Alessandra Amoroso ridà fiato ad Amici

Alessandra Amoroso ridà fiato ad Amici

Alessandra Amoroso ha salvato questa edizione di Amici dal baratro: i mesi di scuola sono stati costellati di polemiche tra docenti, che hanno dimenticato la deontologia professionale anche per colpa degli autori

    La vittoria di Alessandra Amoroso, oltre ad essere meritata, ha anche un altro grande valore: ha salvato l’ottava edizione di Amici. Il suo trionfo dà un colpo di spugna alle tante polemiche che hanno caratterizzato Amici 8, mai tanti criticato con professori che dimenticano ogni deontologia professionale e ragazzi al limite dell’educazione. Ma ripercorriamo la storia di Alessandra Amoroso, la vincitrice di Amici 8.

    In genere con l’atto finale si dimentica tutto quello che è accaduto prima: ma perché ciò accada è necessario che il finale ‘sia scritto bene’. Come si sa è il finale che dà la morale della favola. E quello di Amici 8 è stato perfetto. Con questo non vogliamo certo insinuare che la vittoria di Alessandra Amoroso sia stata scritta a tavolino (conoscendo gli autori non sarebbero mai riusciti a scrivere qualcosa di così ‘profondo’): è merito del suo talento, della sua bravura, della sua capacità di tenere il palco, anche delle sue insicurezze che hanno portato professori e autori a starle vicino, a rincuorarla, a sgridarla perché un talento come il suo non può restare vittima di un carattere altalenante, che alterna euforia a disperazione con la stessa forza di uno dei suoi acuti.

    La vittoria di Alessandra è un finale scritto bene perché sofferto e non scontato: se avesse vinto Valerio, con i suoi pregi e i suoi difetti, sarebbe stata la conclusione di un percorso freddo, determinato, con poche emozioni. Quello di un ragazzo conscio delle sue possibilità che ha lottato per affermarsi, ma che in fondo sa che in futuro potrà essere qualcuno. Se avesse vinto Valerio, meritatamente in finale, sarebbe stata la vittoria della tecnica sull’emozione, cosa che di rado un programma tv fa, e sarebbe stata anche alquanto scontata, visto che Valerio è stato sempre ai vertici della classifica.
    E non a caso la finalissima, scivolata via senza grandi emozioni per gran parte della serata, si è accesa proprio negli ultimi minuti, quando si sentiva profumo di vittoria per Alessandra, il Calimero che aveva reso semplice immedesimarsi in lei, al di là della voce potente e particolare che però lei non aveva mai coltivato.

    La vittoria di Alessandra, quindi, ha dato un nuovo sapore a questa edizione, tra le più scandalose a causa del comportamento dei docenti.

    Se l’anno scorso ad irritare sono è stato soprattutto il carattere un po’ sbruffone e irrispettoso (poi vincente) di Marco Carta, quest’anno a far scattare la rabbia nel pubblico sono stati i giudizi arroganti, pretestuosi e scorretti dei professori (con pochissime eccezioni, tra cui Steve LaChance, Patrick Rossi Gastaldi e Fabrizio Palma, non a caso quelli lasciati ai margini del programma).

    Diciamocelo, i meccanismi dello show televisivo fanno acqua da tempo: li ha salvati, almeno per quest’anno, il talento di Alessandra. Ma da ottobre si ricomincia. Confidiamo nel buon cuore degli autori, perché diano finalmente un ruolo definito ai docenti: non si può partire come una scuola, con professori imparziali per deontologia trasformati progressivamente in giudici e preparatori. Altrimenti si chiariscano le cose dall’inizio, dalla presentazione degli allievi, e si facciano le squadre di Grazia e Jurman, di Maura e Alessandra Celentano. Si decida di guardare a XFactor definitivamente, basta che poi non aleggi per mesi il dubbio della parzialità latente e della malafede: onestamente non ne sentiamo il bisogno.

    In tutto questo un altro Brava! ad Alessandra: forse non ha capito ancora quanto sia brava, ma speriamo che ci sia ancora qualcuno che la spinga a non abbandonarsi alle sue insicurezze. Non faccia, insomma, la Stupida, come recita il suo bell’inedito, che vi riproponiamo in basso, insieme ad altri video del suo percorso.

    Stupida


    Premio della critica e premio finale


    Alessandra balla in uno speciale della domenica


    La prima esibizione con Immobile

    936

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI