisciplinato e la replica è difficile: “Ti ho nominato perché sei un mito: chi se ne fregava dei tuoi fouettè quando venivamo a vederti, perché ballavi con il cuore (Garrison insegna, n.d.r.). I fouettè non fanno l’artista, questo volevo dire“. La Terabust si dice d’accordo e accetta le scuse di Cannito, che si riprende con stile: “Chiedo scusa e non mi importa essere bacchettato se questo è servito a vederti qui stasera“.
    Inizia Debora, sempre precisa, anche se un po’ rigida, forse per via del ginocchio e dell’emozione.
    Terabust: “Sei bravissima, fouettè di qualità”. E di fronte a Debora che si schernisce ammettendo di aver ballato male, la Terabust la consola: in tv sono davvero tutti più buoni. Pubblicità.

    22.50
    Tocca a Giulia. Terabust: “Giulia è speciale, ha una luce, ha una personalità… poi non preoccuparti della tecnica, la classica è sempre la tua radice, non l’abbandonare.

    E da qui potrai fare tutto“.
    Secondo giro di carte, in vantaggio i Bianchi.

    QUINTA PROVA, CANTO, canzone scelta da Zerbi, Anche un uomo di Mina. Annalisa contro Antonella, che inizia. Platinette giudica il pezzo inaccessibile, che dimostra così il sadismo di Zerbi (e così Jurman trova la sua ‘vendetta’). Molto bella l’esibizione di Antonella.
    Maionchi: “La divisione della canzone ti ha messo in difficoltà sui fiati, sei arrivata in affanno”. Jurman non è d’accordo, ma Mara spiega la difficoltà della canzone: “La respirazione chiesta della canzone le ha impedito di essere suadente quando doveva”. “Non è un problema di respiro, magari di emissione…”. “Eh, è la stessa cosa!”. Interviene Vessicchio, che spiega a Jurman quel che voleva dire Mara: “Il pezzo richiedeva un legato che Mina faceva, ma è stata una scelta stilistica”.
    Tocca ad Annalisa. Sfida ad alti livelli, davvero, e ci si può esprimere solo per gusti personali (non essendo tecnici).
    Plati: “La canzone è troppo difficile, mix di sensualità, vocalità ed interpretazione… sciogli le brigle e lasciati andare. Devi diventare un po’ più zoccola. Sei terrorizzata dall’errore…“. Parisini, invece, dice di aver apprezzato tantissimo.

    SESTA PROVA, BALLO: prova scelta da Vito (Bianchi)contro Denny (Blu). Una coreografia di Cannito su L’Uccello di Fuoco di Stravinskij. Inizia Denny che raccoglie l’applauso della Terabust. Complimenti anche da Cannito: “Impeccabile, finale perfetto, musicale…”. Terabust: “Se dirigessi ancora una compagnia lo prenderei subito!”. Mica male!
    Tocca a Vito, ma ha patito molto proprio quella musicalità che doveva esaltarlo. Cannito: “Impeccabile all’inizio per fluidità, si è perso nel finale, dov’era in ritardo… un peccato”. Terabust: “Molto bravo e ha davvero grandi doti”.
    Terzo giro di carte, in vantaggio i Bianchi.

    SETTIMA PROVA, CANTO, pezzo scelto da Virginio per Francesca, Io Nego, suo inedito. E scatta l’inevitabile rvm, su cui preferiamo non esprimerci (in pratica Virginio rende a Francesca pan per focaccia dopo la settimana scorsa, e la ragazza dice al rivale di non ‘avere’ le palle e di volerla imitare… “Tra tante canzoni proprio quella devi scegliere“… e perché, lei non poteva scegliere un pezzo diverso da quello cantato da Virginio a Sanremo, che peraltro ha un valore affettivo particolare e che ha scritto lui per il padre?).
    Inizia Virginio e caccia davvero gli attributi, secondo noi.
    Maionchi: “Mi sei piaciuto, l’hai cantata molto bene”.
    Lo studio fischia all’arrivo di Francesca al centro del palco. Piccola confusione tra base e orchesta e si parte. E quando Francesca butta a terra l’asta, la telecamera stacca su Plati e Mara: la faccia di Platinette è tutto un programma, sufficientemente ‘disgustata’ per aver visto ancora una volta come i consigli datele non sono stati ascoltati. Piovono i buuu a fine esibizione e Francesca a fine canzone si avvia verso la commissione chiedendo scusa: è arrabbiata e si rende conto di aver cantato male. Plati le dice il fatto dell’asta a terra e Mara: “Ciccia, scusa ciccia, non va bene essere arrabbiati così… sprechi solo energia, che poi non metti nella canzone”.
    Carte: parità.
    E al posto Francesca continua a borbottare e si mette pure a piangere… Pubblicità.

    23.35
    Si torna su Virginio e Francesca con un intervento di Maria Grazia Fontana: “Stasera la sua verità l’ha fatta sbagliare, ma mi spiace che questo pubblico l’accolga con un buuu“. NO! CHE SI CHIEDA PAR CONDICIO ANCHE NELLA COMPOSIZIONE DEL PUBBLICO DI AMICI??

    OTTAVA PROVA, BALLO, Giulia contro Denny in un passo a due della Celentano. Ma prima della dimostrazione, Maria chiede a Josè e Anbeta un po’ di lezioni di classico…manège, pirouette, fouetté etc etc.
    Inizia Giulia, che balla con Amilcar, segue subito Denny che balla con Anbeta.
    A Garrison il commento: “Ho visto la luce di Giulia che a me piace, e Danny è splendido”.

    NONA PROVA, INEDITO; Annalisa contro Antonella: continua la sfida tra le due, i cui inediti sono ascoltabili sul sito di Amici e sono in gara: vince il pezzo più ascoltato, che si traduce in un bonus per la vincitrice. Ma non scopriremo stasera l’esito della gara. Inizia Antonella con Nell’Immensità. Miglioramenti per Jurman. Annalisa risponde con Inverno. Pubblicità.

    00.00
    Carte: in vantaggio i Bianchi.
    DECIMA PROVA, BALLO, coreografia di Garrison sulla musica del film Nine. Ma visto che i ballerini non sono ancora pronti, entra Stefano per salutare Richardson, che lo giudica “Incredibile, ci manca molto e NY lo amava tanto. E spero che in futuro si possa ancora lavorare insieme”. Ce lo auguriamo per lui.
    Inizia Denny che riceve i complimenti di Garrison. Segue Vito, anche lui particolarmente in forma.

    Si chiude qui il televoto e la quarta puntata del serale di Amici è vinta dai BLU con il 51% dei voti.
    E inizia lo strazio delle sfide salvezza.
    Primo nome Antonella: commissione formata da Giordano, Zanotti e Balestra. Si crea un caos sul pezzo preparato: i Blu hanno preparato Million Dollar Baby e quindi, si canta quello. Contro di lei, a titolo puramente formale, Francesca. Ovviamente Antonella resta nella scuola. Giulia, secondo nome fatto, è l’immune.
    Terzo nome Virginio che canta Ogni Mio Istante. Accanto a lui compare una ragazza di Napoli, Valentina, che dice di avere 17 anni e Maria sbianca: per legge non può comparire in tv a quest’ora. Ma a discolpa va detto che la tipa si è intrufolata sul palco. Contro Virginio c’è Annalisa. E anche Virginio resta per desiderio della commissione.
    Resta Vito che si esibisce, mentre i Blu schierano Denny: la commissione è formata da Prina, Vu An e Oddi, cui Maria fa i complimenti (“Sei bellissimo, erano quattro puntate che volevo dirtelo”). La coreografia è su musica dei Depeche Mode: l’orrore è che Stefano e Vito ballano praticamente in boxer e calzini (orrrorrreeee). Salvo anche Vito e la palla passa, come sempre, alla commissione esterna che deciderà chi tra Vito, Antonella e Virginio debba lasciare la scuola.
    E mentre Platinette minaccia di spogliarsi di nuovo, Maria comunica che tocca ad Antonella Lafortezza uscire.
    Jurman cerca di consolarla dicendosi pronto di seguirla con la sua casa di produzione. E COLPO DI SCENA, JURMAN CHIEDE DI LASCIARE IL PROGRAMMA. “Ormai non ho più niente da insegnare e trovo giusto andar via” dice Jurman. Prima di rispondergli, Maria dice ad Antonella che la vittoria non vuol dir nulla, ad Amici come a X Factor: si va avanti a prescindere dalla vittoria. Antonella sta pagando forse il suo malessere o forse l’ingresso in corsa.
    Maria risponde a Luca: “Luca, dici sempre di essere sempre dalla parte della musica.. noi musica la facciamo ancora, anche se tu non hai più allievi in gara. Ti invito a restare”.
    “Ti ringrazio, ho cercato di stare dentro al programma fin tanto che avevo qualcuno da seguire…” risponde Luca e Maria cerca di fargli capire che quanto successo ieri pomeriggio con Zeri è un episodio. Ma Jurman resta della sua idea: andrà davvero via? Per oggi è tutto, buonanotte.

    3226

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2017Primo PianoTalent ShowAmici 10Blogcronaca
    ALTRE NOTIZIE