Alda D’Eusanio, lettera a Max Tresoldi: ‘Non ho mai avuto intenzione di offenderti’

Alda D’Eusanio, lettera a Max Tresoldi: ‘Non ho mai avuto intenzione di offenderti’

Alda D'Eusanio ha inviato una lettera a Max Tresoldi per spiegargli le dichiarazioni rilasciate durante una puntata de La vita in diretta

da in La Vita in Diretta, Paola Perego, Rai 1, Alda D'Eusanio
Ultimo aggiornamento:

    Alda D’Eusanio torna a far parlare di sé dopo la polemica che l’ha vista suo malgrado protagonista poche settimane fa durante una puntata de La vita in diretta. Nel corso della trasmissione di Paola Perego e Franco Di Mare, che ospitava Max Tresoldi, uomo svegliatosi dopo un coma di dieci anni, l’ex conduttrice di Al posto tuo aveva dichiarato: “Rivolgo un appello pubblico a mia madre: se dovesse accadermi quello che è accaduto a Max, ti prego non fare come sua mamma. Quella non è vita“.

    Quelle dichiarazioni furono seguite da un polverone e da forti polemiche, al punto che le apparizioni della D’Eusanio sul piccolo schermo da quel momento si sono ridotte sensibilmente. Per chiarire la propria posizione, la giornalista ha inviato anche una lettera a Tresoldi, per spiegargli l’accaduto.

    Caro Max, ho aspettato qualche giorno prima di scriverti per chiarire il brutto fraintendimento che ti ha recato offesa e dispiacere. Ti giuro che non ho mai avuto intenzione di offendere, né tantomeno giudicare te e l’amore della tua mamma“.

    E ancora: “Io non ho il tuo coraggio caro Max, e l’ho pubblicamente dichiarato, dicendo a mia madre ‘Mamma se dovesse accadermi quello che è accaduto a Max non fare come la sua mamma, non trattenermi, lasciami andare, perché io non ce la farei a vivere quella vita“.

    La conduttrice si è difesa: “Non è un insulto dire che non ho il coraggio di vivere. L’appello a mia madre riguardava solo ed esclusivamente me, la mia vita e non quella degli altri, che sono liberi di scegliere diversamente come hai fatto tu ed essere felici come io non potrei mai essere. Sarei disperata e preferirei addormentarmi per sempre.

    Ci vuole più forza a vivere con lesioni gravi e permanenti che a morire. Ammettere la propria mancanza di coraggio non è insultare chi ce l’ha, ma un atto di onestà“.

    La D’Eusanio ha pubblicato la lettera anche sulla sua pagina Facebook; la missiva è stata commentata, tra l’altro, dall’attrice Barbara De Rossi: “Mi spiace tanto per Alda, sono sicura che è dispiaciutissima. Mi piacerebbe che qualche suo collega le desse la possibilità di chiarire. Tempo fa io ho visto che è stato dato spazio a Marrazzo da Mara Venier per chiarire le sue posizioni con il suo pubblico, sicuramente per vicende tanto più complesse. Quindi mi auguro che qualcuno aiuti Alda e le dia uno spazio per parlare“.

    Certo è che, da quella fatidica puntata, la D’Eusanio non è stata più invitata alla Vita in diretta.

    470

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN La Vita in DirettaPaola PeregoRai 1Alda D'Eusanio