Alemanno sbotta a L’Aria che tira: il Sindaco di Roma contro Myrta Merlino [VIDEO]

Alemanno sbotta a L’Aria che tira: il Sindaco di Roma contro Myrta Merlino [VIDEO]

Gianni Alemanno litiga con Myrta Merlino, la conduttrice del talk di La7 L'aria che tira

    ROMA: GIANNI ALEMANNO VISITA CANTIERE PARCHEGGIO IN PIAZZA CAVOUR

    Grande lite tra Gianni Alemanno e Myrta Merlino nella puntata di lunedì 8 aprile di L’aria che tira. Dopo la messa in onda di un servizio circa gli aumenti delle tasse che hanno colpito la città di Roma, il sindaco Alemanno prende la parola e si scaglia contro la conduttrice.

    Avete detto un sacco di balle vergognose, il debito certificato dalla Corte dei Conti era 12 miliardi 300 milioni alla fine del mandato di Veltroni e il debito si è ridotto di 3 miliardi grazie alle risorse. L’Irpef serve proprio per pagare quel debito lasciato da Veltroni, quello che abbiamo chiamato Veltron-tax e la attribuite a me, ma siete matti? Informatevi prima di dire queste cose”. E ribadisce: “Questa è la tassa che lo Stato ha deciso di mettere per pagare i debiti di Veltroni, chiaro? C’è un limite a tutto, possiamo scherzare sulle buche, ma non su queste cose.

    Vergognatevi”.

    Myrta Merlino, alquanto stupita per la reazione del sindaco romano, prova a ragionare con il suo ospite, sottolineando quanto di buono fatto dalla giunta Alemanno, ma il sindaco non ne vuole sapere di sentire ragioni e sbotta: “La si deve smettere con queste balle su Roma, continuate a presentarla come se fosse un disastro, Roma è una delle città che va meglio rispetto alla crisi economica, la dovete smettere di insultare la nostra città, va bene? Non me ne vado giusto per rispetto dei telespettatori”. La Merlino prova a rispondere: “Alemanno, io penso che Lei non abbia ascoltato bene il servizio. Sta confondendo la critica con la cronaca”, provando, ancora una volta, a calmare gli animi, ma senza successo, fino a quando è costretta a mandare la pubblicità.

    A chiusura della puntata, la Merlino si rivolge ad Alemanno, scusandosi se si è sentito colpito, ma ribadendo, ancora una volta, le buone intenzioni da parte di L’aria che tira.

    362

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàLa 7