Ahmadinejad dice no a Stone per film su di lui

"Sebbene lui sia considerato un oppositore, in America anche l'opposizione fa parte del Grande Satana", ha detto Kalhor, consigliere presidenziale per la stampa

da , il

    Che succede se Oliver Stone ti chiede di fare un film su di te? La sottoscritta, pur non essendo una sua grande fan, ne sarebbe estremamente lusingata, e risponderebbe sì senza riserve.

    Ma Mahmoud Ahmadinejad non la pensa così: il presidente iraniano ha infatti rifiutato la proposta del regista americano. Antefatto: dopo un film su Jfk, uno su Richard Nixon e due documentari su Fidel Castro, Oliver Stone avrebbe voluto dedicarsi ad Ahmadinejad. “Per oltre un anno – ha sottolineato Mehdi Kalhor, consigliere presidenziale per la stampa, – Stone ha avanzato questa proposta per diverse vie. Anche uno o due famosi registi iraniani hanno portato questa richiesta ad Ahmadinejad”. Tuttavia, il presidente iraniano si è negato: “Sebbene lui sia considerato un oppositore, in America anche l’opposizione fa parte del Grande Satana”, ha detto Kalhor, aggiungendo: “Crediamo che non ci sia né cultura né arte nel sistema del cinema americano, che è solo uno strumento del potere”. Non che la risposta negativa dovesse essere per Stone una sorpresa: stando a quanto riporta il sito iraniano PressTv, lo stoniano “Alexander” è stato giudicato “offensivo” dagli iraniani a causa della descrizione dell’esercito persiano: disorganizzato e poco battagliero.