Alta Infedeltà? Bassa complicità! ‘E tu, sei sicuro della tua relazione?’

Alta Infedeltà? Bassa complicità! ‘E tu, sei sicuro della tua relazione?’

    E’ tutto un programma anche solo il titolo del test sul sito di Real Time dove provare il nostro livello di fedeltà. I fatti sono raccontati in modo analogo, ma al contempo diverso, in ogni episodio. C’è chi tradisce per noia e chi per rabbia, chi lo fa solo con la fantasia e chi si lascia andare alla passione. Certo però è che ci sono mille modi per tradire. I nomi, proprio come le storie, cambiano in ogni puntata ma lo schema solitamente così strutturato: Gianluca: il maschio della relazione protagonista (A); Arianna: la donna ufficiale di Gianluca; Chiara: l’amante talvolta presente di lui o di lei; Marco: l’amante eventuale di uno dei due.

    Possono essere sia scappatelle etero che gay, possono nascere nuove storie d’amore o restare solo avventure senza futuro. Fatto sta che i sensi di colpa portano sempre piccoli o grandi cambiamenti nella coppia, anche positivi per assurdo! Qui è raccontato tutto con estrema classe e con disarmante semplicità. Pare quasi di guardare una reality show o meglio ancora di vedere un documentario verità.
    Tutto finisce, sempre. Dipende solo dal quando. Non è cinismo ma semplice constatazione di un fatto, ineluttabile.

    Ad un certo punto non si sa come e nemmeno bene il perché, uno dei due componenti della coppia inizia a dar per scontato l’altro, ad usare toni sgradevoli, a criticare eccessivamente il partner o peggio ad insultarlo e così via. Oppure si arriva al limite di sopportazione degli infiniti atteggiamenti insopportabili dell’altro.
    O ci si innamora di un’altra.

    Tutto può essere. Quindi il succube della coppia cosa potrebbe fare?

    La scelta, secondo me, è una ed una soltanto: trovare le forze di chiudere il rapporto e voltare pagina.
    Peccato però che spesso non sia così… Si tradisce per essere apprezzati, per sentirsi vivi, per riappropriarsi dell’autostima perduta, per bisogno di libertà, non so, mille motivi. Tutti sbagliati ma comunque mille motivi. Meglio definibili come attenuanti.

    Non sono qui per giudicare gli infedeli ma solo la trasmissione. Dico solo che il tradimento é un po’ come la vendetta. Totalmente inutile. Sempre. Tutte le sere, dal lunedì al venerdì, su Real Time alle 20.10 trovate in onda la seconda emozionante stagione.

    393

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Lo zampinodi Silvia Zanchi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI