Agostino Saccà fuori dalla Rai

Agostino Saccà fuori dalla Rai

Il Tribunale del Lavoro di Roma ha negato ad Agostino Saccà il reintegro in Rai, ma ha previsto per lui un risarcimento

da in Agostino Saccà, Attualità, Fiction italiane, Personaggi Tv, Rai, intercettazioni, Rai Fiction
Ultimo aggiornamento:

    Agostino Saccà

    Il Tribunale del Lavoro di Roma ha negato ad Agostino Saccà il reintegro in Rai, ma ha previsto per lui un risarcimento. L’ex direttore di RaiFiction è quindi fuori da Viale Mazzini.

    Quanto mai complicata la vertenza giudiziaria che ha visto protagonista Agostino Saccà, ex direttore di RaiFiction, coinvolto nel 2007 in un’indagine su presunti casi di corruzione (che avrebbero visto Saccà impegnato nella creazione di una Cittadella della Fiction in Calabria all’insaputa della Rai ma servendosi della posizione di potere all’interno della tv di Stato) caso per il quale la posizione di Saccà è stata poi archiviata dalla Procura di Roma. Tralasciamo la questione sulle intercettazioni telefoniche che hanno messo in luce raccomandazioni eccellenti, che hanno coinvolto anche Silvio Berlusconi, e che di fatto fanno da corollario alla vicenda principale, quali scambi di favori in vista di una carriera da imprenditore privato nel campo della fiction.

    E’ arrivata in questi giorni, invece, una pronuncia del Tribunale del Lavoro di Roma, cui Saccà si era appellato dopo il licenziamento annunciato dai vertici Rai il 27 febbraio 2008. Licenziamento, a suo avviso, non motivato e per il quale aveva chiesto il reintegro nell’azienda. Di fatto Saccà era stato sospeso (lui dice autosospeso) dall’incarico di direttore di RaiFiction e poi trasferito alla Direzione Marketing dell’azienda, mentre il suo posto veniva conquistato ad interim da Fabrizio Del Noce.

    Ora il Tribunale ha rigettato il ricorso contro il licenziamento del manager, ma ha riconosciuto allo stesso il pagamento di 9 mesi e mezzi di stipendio come risarcimento per il licenziamento avvenuto 11 mesi prima del compimento dei 65 anni età, quindi del pensionamento.

    Non entriamo più di tanto nel merito della procedura e delle sentenze, alquanto oscure per chi non mastica un po’ di legge: ci limitiamo a osservare che ormai Saccà è fuori dalla Rai. Almeno per il tribunale del lavoro di Roma. Chissà però che il nuovo CdA Rai non gli riconosca qualche ruolo nel nuovo organico, magari come consulente. Del resto non più tardi di un mese fa Saccà dichiarava fiero “Io sono la Rai”, sicuro di un suo rientro in azienda.

    450

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Agostino SaccàAttualitàFiction italianePersonaggi TvRaiintercettazioniRai Fiction