Ambra Angiolini giudice a Standing Ovation: la smentita sul compenso da capogiro

Le indiscrezioni sui 220mila euro perpeciti dall'attrice per lo show di Rai 1 sono false: la nota di Ballandi Multimedia per il talent show

da , il

    Ambra Angiolini sarà giudice a Standing Ovation con un compenso da capogiro? È prontamente arrivata la smentita da parte di Ballandi Multimedia sull’ipotetico guadagno dell’attrice che, da febbraio 2017, sarà nel cast del nuovo talent show targato Rai e condotto da Antonella Clerici. Secondo le ultime notizie, sembrava che Ambra Angiolini potesse percepire ben 220mila euro per le cinque puntate previste da Rai 1 per il nuovo show dedicato ai bambini. In Standing Ovation infatti, i piccoli concorrenti potranno esprimere il proprio talento in forme diverse e in coppia con un loro parente, tentando di conquistare il consenso unanime da parte del pubblico in studio.

    Dal 17 febbraio 2017 Ambra Angiolini sarà nel cast di Standing Ovation come giudice ma non percepirà un compenso di 220mila euro: in seguito alle indiscrezioni sulla retribuzione onerosa riconosciuta all’attrice per la partecipazione al talent show, è arrivata la smentita da parte della società di produzioni televisive che si sta occupando del nuovo format di Rai 1: ‘In merito alle indiscrezioni uscite sul web nei giorni scorsi, Ballandi Multimedia smentisce categoricamente che sia stato mai concordato un importo di euro 220.000 per la partecipazione dell’artista Ambra Angiolini come giurata nel programma Standing Ovation, in onda prossimamente su Rai1’, si legge nella nota della società che, inoltre, precisa che ‘il compenso negoziato è notevolmente inferiore alla cifra pubblicata’.

    Nessuna cifra da capogiro per l’attrice che ha esordito giovanissima in Non è la Rai, programma cult degli anni Novanta ideato da Gianni Boncompagni. Resta confermata, tuttavia, la trattativa con Ambra Angiolini per la partecipazione al talent show nei panni di giudice. Standing Ovation è un format che prende spunto dalla versione messicana Stand Up For Your Country e vedrà sfidarsi dodici coppie di bambini con un loro parente: la vittoria è assicurata solo nel caso in cui il pubblico esprimerà un parere positivo e unanime nei confronti della performance. Come ogni talent che si rispetti, dunque, anche Standing Ovation prevede una giuria e, tra i primi nomi comparsi nella lista dei giudici, è balzato subito all’occhio quello di Ambra Angiolini.

    La possibilità che l’attrice potesse percepire ben 220mila euro per cinque puntate in Rai è sembrata assai azzardata, in particolar modo in un periodo in cui viene aspramente criticata anche la retribuzione di Carlo Conti per il Festival di Sanremo 2017. La smentita repentina da parte di Ballandi Multimedia ha immediatamente messo a tacere i rumors e le polemiche nate sul web.