Affari Tuoi 2014-2015, il gioco di Rai Uno con Flavio Insinna: le novità del meccanismo

Affari Tuoi il gioco di Rai Uno con Flavio Insinna dal 7 settembre 2014

da , il

    In questo via vai generale, c’è anche Affari Tuoi: la nuova edizione 2014-2015 del gioco a premi di Rai Uno condotto (ancora) da Flavio Insinna, pronto a debuttare nuovamente in access prime time (Striscia, invece, lo farà dal 22 settembre), a partire dalle 20.40 di domenica 7 settembre. Conduzione confermata, ma anche qualche novità nel meccanismo del game e quiz dei pacchi fortunati (ma non sempre!) da ‘scavicchiare’ e (non) aprire… E’ una delle stagioni tv più ‘affollate’ per cui molti dei programmi tv partiranno nella settimana dal 7 settembre alla domenica successiva.

    Mentre sui social Flavio Insinna si diverte nel realizzare promo in simpatia (lo vediamo raffigurato per scherzo insieme agli chef Barbieri, Cracco, Canavacciuolo, ad esempio, o anche con Starsky e Hutch), il Teatro delle Vittorie, ribattezzato per lo show di Rai Uno come Officina delle vittorie, in quel della Capitale romana, è pronto anche quest’anno ad ospitare novità per l’autunno 2014.

    La passata fortunata edizione di Affari Tuoi, che ha riscoperto a sorpresa ascolti superiori ai 5 milioni di telespettatori, altrimenti in calo nelle stagioni condotte da Max Giusti, con una formula rinnovata che ha messo al centro del game anche la ‘versione reality con le vicissitudine dei giocatori’, è pronta dunque a rinnovarsi.

    Su tutte, sono due le novità che vedremo in questa nuova stagione: le due nuove ‘opzioni di gara’ Ci penso io e Mangia come parli, che affiancheranno quelle già note (Dimezza, Raddoppia, Cambio Obbligato, Apri un blu, Pericolo Pubblico, Vai o resti, Provaci e Chiedo l’aumento).

    Nel primo nuovo caso (Ci penso io), il pacchista – come da regolamento – abbandona la sua postazione e al suo posto siederà lo stesso concorrente che gli ha appena svelato questa opzione. Il concorrente ‘sostituto’, infatti, chiamerà l’apertura di tre pacchi: aperto il terzo e ultimo pacco, il pacchista riprenderà il suo posto. Se all’interno delle tre chiamate sono previste telefonate della Dottoressa, il ‘sostituto’ è tenuto a rispondere, facendo le veci del ‘titolare’.

    Però – è chiaro – il ‘sostituto’ non potrà giocare il finale della partita, riservata al pacchista. In caso di condotta irregolare di quest’ultimo, che non può in nessun modo intervenire nella gara del ‘sostituto’, che comunque non vince mai, se non a titolo di rappresentanza per il pacchista, la produzione può decidere di decurtare l’eventuale premio del 50%.

    L’altra nuova ‘opzione di gioco’ si chiama Mangia come parli: al pacchista viene sottoposto un proverbio, un modo di dire, o gli ingredienti principali/determinati passaggi per la realizzazione di una ricetta regionale. Il tutto – come da regolamento – viene espresso con precisi termini dialettali che il concorrente dovrà tradurre in Italiano entro 30 secondi, vincendo così 1000 euro in gettoni d’oro. Naturalmente, la produzione eviterà di chiedere al pacchista un dialetto della propria regione d’appartenenza.

    Inoltre, in questa nuova edizione, conosceremo una nuova mascotte: Paquita, nuovo e simpatico personaggio, una bimba dai capelli biondi, sbarazzina, ma dal caratterino alquanto ribelle, visto che la vedremo muoversi in monopattino per tutto lo studio, che ha tra l’altro una nuova colorata scenografia, con la regia di Stefano Mignucci e la produzione Endemol Italia, che ha curato anche i casting.