Affari Tuoi, Fabrizio Del Noce difende Flavio Insinna, il Codacons esige provvedimenti immediati

Fabrizio Del Noce ha deciso di intervenire sul caso sollevato da Striscia La Notizia, parlando degli ‘sfoghi di Flavio Insinna’ e spendendo parole vere nei confronti del conduttori di Affari Tuoi. Nel mentre, è intervenuto anche il Codacons, il quale esige dei provvidenti da parte della Rai nei confronti del presentatore

da , il

    Affari Tuoi, Fabrizio Del Noce difende Flavio Insinna, il Codacons esige provvedimenti immediati

    Questa volta è Fabrizio Del Noce a parlare e a difendere il conduttore di Affari Tuoi Flavio Insinna circa gli audio diffusi da Striscia la Notizia e che hanno sollevato un vero e proprio caso mediatico. La bufera, però, non è destinata a placarsi tanto presto. Il Codacons ha deciso di intervenire su questa vicenda e sugli sfoghi di Insinna, affermando di denunciare per discriminazione sul luogo di lavoro l’azienda e i suoi vertici se non saranno presi provvedimenti per Flavio Insinna, che nel frattempo ha scritto pubblicamente delle scuse per le sue parole.

    Fabrizio Del Noce, il dirigente di Rai 1 che ha affidato nel 2006 la conduzione di Affari Tuoi a Flavio Insinna, si è espresso sulla tanto chiacchierata vicenda, spendendo parole sincere nei confronti del conduttore che da giorni è al centro dell’attenzione mediatica e che già aveva avuto solidarietà da parte di Andrea Fabiano.

    Fabrizio Del Noce difende Flavio Insinna: ‘E’ un’ottima persona’

    Intervistato da Il Giornale, Fabrizio Del Noce ha detto la sua su Flavio Insinna, definendolo un’ottima persona e un professionista del settore, mettendo però in luce il suo carattere sanguigno e affermando che chi lo ingaggia per un lavoro sa benissimo che dovrà fare i conti con questi problemi caratteriali. ‘Tutti nell’ambiente televisivo sanno che Flavio ha un carattere sanguigno e fumantino’, ha dichiarato Del Noce, per poi aggiungere: ‘Ma è anche un grande professionista e un’ottima persona. Quando direttori e produttori lo ingaggiano, sono consapevoli che devono affrontare questi problemi di umore’.

    Fabrizio Del Noce ha poi proseguito spiegando come trattare con Flavio Insinna, sottolineando il fatto che i suoi sono solo dei momenti di rabbia che vanno saputi decontestualizzare: ‘Bisogna non mettersi di punta contro di lui quando si imbufalisce e lasciarlo decantare. Poi si tranquillizza e ragiona’.

    L’ex direttore Rai, inoltre, ha detto la sua sulla vicenda scatenata da Striscia La Notizia, sostenendo che la carriera di Flavio Insinna non sarà intaccata da tutto quello che sta accadendo: ‘La sua carriera non ne verrà danneggiata, perché quelli erano fuori onda, registrazioni di parole dette dietro le quinte, durante le dirette dei programmi non ha mai trasceso – sostiene Del Noce – Si capirà che tutto questo nasce dal fatto che lo hanno puntato per qualche motivo sconosciuto’.

    Perché gli sfoghi del conduttore che mostrano il suo carattere così irascibile sono venuti solo fuori adesso? Del Noce, nell’intervista a Il Giornale, ha fatto la sua ipotesi: ‘Probabilmente, ma è solo una mia deduzione, qualcuno in Rai che gli ha giurato vendetta se li è tenuti nel cassetto e li ha tirati fuori al momento opportuno e quando non ha più timore di venire scoperto’.

    Codacons contro la Rai sul caso di Flavio Insinna: ‘Prendere provvedimenti immediati’

    Se Del Noce sostiene che Flavio Insinna non sarà danneggiato dal caso scatenato dal tg satirico di Antonio Ricci, di diverso avviso è il Codacons, il quale esige dei provvedimenti immediati nei confronti nel conduttore da parte della Rai. Il Codacons, infatti, sostiene che la Rai abbia usato il pugno di ferro contro Paola Perego, per il servizio sulle donne dell’est andato in onda lo scorso marzo all’interno della trasmissione Parliamone Sabato. Infatti, dopo le numerose polemiche, il programma tv è stato cancellato.

    ‘La Rai sembra seguire il principio del “due pesi e due misure” – ha spiegato Carlo Rienzi, presidente del Codacons – ha chiuso in tutta fretta il programma di Paola Perego utilizzando il pugno di ferro per un servizio innocuo sulle donne dell’est, ma dimostra clemenza e solidarietà a Flavio Insinna nonostante la violenza verbale del conduttore e le gravi offese a donne e concorrenti rivolte in pubblico’.

    Il Codacons, quindi, vuole che la Rai adotti provvedimenti immediati altrimenti, in caso contrario, l’azienda e i suoi vertici saranno denunciati per discriminazione sul luogo di lavoro.