Alan Scaffardi di X Factor 7: talento over tra le mani d’oro di Elio

Alan Scaffardi di X Factor 7: talento over tra le mani d’oro di Elio

Alan Scaffardi di X Factor 7: la scheda del concorrente del talent show, nel team degli Over guidato da Elio

    Si dà 8 come cantante, usa Facebook solo per lavoro e rinnega la moda. Alan Scaffardi si presenta così, in una lunga intervista allo staff di X Factor 7. A 36 anni concorre nella categoria degli Over, per vincere la nuova edizione del talent show di Sky Uno. Dice di divertirsi molto, anche nelle imitazioni, ma non ama copiare i cantanti: ha una sua personalità, poiché non “sopporto chi urla, l’ipocrisia e le persone false”, dice ai microfoni del programma.

    Tutti indizi che portano a ipotetici scontri tra i giurati :personaggio buono o buonista? Su questo si giocherà il consenso del pubblico e dei giudici, perché, dice Alan nel presentarsi alla telecamera, il suo sogno nel cassetto è “poter comprare una casa alla mia famiglia. Dice di amare Margaret Mazzantini, la scrittrice da cui ‘ruba’, spesso e volentieri, una frase che lo descriverebbe come artista: “Sono stupido, stupido come una mosca, continuo a sbattere la faccia contro ad un vetro cercando di arrivare al cielo”.

    alan x factor 7

    In queste ultime righe, forse, ha voluto dire che, a 36 anni, si sente ancora in gioco, visto che “non si può perdere un treno per allacciarsi una scarpa“, dice. “Ho cominciato a cantare a 15/16 anni”. Almeno 20 anni fa, Alan già cantava e con la stessa passione di oggi, sembrerebbe.

    Segni particolari? A nostro avviso, forse ce n’è uno: al momento non ‘buca’ particolarmente lo schermo, vuoi perché tra le nuvole, poiché innamorato, – dice di esserlo – o perché “molto superstizioso”, anche se “oltre a toccare ferro non ho riti scaramantici“.

    La sua top five musicale va da Lenny Kravitz a Lucio Dalla, motivo per cui Elio lo ha scelto, insieme agli altri concorrenti, perché “visti da vicino sono esseri umani anche loro”. Cosa avrà voluto dire con questa frase? Lo scopriremo solo nel corso delle puntate e chissà che, come spesso capita ai talent-scout, non si cambi idea.

    Che la mission impossible di Elio sia quella di rendere Alan Scaffardi più “cattivo”, almeno sul palco? The show must go on, ci starebbe tutto, se Alan ha davvero una bellissima voce! Vedremo, se anche per Mika “si vede” che Alan “ha esperienza!” e per Morgan “questa potrebbe essere la sua occasione“.

    478

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI