Alza un po’ l’aroma, il profumo arriva in tv

Alza un po’ l’aroma, il profumo arriva in tv

Dopo alcuni tentativi falliti negli anni '60, l'aroma arriva in tv e utilizzerà la stessa tecnologia delle stampanti ink jet

da in Programmi TV, cucina
Ultimo aggiornamento:

    Guardare programmi come La Prova del Cuoco e Cotto e mangiato non sarà più lo stesso. Alcuni scienziati giapponesi stanno pensando a un dispositivo che rilascia gli aromi che corrispondono alle immagini che si vedono sullo schermo dei vostri televisori o dei vostri computer. Una sorta di Smell-O-Vision per la tv, che manderà un profumino di piatti cucinati quando uno chef in tv servirà uno dei suoi piatti. Trasmetterà il profumo di caramelle quando qualcuno mangerà dello zucchero filato al luna park. E si potrà sentire anche l’odore del mare quando qualcuno vedrà gli scatti delle ultime vacanze.

    Il prototipo è stato inventato da alcuni ricercatori giapponesi che hanno adattato delle comuni stampanti a getto di inchiostro per rilasciare dosi di profumo. Anche se l’invenzione è ancora alle fasi iniziali, i suoi creatori credono che questo potrebbe rivoluzionare il modo di guardare la tv o di rivedere le vecchie foto. La visione di film profumati non è nulla di nuovo, la tecnologia era stata testata negli anni ’60 in cinema dotati del Smell-O-Vision, un sistema che spuzzava profumo durante le scene chiave nel film Scent of Mystery. Il prototipo, che riusciva a rilasciare 30 diversi odori, era rumoroso e non era gradito. Gli spettatori si lamentavano perché il profumo durava troppo. All’epoca fu lanciato anche un sistema concorrente chiamato AromaRama, ma anche questo fu un fiasco.

    Il nuovo gadget è stato creato per rilasciare profumi in modo più accurato. Il Dottor Kenichi Okada dell’Università di Keio di Tokyo ha detto alla rivista New Scientist: “Stiamo usando la tecnologia delle stampanti a getto di inchiostro per emettere minuscoli impulsi di materiale per ottenere un controllo più preciso“. Le stampanti ink jet funzionano così: un impulso di corrente scalda un insieme di fili e crea una bolla che forza una piccola quantità di inchiostro da un tubo alla pagina a velocità elevata. Il team di scienziati giapponesi ha adattato una stampante Canon a spruzzare quattro profumi, invece dei quattro colori rosso, verde, blu e nero utilizzati dalle stampanti.

    Hanno scoperto che quattro impulsi hanno la durata di una decina di secondi e producono gli aromi di menta piperita, pompelmo, cannella, lavanda, mela e vaniglia. Ecco una ricetta di Cotto e Mangiato che presto potremmo anche “odorare”:

    Contrariamente alle macchine prodotte negli anni ’60, l’aroma prodotto dai getti di inchiostro ha la durata di due respiri umani, favorendo l’attivazione di un diverso profumo. Il team è ora al lavoro per collegare l’odore alle foto. Se dovesse funzionare, una stampante a getto di inchiostro potrebbe essere usata per stampare e rilasciare odori. Il Dottor Stephen Brewster dell’Università di Glasgow, che studia il modo in cui le persone usano il computer, ha detto che la tecnologia potrebbe essere utilizzata anche al di fuori del mondo dello spettacolo. Potrebbe essere usata per le persone che soffrono di demenza per ricordare loro a prendere i farmaci e a nutrirsi. “Un forte odore di cibo può farlo, ma la nostra tecnologia è molto basilare: usiamo un ventilatore per diffondere gli odori. Ma abbiamo bisogno di un modo migliore per farlo“. Comunque un generatore di odori tout-court è ancora lontano. Il Dottor Brewster ha aggiunto: “Non sappiamo ancora come sintetizzare tutti i profumi che vogliamo. Non c’è un rosso-verde-blu per gli aromi ci sono un migliaio di componenti di cui abbiamo bisogno non puoi sintetizzare un lampone con una barretta di cioccolato“. Chissà come Don Draper, il protagonista della serie di culto Mad Men, pubblicizzerebbe questo prodotto. Il “Smell-O-Vision” per la tv potrebbe anche essere usato da chef famosi nel Regno Unito e all’estero, come Nigella Lawson, che qui prepara una bruschetta adatta a uno spuntino:

    833

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVcucina