Agostino Saccà torna al lavoro

Agostino Saccà torna al lavoro
da in Agostino Saccà, Attualità, Fiction italiane, Primo Piano, CdA Rai, indagini, intercettazioni, Politica, Rai Fiction, Silvio Berlusconi
Ultimo aggiornamento:

    Questa mattina Agostino Saccà tornerà a ricoprire l’incarico di direttore di RaiFiction presentandosi negli uffici di Viale Mazzini lasciati lo scorso dicembre. Ironia della sorte Saccà riprende a lavorare proprio nel giorno in cui Silvio Berlusconi, ospite di una puntata speciale di Matrix (questa sera alle 21.10 su Canale 5), spiegherà agli italiani il contenuto delle telefonate con Saccà e farà il punto sullo stato della giustizia in Italia. Risentiamo un’intercettazione nella quale Saccà aggiorna Berlusconi sullo stato del CdA Rai e nella quale il Cavaliere raccomanda Evelina Manna per riuscire ad avere la maggioranza in Senato, con la cosiddetta “operazione libertaggio“.

    Per RaiFiction sarà una giornata di quelle che non si dimenticano facilmente. Da una parte Agostino Saccà torna al lavoro, forte della sentenza di reintegro pronunciata due giorni fa dal Tribunale del Lavoro di Roma, dall’altra una puntata speciale di Matrix dedicata proprio al giro di raccomandazioni e di favori che vede protagonisti il capo della divisione fiction della Rai ed importanti esponenti della tv e della politica italiana, su tutti il premier Silvio Berlusconi. Premier che, come detto, ha deciso di intervenire in tv per spiegare agli italiani cosa sta succedendo ed in particolare descrivere nel dettaglio le misure proposte dal Governo in tema di giustizia e intercettazioni telefoniche, considerate uno strumento di violazione della privacy.

    In tutto questo, il direttore generale della Rai, Claudio Cappon, pur annunciando un ricorso contro la sentenza del Tribunale del lavoro di Roma, non ha potuto far altro che riammettere Saccà al proprio incarico, sebbene di fatto non sia ancora stata notificata all’azienda la sentenza. Ma la soluzione del rapporto tra la Rai e Saccà è ben lontana dall’essere risolta.

    Nei prossimi giorni, infatti, Cappon dovrebbe presentare al CdA un nuovo fascicolo a carico di Saccà, dopo quello già aperto a dicembre e dopo i rilievi avanzati dalla commissione Etica della Rai, che avevano portato alla sospensione del direttore di RaiFiction.

    In ogni caso la Rai ha deciso di rimandare ogni decisione definitiva in attesa dell’esito dell’udienza preliminare della Procura di Napoli, fissata per l’8 luglio, quando il Gup si dovrà pronunciare sul rinvio a giudizio per corruzione nei confronti di Agostino Saccà. Il 9 luglio si terrà un nuovo CdA della Rai e in quella sede dovrebbe essere preso un provvedimento definitivo nei confronti del Direttore di RaiFiction.

    Intanto Agostino Saccà ha già annunciato di voler ricorrere al Garante della Privacy per verificare che l’uso che la Procura di Napoli sta facendo delle intercettazioni raccolte nei suoi uffici sia corretto o se si stia configurando una violazione “dei diritti costituzionali e dello statuto dei lavoratori”.
    La telenovela continua.

    735

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Agostino SaccàAttualitàFiction italianePrimo PianoCdA RaiindaginiintercettazioniPoliticaRai FictionSilvio Berlusconi