America in Primetime, un documentario sulle serie tv e la società Usa in onda sulla Pbs

da , il

    Quanto influisce la televisione nella nostra vita? Quanto le serie tv Usa riflettono i cambi della società statunitense? A questo e ad altre domande risponde il bel documentario della Pbs, la tv pubblica statunitense, America in Primetime. Fino al 20 novembre sarà possibile vedere questa miniserie documentale che ha l’obiettivo di mostrare sia i retroscena del mondo televisivo (come aveva già fatto un altro documentario Showrunners) e anche di dimostrare che i telefilm che tanto amiamo sono un riflesso della nostra società.

    Nel bel documentario, acquistabile sul sito della Pbs, vengono analizzati i vari personaggi delle serie tv Usa: la donna indipendente, l’uomo di casa, l’inadattato e l’insieme dei quattro archetipi. Interviste a showrunner, attori, sceneggiatori e produttori di alcune delle serie di maggior successo degli ultimi 50 anni ci mostrano un po’ dell’evoluzione della società statunitense. Come si legge anche sul blog di serie tv del Pais, Quinta temporada: ‘Se si guarda indietro la protagonista di I love Lucy non ha niente in comune con Alicia Florrick di The Good Wife. O che il ruolo dell’uomo e della donna è cambiato molto negli ultimi anni sia nella vita reale che in quella di finzione. Il protagonista di Tutto in famiglia non si sarebbe mai immaginato il mondo gay di Modern Family‘. Ecco un video dedicato agli uomini in tv:

    Watch Man of the House: Breaking Bad 1 on PBS. See more from AMERICA IN PRIMETIME.

    Il bello del documentario non è solo offrire un’ottima analisi dell’evoluzione televisiva negli States, ma lasciare spazio alle persone che ci sono dietro le serie. Nel secondo episodio della miniserie a parlare è il creatore dei Soprano David Chase che definisce cos’è la serie dedicata ai mafiosi del New Jersey:Per me i Soprano raccontano la loro vita quotidiana: svegliarsi, fare colazione con la famiglia, andare a lavoro, mangiare, mangiare, ancora mangiare, mangiare un’altra volta e poi andare a dormire‘. I Soprano sono stati fra i personaggi più politically uncorrect della tv e dimostra che spesso in tv si va oltre i luoghi comuni, il blog del quotidiano di Madrid cita i Fischer di Six Feet Under e Tony e famigghia. Nelle serie si sono visti anche personaggi oscuri sospesi fra il bene e il male: mezzo cast di Oz e molti dei protagonisti di The Wire, in America in Primetime è stato intervistato David Simon, l’ideatore di quella che è considerata come una delle migliori serie della storia, ecco cosa dice su Omar:

    Watch The Crusader: David Simon on PBS. See more from AMERICA IN PRIMETIME.

    America in Primetime è un ottimo prodotto televisivo per dimostrare ancora una volta che la tv sa anche essere buona maestra, in Spagna andrà in onda su Canal + e in Italia?